• Pagina non alterabile
  • Informazioni
  • Allegati


Ubuntu 6.06 LTS Note di Rilascio

Ubuntu è una distribuzione Linux per il desktop o server, con un'installazione veloce e facile, rilasci ad intervalli regolari, una stretta selezione di applicazioni eccellenti preinstallate, e quasi ogni altro programma che si possa immaginare disponibile via rete. Ubuntu 6.06 LTS (Long Term Support) sarà supportato con aggiornamenti di sicurezza per 5 anni sui server e 3 anni sui desktop dalla data di rilascio, ed è messo a disposizione un supporto tecnico professionale da molte società in tutto il mondo.

Queste Note di Rilascio riguardano le nuove funzionalità in Ubuntu 6.06 LTS, le note per lo scaricamento ed installazione, problemi conosciuti, e FAQ. Si prega di leggere queste note prima, durante, e dopo l'installazione e configurazione di Ubuntu 6.06 LTS, e prima di riportare bug in Launchpad. Speriamo che ti divertirai con Ubuntu.

Cosa c'è di nuovo

Ubuntu è rilasciato ad intervalli regolari e predefiniti. Dal rilascio di ottobre 2005 (Ubuntu 5.10), sono stati apportati molti miglioramenti per dare la migliore esperienza di Linux possibile. Ecco cosa c'è di nuovo in Ubuntu 6.06 LTS:

Sul Desktop CD

  • Un installatore grafico nuovo e molto veloce basato sul CD in modalità live
  • Avvio ed accesso più veloce al sistema
  • Organizzazione dei menu semplificata
  • Processo grafico di spegnimento del computer
  • Accesso facile alle impostazioni di gestione dell'energia con GNOME Power Manager
  • Supporto migliorato per la riproduzione di video
  • NetworkManager come opzionale per un'appropriata navigazione tra diverse reti wireless o a cavo.

  • GNOME 2.14.1, OpenOffice.org 2.0.2, X.org 7.0

Sul Server CD

  • Nuovi build di Linux mirati alle piattaforme server. I kernel dei server sono ottimizzati in maniera diversa dai kernel dei desktop (fornendo le migliori prestazioni per le applicazioni server).
  • Ci sono kernel sia per i server di fascia bassa che per i "big iron". Il kernel per server di fascia bassa è generico e dovrebbe funzionare sullo stesso hardware su cui gira il kernel per i desktop. Il kernel di fascia alta è congegnato per sistemi con più di 8 CPU (ES7000 / Summit / BIGSMP).
  • Installazione LAMP turn-key per questo scenario di implementazione comune.
  • Supporto migliorato per cluster e SAN.
  • Numerosi miglioramenti per i thin client, incluso avvio più veloce del client, processo grafico di boot, requisiti di memoria ridotti, e supporto dei dispositivi audio.

Localizzazione

  • Impostazione automatica dei metodi di riconoscimento di caratteri di lingue non-Latine
  • Traduzioni delle voci dei menu incluse in pacchetti delle lingue, per un'integrazione più veloce delle traduzioni nuove ed aggiornate fornite tramite Rosetta

Installazione e passaggio ad un'edizione più recente di Ubuntu

  • Ubuntu può essere installato adesso da dispositivi USB, quali hard disk rimovibili e memorie flash, usando l'installatore testuale
  • È disponibile un nuovo strumento per aggiornare il sistema ad un'edizione più recente di Ubuntu, per passare in maniera semplice, pulita ed affidabile da un'edizione di Ubuntu ad un'altra, a cominciare da Ubuntu 5.10
  • L'installatore testuale (sull'Alternate CD) funziona ora in un unico processo, riavviando direttamente l'intero sistema. Questo lo rende più veloce, semplice, e più affidabile.

"Sotto il coperchio"

  • GCC 4.0.3
  • glibc 2.3.6
  • Linux 2.6.15.6
  • Nuova infrastruttura di live CD per prestazioni, usabilità ed efficienza di spazio migliorate
  • Infrastruttura molto migliorata per il riconoscimento ed attivazione automatici dell'hardware
  • Il PATH del sistema è posto adesso in un solo posto, /etc/environment, per un'amministrazione comoda.

Come sempre, Ubuntu include il meglio del mondo del Software al 100% Libero, ed ogni nuovo rilascio incorpora innumerevoli nuove funzionalità e correzione di bug forniti dalla comunità mondiale di sviluppo.

Scaricare ed installare

Ubuntu 6.06 LTS supporta le tre principali architetture: Intel x86, AMD64, e PowerPC. A seconda delle necessità, si può gestire con hardware meno potente di quello raccomandato elencato nella tabella sotto. Comunque, la maggior parte degli utenti rischiano frustrazioni se ignorano questi suggerimenti. Queste note sono di guida. Per istruzioni passo a passo su come passare all'ultima edizione di Ubuntu vedi AggiornamentoDapper.

Tabella 1 Requisiti minimi di sistema

Tipo installazione

RAM

Spazio Hard Disk

Desktop

256 megabyte

3 gigabyte

Server

64 megabyte

500 megabyte

Queste sono alcune configurazioni comuni per un sistema Ubuntu. Ancora una volta, la dimensione dell'installazione dipenderà sopattutto dai programmi che si installano durante la configurazione. Per la maggior parte degli utenti, le applicazioni già incluse sono già sufficienti per un uso comune.

