Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Informazioni

Nome dell'intervistato: Maurizio Bertoldi

Nome della ONG: Informatici Senza Frontiere (locale) - Comboni Samaritan of Gulu

Ubicazione (città, paese): Milano - Gulu, Uganda

Collegamenti Web: www.informaticisenzafrontiere.it

Sommario

Il progetto ha lo scopo di informatizzare una NGO operante a Gulu, nord dell'Uganda. Il progetto ha lo scopo di riprogettare e ricostituire l'infrastruttura IT di una NGO operante nel distretto di Gulu - Uganda (http://en.wikipedia.org/wiki/Gulu) La sezione milanese di ISF sta gestendo il progetto, con il supporto locale degli enti coinvolti e di Sinapto (http://www.sinapto.com) per la parte operativa di preparazione del parco PC.

Sfide

L’ONG Comboni Samaritans of Gulu è un’organizzazione non profit ugandese fondata ufficialmente nel 1992 al fine di intervenire contro la diffusione dell’epidemia dell’AIDS e il suo drammatico impatto sulla comunità. Principali settori di intervento:

  • HEALTH DEPARTMENT
    • L’organizzazione assicura assistenza e supporto a circa 4.500 persone malate di AIDS (PLWHA – people leaving with HIV/AIDS), di cui 1.930 sotto trattamento antiretrovirale (ARV)
  • EDUCATION DEPARTMENT
    • L’organizzazione assicura il sostegno a circa 1.000 figli di genitori gravemente ammalati, agli orfani e ai bambini capi-famiglia.
  • YOUTH DEPARTMENT
    • Questo settore nasce con due obiettivi primari: Prevenzione e sensibilizzazione sulle tematiche legate all’AIDS e l'attività di peace building e riconciliazione post-conflitto

Soluzione

Per tutte le ONG operanti in paesi in via di sviluppo: Necessità di infrastruttura IT adeguata e funzionante Accesso ad Internet come chiave primaria: condivisione / scambio informazioni

  • possibilità di supporto da remoto
  • Infrastruttura locale minima, servizi in modalità
  • ASP localizzati in Italia
  • Formazione e trasferimento di conoscenza a personale locale
  • Coordinamento e supervisione tecnologica da remoto

L'utilizzo di tecnologie Opensource è un fattore chiave nell'implementazione tecnologica di soluzioni in questi contesti. Nello specifico, il progetto prevede:

  • Circa 30 postazioni PC client con queste caratteristiche:
    • IBM Netvista P4 1700 - 256 Mb Ram - 20Gb HD
    • Dotazione Software:
      • Sistema operativo Ubuntu 9.04 (si sta valutando l'upgrade a Ubuntu 9.10)
      • Suite Openoffice
      • Mozilla Firefox
      • Mozilla Thunderbird
      • Skype
  • Un server di rete basato su sistema operativo Ubuntu server 9.10

Domande dell'intervista

  • È possibile avere alcuni esempi di cosa è stato fatto? Magari avere delle immagini da condividere??
    • Sarà possibile a breve, a seguito della prossima missione a Gulu prevista per fine marzo.
  • Vengono utilizzate anche altre distribuzioni linux?
    • sì, la distribuzione devil-linux per un sistema gateway / firewall / proxy, che permette l'utilizzo di un PC senza disco rigido.
  • Viene utilizzato anche software proprietario?
    • Si, in particolare software per la gestione della NGO (software di contabilità, non disponibile con facilità in ambito opensource).
  • Che suggerimento dovrebbe essere dato ad Ubuntu per soddisfare al meglio le proprie esigenze?
    • Al momento semplicemente di continuare così !
  • Cosa sarebbe bello vedere migliorato in Ubuntu, risorse come la documentazione?
    • sicuramente documentazione accessibile a tutti (ad es. video esplicativi) accessibili anche in assenza di connettività internet.

Esperienze

  • Qual'è il più grande ostacolo incontrato con Ubuntu?
    • la mancanza di supporto per alcune vecchie periferiche (difficoltà per altro minima) e le prestazioni migliorabili dell'ambiente grafico su PC con schede grafiche non recenti. Ci sono poi difficoltà legate all'abitudine culturale di utilizzo di piattaforme e sistemi operativi proprietari.
  • e quale invece il miglior trucco imparato durante il cammino?
    • la facilità di "clonazione" delle postazioni ! una volta preparato un master, esso è facilmente replicabile e utilizzabile su vari PC.
  • Cosa suggerire ai nostri lettori interessati in attività simili a questa?
    • di partire dai piccoli progetti (un singolo pc per una piccola associazione, un server samba....)
  • Come possono i lettori interessati aiutare l'organizzazione?
    • andando sul sito www.informaticisenzafrontiere.org, iscrivendosi come soci e contribuendo con il proprio contributo, anche piccolo !


CategoryComunitaPromozione