Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

Glossario

Questo è il Glossario di Ubuntu. È basato sul glossario di Debian GNU/Linux scritto dal progetto NewbieDoc. Prova ad introdurre alcune parole che sono usate comunemente in Ubuntu, Debian e in altre comunità Linux, ma non sempre spiegate.

A

access permission, permessi di accesso

Un set di permessi associato con ogni file o directory, (includendo "file speciali"), che determinano chi può leggere, scrivere o eseguire il file. Solo il proprietario del file o il super-user può modificare questi permessi. Il formato dei permessi di accesso, mostrati da ls -l, è una lista di 10 simboli:

drwxr-xr-x
Il primo simbolo può essere sia - o d, nel secondo caso il file in questione è una directory. In seguito, ci sono tre sequenze di tre simboli ognuna, che dicono se il file (o la directory) è leggibile, scrivibile ed eseguibile. Le tre sequenze rappresentano rispettivamente il proprietario, il gruppo e "ogni altro" permesso. Ad esempio, l'esempio sopra citato rappresenta un file che
  • È una directory
  • Dà al proprietario i permessi di read (lettura), write(scrittura) e permessi di esecuzione
  • Dà al gruppo permessi di lettura ed esecuzione
  • Dà a tutti sia permessi di lettura che esecuzione

Guarda anche Owner(Proprietario), group(gruppo).

add-on, aggiungi su
Software che può essere aggiunto in un'applicazione installata.
address book, rubrica
File contenente informazioni riguardanti persone, luoghi e organizzazioni. La forma delle informazioni di contatto varia tra i tipi di contatti. Una persona, ad esempio, potrebbe avere un nome, un indirizzo e un numero di telefono, mentre un sito Web in genere ha solo un URL associato.
AFAIK
Per quel che ne so (As Far As I Know)
alert, mettere in guardia
Metodo con cui un utente riceve una notifica di un evento anomalo. Nei moderni sistemi operativi con interfaccia grafica si presenta sullo schermo con un tipico avviso ed assume la forma di una finestra di dialogo contenente informazioni su come operare. In un sistema server, questo avviso può essere ricevuto tramite un'email inviata a un indirizzo specificato oppure un messaggio di testo SMS inviato a un numero di telefono specifico. La caratteristica che definisce il termine alert riguarda il fatto che trasmette informazioni a un utente e non il metodo con cui lo fa.
ASCII
American Standard Code for Information Interchange. Lo standard per rappresentare lettere, numeri e caratteri di controllo su 7 bit (8 per set di caratteri accentati). Un file di testo ascii è un file che può essere letto direttamente dagli editor testuali di base, come (cat, more, joe). Guarda anche Unicode.
autocompletion, autocompletamento

Una caratteristica della maggior parte delle Shell (incluse bash, tcsh, ksh e specialmente zsh) che permette alla shell di completare un comando quando è possibile farlo senza ambiguità. A volte offre una lista delle possibilità di completamento. Guarda la Manpage della tua shell per l'esatta sintassi e possibili usi. Con bash e tcsh, il completamento è ottenuto premendo il tasto TAB. Con ksh, è possibile premendo due volte il tasto ESC...guarda la Manpage.

B

background

Si dice che un processo è eseguito "in background" quando non sta occupando il terminale. Alcuni programmi includono demoni e altro. Puoi mettere un programma in esecuzione in background in bash con Ctrl+Z. Bash emetterà il nome del programma e il numero che potrai usare per riportare il programma in foreground, con fg <number>.

binary - binaries, binario-binari
I file binari sono file non scritti in ASCII (in un formato leggibile dall'uomo), ma in successione di byte. I file binari includono file eseguibili compilati, file compressi (incluse le immagini), e altri file di dati che non hanno bisogno o non permettono una facile lettura.
BTW
By the way (a proposito, tra l'altro)

C

C Language, Linguaggio C
Uno dei più potenti linguaggi di programmazione in assoluto. Linux è scritto in C, come la maggior parte dei sistemi UNIX: è molto portabile in architetture UNIX. Infatti, il C è stato inventato per essere un linguaggio che voleva rendere la scrittura di un sistema operativo semplice, ed è stato creato per creare UNIX prima di tutto. Un programmatore scriverà il codice sorgente in C in un editor di testo ed in seguito lo compilerà in formato eseguibile binario. Vedi anche Interpreters (Interpreti)
chown

Il comando chown cambia il proprietario di un file o una directory in un altro utente. Uso: chown <nuovo proprietario> <file/directory>

Compiler, Compilatore
Un compilatore traduce il codice sorgente (per esempio leggibile dall'uomo, ASCII) in codice binario(macchina), per essere eseguito. GCC è il Compilatore C della GNU, ed è distribuito con la maggior parte delle distribuzioni linux.