Desktop

Un sistema standard per il desktop, che include un ambiente grafico completo, il suono, applicazioni d'ufficio, client di posta, etc. Sono necessari circa 3 gigabyte di spazio su disco.

Server

Questo è un profilo per un piccolo server, che fornisce una base comune per tutte le tipologie di applicazioni di server. È minimale e disegnato per avere i servizi desiderati al meglio, come servizi di gestione file/stampa, web, posta, etc. Per questi servizi è sufficiente uno spazio su disco di almeno 500 MB, ma si consideri di aggiungere più spazio a seconda dei servizi che si vorrebbe avere sul server.

Problemi conosciuti

  • Sono stati riportati un certo numero di problemi con l'installatore sul Desktop CD; la lista dei problemi conosciuti in Ubiquity evidenzia che alcuni di essi possono essere semplicemente evitati od aggirati. Alcuni saranno corretti in aggiornamenti successivi. Nel frattempo, se non si può aggirarare un problema con l'installatore sul Desktop CD, rimane disponibile l'alternate install CD.

  • Le immagini per il server per l'architettura SPARC stanno passando il controllo qualità e i test finali; le immagini per il rilascio saranno pubblicate non appena le certificazioni sul T1000 e T2000 saranno complete.
  • redhat-cluster-suite non si installa correttamente dato un errore modificato riportato da ccs_test. Una soluzione per aggirare ciò è quella di installare prima ccs, fornire una configurazione valida per questo, ed installare il resto della suite dopo. Vedere /usr/share/doc/gfs-tools/min-gfs.txt nel pacchetto gfs-tools per dettagli. Sono disponibili i pacchetti aggiornati tramite il sistema di gestione degli aggiornamenti di Dapper.

  • Il passaggio a Dapper da Ubuntu 5.10 su alcuni modelli di desktop della Dell può interrompersi mentre si aggiorna un pacchetto legacy per il supporto del sottosistema PCMCIA. È stato pubblicato un aggiornamento nel repository dapper-updates per correggere questo problema.

  • Sistemi che sono stati portati da Ubuntu 5.04 (o edizioni precedenti) possono dover eliminare manualmente pacchetti della linux-image-2.6.10 prima di aggiornare.

    • Il bug citato (47537) sembra non avere niente a che fare col pacchetto linux-image, ma invece tratta di problemi nell'installare lingue aggiuntive. In più, non ho trovato alcun bug che facesse riferimento a problemi di installazione dovuti a vecchi pacchettidella linux-image installati precedentemente. Qualcuno può portare qualche lume su questo problema?

  • Se si vuol usare i pacchetti da un Alternate install CD quando si fa un aggiornamento di versione, aggiungere il CD come fonte per il sistema con synaptic ed avviare il gestore degli aggiornamenti. Aprirà inizialmente una finestra e si segnalerà pacchetti che non può aggiornare. Questo è un bug e può essere ignorato.

  • Se si aggiorna (in qualsiasi modo) ed si hanno i pacchetti nvidia-glx e nvidia-settings installati, rimuovere nvidia-settings, altrimenti nvidia-glx sarà rimosso nell'aggiornamento. L'utility per le impostazioni è ora fornita dal pacchetto nvidia-glx.

Ottenere aiuto e supporto tecnico

Ubuntu 6.06 LTS dà agli utenti un modo facile per avere aiuto per la maggior parte delle applicazioni installate in modalità predefinita. Una volta che si ha una connessione internet attiva, da un'applicazione aperta, basta fare un clic su Aiuto → Ottenere aiuto online e il browser si aprirà su una pagine web che fornisce le opzioni di aiuto e supporto per l'applicazione.

È disponibile supporto tecnico per Ubuntu da una varietà di risorse: dalla comunità, da Canonical Ltd, da organizzazioni riconosciute, e direttamente da sviluppatori tramite forum aperti su web, mailing list e canali IRC:

Se si ha una domanda, o si pensa di aver trovato un bug ma non ne è sicuro, provare per prima cosa a chiedere sul canale IRC #ubuntu su Freenode, sulla mailing list Ubuntu Users, o sui forum di Ubuntu:

Segnalare Bug

I commenti, le segnalazioni di bug, le patch e i suggerimenti aiuteranno a correggere bug e miglioreranno i rilasci futuri. Segnalare i bug tramite Malone:

Partecipare ad Ubuntu

Se si vuol aiutare a dare forma a Ubuntu, dare uno sguardo all'elenco di modi con cui puoi partecipare su

Maggiori informazioni

Si possono trovare maggiori informazioni su Ubuntu sul nostro sito web, canale IRC e wiki. Se si à nuovi ad Ubuntu, visita:

Per le note di rilascio per Kubuntu visita http://www.ubuntu-it.org/index.php?page=kubuntu

Per essere informato sui futuri annunci di Ubuntu, iscriversi alla lista degli annunci di Ubuntu su:


Questo documento è curato dal Gruppo documentazione di Ubuntu. Sentiti libero di contattarci per qualsiasi dubbio o suggerimento inviando un messaggio a ubuntu-doc@lists.ubuntu.com od usando qualsiasi degli altri metodi sulla pagina per i contatti del Gruppo documentazione di Ubuntu.


CategoryComunita