D

daemon, demone
È un programma che lavora in background, e fornisce dei servizi agli utenti. Il demone è solitamente "addormentato", e "si sveglia" solo quando gli è assegnato un compito. Un buon esempio è il demone della stampante, che passa il suo tempo aspettando documenti inviati alla stampante. Guarda anche background.
Debian

Debian è la distribuzione sulla quale è basata Ubuntu. Come Ubuntu, Debian contiene solamente software Libero (Free Software). Per ogni informazione, visita http://www.debian.org. Ci sono simultaneamente tre release di Debian GNU/Linux. Una è stabile (stable), una instabile(unstable) e una intermediaria detta "testing". La stable è la release in cui gli aggiornamenti sono finiti e i pacchetti sono aggiornati solo per ragioni di sicurezza, per fissare bug. La unstable è la release di sviluppo. Nella testing puoi trovare tutti i pacchetti che hanno superato 14 giorni di duro lavoro nell'area unstable e sono considerati pronti per il servizio. Debian è stata creata nel 1993 da Ian Murdock. È chiamata così a causa del suo nome ed il nome di sua moglie, Debra: Deb-ian (si pronuncia così come è scritto debian).

Dependencies, Dipendenze
Una dipendenza è un "collegamento" tra due pacchetti, soprattutto quando un pacchetto è richiesto per rendere funzionante un altro o per installarlo. (debconf è usato per configurare un numero di software. È scritto in perl per cui dipende dal pacchetto perl. I pacchetti che dipendono da debconf, dipendono anche da perl, il quale dipende da.....). Le dipendenze si riferiscono anche a conflitti di software e versioni. Non puoi rimuovere facilmente un pacchetto se un altro pacchetto dipende da esso. Nessun gestore di pacchetti ti permetterà di farlo senza un comando per ignorare le dipendenze.

Guarda anche Packages, Pacchetti.

/dev
/dev contiene "pseudo file" che sono realmente porte nelle periferiche. La maggior parte delle periferiche sono "contattate" da uno o più file /dev/* . Ad esempio:
  • /dev/fd0 = Il primo floppy disk drive (l'equivalente di A: in MS-DOS)

  • /dev/fd1 = Il secondo floppy disk drive (l'equivalente di B: in MS-DOS)

  • /dev/hd[a-d] = drive IDE

    • /dev/hda = drive principale(master) , controller 1
    • /dev/hdb = drive secondario (slave), controller 1
    • /dev/hdc = drive principale, controller 2
    • /dev/hdd = drive secondario, controller 2
      • per ottenere le partizioni, aggiungi il numero delle partizioni:
        • /dev/hda1 /dev/hdb6 /dev/hdd19
  • /dev/sc[a-...] = drives SCSI

    • /dev/scd = device SCSI ID 4(<== è esatto?)

      • per ottenere le partizioni, aggiungi il numero delle partizioni
  • a seconda dei tuoi driver audio, questi device sono usati per emettere, ricevere audio:
    • /dev/audio
    • /dev/dsp
    • /dev/mixer
    • /dev/sequencer
  • /dev/tty* = interfaccia di terminale remota

  • /dev/pts/* = pseudo-interfaccia tty, ssh o (orrore!) telnet

  • /dev/pts/* ti permette di interagire con una shell come una tty reale (vedi su)
  • /dev/com = la tua porta COM del mouse

    • Alcuni di questi file sono link simbolici ad altri, come ad esempio:
      • /dev/mouse -> /dev/psaux per mouse PS/2

      • /dev/cdrom -> /dev/hdc se hai un drive CD-Rom IDE

      ed altri.
    Distribution - distro - dists, Distribuzione - distro - dists
    "Linux" vero e proprio non esiste. Una distribuzione è
    1. un Kernel Linux, e
    2. applicazione (software).
    Il tipo di software, e tutti i suoi dettagli, dipendono dalla distribuzione. Tra queste: Debian, Red Hat, Slackware, Mandrake ... e molte altre. Si differenziano per gli strumenti che offrono per maneggiare e/o installare il sistema e i programmi.
  • E

    Emacs
    Uno dei più famosi editor testuali nel mondo linux. Parte del progetto GNU, c'è una versione solo testo ed una grafica, con molti "plugins" disponibili per personalizzare la tua versione. Emacs ha la reputazione di essere in grado di fare tutto. Tieni in mente che è moderatamente difficile da usare, specialmente con tutti i plugin installati. Molte persone stanno lontane da Emacs, dicendo che il compito di un editor è di farti editare, e i programmi dovrebbero fare una cosa bene invece che tutto. Vedi anche joe.
    Ext3 FS

    Third-Extended Filesystem, al momento è il filesystem standard usato in Linux.

    • Guarda anche Filesystem.

    F

    FAT
    Il nome standard per la famiglia dei filesystem che usa il formato File Allocation Table della Microsoft. Per esempio, FAT16 è il vecchio file system di MS-DOS, VFAT è il filesystem introdotto da Windows 95, permettendo nomi di files più lunghi di 8 caratteri, e FAT32 è il filesystem corrente per i sistemi Windows, con alcuni miglioramente su VFAT. Windows NT usa in filesystem differente conosciuto come NTFS invece di FAT. Comunque, Linux è in grado di accedere a tutti questi filesystem, basta disporre dei tool giusti (spesso scrivere su NTFS può risultare rischioso).
    • Guarda anche Filesystem.
    Filesystem
    un modo per collocare file su dispositivi come hard disk, floppy, cdrom, etc...
    • ext3 (3nd Extended) è adesso il FS "nativo" per Linux.

    • ReiserFS è un filesystem recente, dotato di velocità e stabilità.

    • fat e vfat sono i nomi linux per i filesystem standard Microsoft(r) Windows(r) : fat16 (fat) e fat32 (vfat).

    • iso9660 è di solito lo standard per i CD-ROM.

    • smb,nfs,... sono filesystem di rete, che permettono di condividere dati tra computer. 'smb' è conosciuto meglio in Microsoft(r) come 'Network Neighborhood'.

    • proc,dev,... anch'essi filesystem "speciali".

      • Linux supporta una grande quantità di altri filesystem, la maggior parte dei quali in lettura/scrittura, altri almeno in lettura.
    Free Software, Software Libero

    libero è inteso nel senso di "libertà". È un modo di creare e distribuire software con il codice sorgente e con i diritti modificati, aggiornando e (ri-)vendendolo nel modo che si ritiene opportuno, sempre secondo la licenza (di solito la GNU Public License (GPL)). Il termine Open Source è utilizzato anche anche per il software libero non per una credenza ideologica, ma perche è un modo conveniente per sviluppare programmi. Guarda http://www.opensource.org . Il software Open source include ma non è ristretto nel Free Software. È anche più semplice convincere le compagnie di software a rilasciare i loro sorgenti con il termine "Open Source" che con il termine "Free Software". Guarda http://www.gnu.org

    FWIW
    For What It's Worth (Per questo è meritevole)
    FPS

    Sparatutto in prima persona (dall'inglese First Person Shooter); è il termine adottato per indicare i videogiochi dove lo scopo principale è quello di affrontare livelli ambientati in esterni o interni con la visuale di gioco che simula la vista del personaggio principale (in prima persona).

    Free shard
    Server di gioco libero, spesso basato su emulatori dei server ufficiali. Esempi di emulatori server sono L2j (per Lineage II) e WoWEmu (per il gioco World Of Warcraft).

    G

    GNU

    Acronimo ricorsivo per "GNU's Not Unix". Il progetto GNU è iniziato nel 1984 per mano di Richard M Stallman, uno sviluppatore di software all'AI Lab di MIT. Il suo scopo è di fornire un Free Software di alta qualità.

    groups
    I gruppi di utenti sono una caratteristica ereditata da UNIX. I gruppi esistono cosicché le risorse possano essere condivise tra più utenti appartenenti allo stesso gruppo. Per esempio, mentre i file per un nostro progetto sono solitamente di proprietà dell'autore, se sono parte del gruppo newbiedoc, si fa in modo che altri di noi possano lavorare su di essi. Guarda anche access permissions (permessi di accesso).

    H

    Hard link

    il contrario del symlink(symbolic link, vedi symlink), l'attuale dato è puntato da più che una voce. Un link simbolico è solo un file che si riferisce ad un altro file; un hard link (collegamento fisico) ha esattamente le stesse informazioni, locazione allo stesso spazio sul disco. Con un hard link, puoi scegliere una qualunque dell'istanza del file, e cancellare tutte le altre, e il file esisterà ancora; con un link simbolico puoi cancellare il file oggetto, dopodiché tutti i link simbolici che puntavano al file, punteranno ad un file non esistente! Ma è più facile distinguere un link simbolico dal file originale, che l'originale da qualunque altro hard link che fa riferimento ad esso. Infatti è impossibile, dato che sono la stessa identica cosa! Gli Hard link stanno diventando sempre più obsoleti, in favore dei "soft link". Io raccomando fortemente di usare i symlink, a meno che tu non sappia cosa stai facendo. (il numero di hard link può essere visto nella seconda colonna di ls -l). Se cancelli un file con un numero di referenze > di 1, questo vuol dire che il dato è salvato da qualche parte, e accessibile attraverso un altro hard link, se il numero di reference == 1, e tu cancelli il file, il dato verrà perso e lo spazio rilasciato.

    HTH
    Hope This Helps (Spero questo aiuti)

    I

    IIRC
    If I (Recall|Remember) Correctly (Se ricordo correttamente)
    IMHO
    In My (Honest|Humble) Opinion (Per la mia modesta opinione)
    Image, Immagine


    * Grafica per Computer: un immagine è una array bidimensionale di punti colorati. Può essere salvata in una gran quantità di formati (gif, png, jpg, tiff, bmp...) e può essere mostrata con un ancora più grande quantità di strumenti. Browser web, visualizzatori d'immagini o strumenti per processare immagini, come ad esempio Gimp.
    * Files: un immagine è una copia esatta di un grossa quantità di dati. In genere, le immagini sono usate creando CD o floppy avviabili, copiando l'immagine di un kernel linux su di loro. Un altro uso si ha copiando i CD: prima crei l'immagine di un hard disk o di tutto ciò che vuoi (files di dati, o audio) e poi copi questa immagine sul CDR.

    Interpreters, Interpreti
    un programma che può eseguire comandi letti da un file di testo. La shell è un interprete, così lo sono perl, tcl/tk, python, scheme, e per alcuni aspetti, Java. Uno script (o perl, o qualunque altro) per la shell non ha bisogno di essere compilato, per cui è molto portabile. Tuttavia i linguaggi interpretati non sono di solito così veloci come quelli compilati come il C, e richiedono la presenza del loro interprete.

    J

    Java

    "Un linguaggio di alto livello portabile, orientato agli oggetti, la cui sintassi è basata su quella del C++". Java è in questo momento un linguaggio molto popolare. È orientato agli oggetti ed fu originariamente creato dalla Sun Microsystems per fornire agli sviluppatori un linguaggio molto portabile per un uso nei diversi device. Per tradizione, un programma Java è interpretato da una Java Virtual Machine: un software di emulazione delle variabili nei processi (processore, memoria, stack, etc.) La JVM è differente da un'architettura ad un'altra. Questo rende un programma Java eccezionalmente lento in alcune occasioni, comparato con un programma equivalente in C++. Tuttavia, è di un livello molto alto di portabilità, e lo rende ideale per espandere il concetto di software client-server. L'ultima scoperta dello sviluppo di Java , è che non include una diretta compilazione, rendendo i programmi più veloci, e in espansione nelle aree grafiche per quanto riguarda i computer.

    joe

    Un editor di testo. (Attualmente, è "L'Editor di Joe"). joe è basato principalmente su WordStar, un programma molto popolare per MS-Dos. Guarda anche Emacs, Recursive.

    K

    Kernel
    L'essenza di un sistema linux, il kernel è caricato subito dopo che il tuo bootloader carica linux, e fa partire il sistema secondo la tua configurazione. È il direttore dell'orchestra di linux. Versioni del Kernel:
    • Primo (maggiore) numero: il "Numero Grande", che cambia non molto spesso.
    • Secondo (minore) numero: il numero di release (rilascio). È pari per le release stabili e dispari per quelle di sviluppo.
    • Terzo numero (patch): il numero di aggiornamento, di solito un fissa-bug, o piccoli aggiornamenti. Non installare un kernel con un numero minore dispari (per esempio 2.3) e sperare che tutto funzioni perfettamente così come ti aspetti. Il numero dispari vuol dire che è un kernel di sviluppo, pavimenta la strada per la prossima versione "pari", ossia stabile (per esempio 2.4)

    L

    Linux

    nel vero senso della parola, "Linux" si riferisce solo al kernel. Quello che la maggior parte delle persone chiamano "Linux" è di fatto "GNU/Linux", in accordo con la Free Software Foundation. Il nome "Linux" deriva dalla contrazione di UNIX e Linus Torvalds, che scrisse uno dei primi kernel free basati su Unix. È stato usato dal progetto GNU come un kernel per i loro sistemi mentre il kernel HURD era|è in sviluppo.

    M

    Mailing List
    Ci sono molte (centinaia almeno) liste di utenti, ma prima guarda gli archivi, Ad alcuni dei guru non piace rispondere alle stesse domande più volte. Sono la cosa più stretta che puoi trovare ad una "Hot-Line".
    ManPage

    Un file formattato in modo speciale che offre informazioni su un comando specifico o su un argomento.

    man ls
    chiama la manpage per il comando ls, mostrando la sintassi, le opzioni, etc. La maggior parte dei comandi che installi hanno il loro manuale nello stesso posto (in genere /usr/share/man). Esiste una variabile MANPATH che può puntare a tutte le directory contenenti le manpage).
    Mount

    Un file system è organizzato in una forma ad albero, con sottodirectory. Per poter accedere ad un altro filesystem (altra partizione, disco, etc) si ha bisogno di montarlo. Si fa specificando il tipo di filesystem (ext3, fat...) e la directory in cui mettere la root del nuovo filesystem. Se hai un disco dos chiamato C nel quale ci sono i files autoexec.bat e config.sys, allora il comando

    mount -t msdos /dev/hda1 /mnt/dos

    farà il link di C:\ nella directory /mnt/dos. Quindi

    ls /mnt/dos

    darà

    autoexec.bat config.sys 

    I filesystem linux sono in genere montati automaticamente durante la fase di boot, cominciando con il filesystem root, e poi gli atri: /usr, /home, etc. Guarda il tuo /etc/fstab per maggiori dettagli. Sii prudente quandi cambi /etc/fstab, non montare /usr/local prima di aver montato /usr, non ha senso...

    • ATTENZIONE: La directory chiamata mount point DEVE esistere e DEVE ASSOLUTAMENTE essere VUOTA prima di qualunque operazione di mount, o nasconderai i files che potrebbero essere richiesti per la stabilità del sistema. Per cui NON montare NIENTE su / a meno che tu non sappia realmente cosa stai facendo. Se pensi che possa servirti a qualcosa, guarda il comando chroot.

    O

    Open Source
    Un termine generale che si riferisce al software che ha il suo codice incluso, così il consumatore può modificare il software se vuole. È usato generalmente (aggiungo non proprio correttamente) come sinonimo di Free Software.
    Owner, Proprietario

    L'utente con permessi individuali ad un file o ad una directory. Di default, il proprietario è l'utente che ha originariamente creato il file, ma può essere cambiato mediante il comando chown.

    • Guarda anche permissions, chown.

    P

    /proc/*
    Pseudo-directory strutturata per comunicare con i processi e altri "dietro-le-quinte" come il networking, la memoria, etc. Questi file non esistono realmente; quando leggi, il sistema riporta informazioni, ed alcuni elementi; quando scrivi, cambia le attività del sistema. Molto bello!
    • /proc/$$ = informazioni circa la shell corrente ($$) includendo la linea di comando, la directory corrente, le variabili di sistema, etc

    • /proc/self/ = symlink alle informazioni sul processo corrente

    • /proc/sys/net/* = ...

    • /proc/pci = informazioni circa i device PCI

    • /proc/interrupts = per monitorare gli IRQ

    • ...
    Packages, Pacchetti
    Il software Linux è tipicamente distribuito in "tarballs" o in pacchetti. La maggior parte delle distribuzioni preferisce la forma dei pacchetti per due ragioni:
    • È più facile tenere traccia di cosa è installato, e ciò vuole anche dire monitorare dove sono i pacchetti (e la versione. Questo è molto importante perchè, nel mondo Linux, il software cambia spesso)
    • È molto conveniente per verificare se le dipendenze sono soddisfatte.

    In particolare Ubuntu utilizza il sistema Debian di pacchettizzazione attraverso pacchetti *.deb.

    Package management, Gestore di pacchetti

    Nei sistemi Ubuntu, si usa synaptic, aptitude, apt-get o dpkg. I pacchetti di Ubuntu e di Debian hanno estensione .deb, ed i pacchetti di Red Hat hanno estensione .rpm.

    Partition, Partizione

    Una partizione è una parte dell'hard disk nella quale può essere impostato un filesystem. Un hard disk può avere diverse partizioni, ognuna delle quali con il suo filesystem. Questo rende possibile avere due o più sistemi operativi coesistenti nello stesso hard disk, ognuno dei quali vive nella sua partizione (o nelle sue partizioni). "Partizionare l'hard disk" vuol dire dividerlo in partizioni. C'è un gran numero di strumenti per farlo, tra questi i nativi di Linux fdisk e cfdisk, ma anche "Partition Magic" per Windows. Linux richiede almeno due partizioni: una è la partizione swap di Linux, e l'altra è il filesystem root ext3. Tuttavia è talvolta raccomandato montare /usr, /home, e altre directory su altre partizioni a loro dedicate.

    path, percorso

    La lista delle directory a partire dalla directory root (absolute path, percorso assoluto), o da qualunque directory (relative path, percorso relativo), fino ad un dato file: /usr/bin/vi è l'absolute path di vi. Quando la directory corrente è /usr il path realtivo di vi è ./bin/vi. Alcuni lo riferiscono a PATH, che è una lista di directories grazie alla quale è possibile eseguire un comando senza scrivere il path completo. Per esempio, se /usr/bin non fosse presente nel tuo PATH, dovresti usare in comando /usr/bin/vi invece del più semplice vi.Il tuo PATH è una variabile di sistema (environment) per la tua shell, e il suo cambiamento varia a seconda della shell.

    • Guarda anche shell
    PERL

    Practical Extraction and Report Language, or Pathological Eclectic Rubbish Lister ; entrambi i nomi sono appoggiati dal suo autore, Larry Wall. A volte si fa a lui riferimento come "The administrator's swiss army chainsaw". Perl è un popolare linguaggio interpretato, che è molto spesso usato per costruire strumenti di amministrazione di sistema, come debconf, o parti di qualche server.

    Processes, Processi

    Un processo è il modo in cui il kernel linux rappresenta i programmi che sono in esecuzione o in stanby temporaneo. I processi sono identificati tramite un unico numero chiamato PID. Sono anche caratterizzati dal loro proprietario, e le loro priorità. Guarda i processi correnti con ps o ps aux per tutti i processi.

    Proprietary, Proprietario
    L'approssimativa definizione opposta di Open Source e Free Software. Un formato di dati è proprietario quando le sue specifiche non sono rese pubbliche. Il software è detto proprietario quando l'accesso al codice non è garantito, o solamente ad una determinata sezione. Il software proprietario è solitamente molto costoso, rispetto all'Open Source, ed è testato meno spesso.

    R

    Recursive, Ricorsivo
    Un acronimo nel quale la prima parola è l'acronimo stesso. Per esempio:
    • GNU: Gnu is Not Unix
    • JOE: Joe's Own Editor
    • Wine: Wine Is Not An Emulator
    • HURD: Hurd of Unix-Replacing Daemons
    • HIRD: Hird of Interfaces Representing Depth

      Qui abbiamo, per mia conoscenza, il primo software ad essere chiamato da un numero di reciproci acronimi ricorsivi. Guarda qui

    Regular Expressions, Espressioni Regolari
    Una delle più potenti caratteristiche dei sistemi Unix è la "regular expression" (anche chiamata "regexp"). È una serie di caratteri speciali che sono usati per designare una regola, che può essere usata per costruire liste di stringhe (solitamente ma non sempre nomi di files). Queste liste possono essere usate nella maggior parte dei tool delle command line. Guarda anche wildcard
    Repository (repositories)
    Un repository è un archivio di pacchetti (vedi Packages-Pacchetti), locale o remoto, da cui il sistema può attingere attraverso appositi programmi come apt-get od uno dei suoi front-end (Synaptic, Kynaptic, Adept etc...).
    Root
    due possibili interpretazioni:
    • 1) Amministratore, "superuser"(super utente)

      • L'account root è l'account che può tutto. Può leggere/modificare/cancellare ogni file presente sul sistema. È usato nell'installazione di software/hardware, for scopi di manutenzione, e alcuni processi che vengono eseguiti sotto UID root. È possibile eseguire un comando con i permessi di "root" digitando

        sudo COMMAND 

        in un terminale di un utente normale, digitando in seguito la propria password. ATTENZIONE: NON usare l'account root quando devi svolgere operazioni che possono essere fatte da un utente normale. Corri il rischio di cancellare tutto sul tuo computer, o in ogni caso di danneggiarlo seriamente (a volte irrimediabilmente). L'account root è molto potente.

      2) filesystem "/"
      • Il filesystem root è il primo ad essere montato. È la radice dell'albero del filesystem ( da qui il nome, "root" vuol dire "radice"). Altri filesystem sono montati come sotto-directory di / (per esempio /usr/home e /mnt). Il kernel deve essere in grado di montare il filesystem root, che è specificato nel boot-loader.
    RTFM
    Read The Fine Manual (Leggi il Manuale opportuno). A volte anche RFD: Read the Fine Doc.
    • Guarda anche Manpage.
    RTS

    videogioco strategico in tempo reale (dall'inglese Real Time Strategy); è un videogioco strategico in cui l'azione non è suddivisa in "turni" come nei giochi di guerra tradizionali, bensì fluisce in modo continuo, lasciando ai giocatori la possibilità di agire in qualsiasi istante; in questi giochi spesso il giocatore muove interi gruppi e non singole unità.

    S

    SGML
    Standard Generalized Markup Language.
    Standard Generalized Markup Language

    Un potente linguaggio per scrivere documenti. HTML è compatto, in forma più specifica del SGML. Per informazioni, guarda Docbook.org

    • Guarda anche Extensible Markup Language.
    Shell

    La shell è un interprete. Può sia essere usata come un interprete di comandi per un terminale, sia come interprete di shellscript (script per la shell, appunto). Una shell "command-line" - (linea di comando) - viene eseguita ogni volta che viene creato un terminale (o uno pseudo-terminale). Il tipo di shell per un determinato utente può essere impostata editando /etc/passwd: l'ultimo campo della linea utente è la shell. Cambiala da /usr/bin/bash a /usr/bin/zsh, se vuoi, ma assicurati che il file si trova esattamente nella posizione indicata, altrimenti non puoi tornare indietro. Ci sono numerosi tipi di shell e sceglierne una è questione di gusti. La maggior parte delle distribuzioni Linux inseriscono bash (Bourn Again SHell) di default ma puoi trovare anche csh(C-SHell), tcsh(xxTended C-SHell), ksh(Korn SHell), etc. Programmando in shell usando script è uno strumento molto potente per un amministratore, anche se è un procedimento inizialmente designato per processare file usando i molti programmi da command-line di UNIX (cat, ls, ps, more, head, tail, awk, sed, etc.)

    SO
    Sistema Operativo
    soft-link
    Guarda Symlink.
    Source Code, Codice Sorgente
    Un file di testo leggibile dall'uomo (human readable). Può essere compilato per formare un programma eseguibile, o può essere interpretato. Essere in grado di leggere il codice sorgente dà di fatto la completa conoscenza del programma, capirlo, debuggarlo, etc.
    • Guarda anche Proprietary, Open Source.
    Symlink

    Su windows è chiamato shortcut("scorciatoia"); su Macintosh, è un alias. Un link simbolico è un elemento della directory che punta ad un elemento di un'altra directory (directory o file). È molto semplice. Se hai più versioni di un progetto o file, puoi eseguire

    ln -s elemento-attuale-su-cui-si-sta-lavorando corrente 
    per essere in grado di riferirsi a "corrente" invece che a "elemento-attuale-su-cui-si-sta-lavorando". Se la versione cambia, devi solo aggiornare il tuo link "corrente" a puntare ad essa. Così puoi sempre usare "corrente" e non dovrai cambiare le tue abitudini. Molto bello! Un symlink è un file standalone, rimuovendolo NON rimuoverai anche il file a cui esso punta.
    • Guarda anche Hard link.

    T

    Tarballs
    Molti elementi di software per Linux non vengono prelevato in forma precompilata, ma piuttosto come una serie di files di codice sorgente. Questi files sono aggiunti l'uno all'altro (con l'utility tar) e zippati (compressi) con gzip. Il loro nomi sono spesso "hop.tar.gz" o "hop.tgz". Per installare questi programmi si ha bisogno di scompattarli (unzipping e un-tarring) e spesso di compilarli. I software GNU sono di solito semplici da compilare. Leggi sempre il file README (o INSTALL a volte) prima di fare qualunque altra cosa dopo aver scompattato.

    U

    UID, SetUID
    Un numero che rappresenta un utente. L'UID dell'utente root è 0. Un programma è eseguito solitamente sotto l'UID della persona che lo ha lanciato (emacs, gcc, vi) eccetto quei programmi che hanno bisogno di fare cose speciali (passwd, chsh) che sono eseguite come setUID root.Questi sono programmi che possono fare cose che potrebbero essere fatte solo da root, come cambiare una password, o scrivere qualcosa sullo schermo di chiunque sia nel sistema. Questi programmi devono essere usati nel minor numero di volte possibili a causa del rischio di sicurezza che possono rappresentare.
    Unicode
    È evidente che gli 8 bit della codifica ASCII non possono essere usati per rappresentare tutti i possibili caratteri del mondo (pensa agli ideogrammi cinesi !). Così è stata creata la nuova codifica Unicode, con abbastanza spazio per tutti i possibili caratteri di tutti i linguaggi esistenti.

    W

    Wildcard
    Una speciale espressione regolare,il noto *, il wildcard si espande a tutti i possibili valori. Per esempio: "*" vuol dire "tutti i possibili valori", "hop*" vuol dire tutti i possibili valori che cominciano con "hop", e così via...

    X

    X
    aka "The X Window System" e molti altri (più o meno corretti) nomi (ma non dire mai solamente 'Windows', argh...) È il sistema che è usato per mostrare graficamente oggetti sullo schermo. Un server X aspetta per "eventi" come ad esempio il movimento del mouse, la pressione di un tasto... Può inoltre mandare queste informazioni a clients X come Xterm, xv, che possono essere in esecuzione su computer differenti. Il modo in cui si presenta il display di X è impostato da un "window manager" - (gestore di finestre) - il cui compito è gestire le tue finestre (bordi, immagine in background...)

    Y

    YMMV
    Your Mileage May Vary (Non so se funzionerà per te)

    Z

    Zip
    Di solito, grandi files (o gruppi di files) sono compressi per permettere di preservare spazio sul disco. Lo standard trovato più comunemente è "zip".winzip in Windows(r), gzip in Unix, questi standard sono due versioni di un vecchio algoritmo chiamato Lempel-Zib (LZ)(1977). In Unix, i files zippati hanno di solito estensione .gz (a volte .tgz, vedi Tar), si usa gzip per zippare (comprimere) e gunzip per decomprimerli.

    Ulteriori risorse


    CategoryComunita