Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Introduzione

Questa guida è relativa alla configurazione del modem/router ADSL Alice Gate2 Plus Wi-fi, attualmente incluso in molti degli abbonamenti Alice ADSL, per un corretto funzionamento come router ADSL senza dover configurare PPPoE. Si ricorda che per coloro che hanno un contratto a consumo è sufficiente guardare questa sezione della documentazione.

Configurazione dispositivo

Accendere e collegare il modem/router poi attendere finchè tutte le luci del dispositivo siano verdi e fisse.

Assicurarsi di non essere connessi ad internet dando il comando:

poff -a

Aprire un browser web e digitare http://192.168.1.1 nella barra degli indirizzi.

Nella finestra che si è appena aperta controllare che nella sezione Connessione Internet:

  1. Profilo tariffario sia Alice Flat

  2. Connessione automatica da modem/router sia Attiva (in caso contrario modificare tale valore premendo sul tasto Attiva)

  3. Indirizzo IP pubblico connessione da modem contenga un indirizzo ip e non sia vuoto

Se l'ultimo punto non fosse verificato controllare che nella sezione Collegamento ADSL:

  1. Servizio ADSL sia Attiva

  2. Telegestione sia Attiva

Nel caso in cui questi due ultimi valori fossero diversi contattare il proprio ISP (Internet Service Provider).

Connessione manuale

A questo punto dovrebbe già essere possibile navigare in internet solo che il download delle pagine si blocca dopo pochi kilobyte. Il problema sta nella gestione errata del protocollo TCP. Per risolvere il problema è sufficiente dare i comandi:

echo 0 > /proc/sys/net/ipv4/tcp_window_scaling
echo 0 > /proc/sys/net/ipv4/tcp_ecn

In questo modo si è subito pronti a navigare su internet senza dover riavviare il sistema.


Nel caso appaia un messaggio di errore perchè non si hanno i permessi di scrittura lanciare i comandi con i privilegi di amministrazione.

Connessione automatica

I comandi appena visti non sono permanenti e quindi devono essere lanciati ad ogni avvio del sistema. Per ovviare a questo si può modificare il file /etc/sysctl.conf in questo modo:

Aprire il file con un editor di testo usando i privilegi di amministrazione

sudo gedit /etc/sysctl.conf

Cercare la seguente porzione di testo

# Uncomment the next line to enable TCP/IP SYN cookies
# This disables TCP Window Scaling (http://lkml.org/lkml/2008/2/5/167)

ed aggiungere in fondo le seguenti righe:

#net.ipv4.tcp_syncookies=1
net.ipv4.tcp_window_scaling = 0
net.ipv4.tcp_ecn= 0

A questo punto il tutto dovrebbe avere un aspetto del genere:

# Uncomment the next line to enable TCP/IP SYN cookies
# This disables TCP Window Scaling (http://lkml.org/lkml/2008/2/5/167)
#net.ipv4.tcp_syncookies=1
net.ipv4.tcp_window_scaling = 0
net.ipv4.tcp_ecn= 0

Salvare il file e chiudere l'editor. La connessione è attiva in modo automatico e si può navigare senza problemi.

Configurazione avanzata

Molti programmi di file-sharing come aMule, Trasmission e altri utilizzano delle "porte" ben specifiche per mandare i pacchetti attraverso la rete. Siccome il router ha un proprio firewall interno che filtra tutti i pacchetti in ingresso e uscita, la velocità di questi programmi può risultare ridotta. Per "aprire" le porte del router è necessario configurarne ilVirtual Server.

Sistema

  1. Aprire le proprietà delle periferiche di rete da System -> Amministrazione -> Rete

  2. Sbloccare le schede attraverso il pulsante Unlock e l'immissione della propria password

  3. Configurare l'interfaccia ethernet come segue:
    • «Configurazione»: selezionare «Indirizzo IP statico»

    • «Indirizzo IP»: 192.168.1.xxx (dove xxx è un numero compreso tra 1 e 254)

    • «Maschera di rete»: 255.255.255.0

    • «Indirizzo del gateway»: 192.168.1.1

  4. Se eventualmente presente configurare anche l'interfaccia wi-fi:
    • «Nome della rete»: inserire il nome della rete*

    • «Tipo di password»: scegliere il tipo di chiave WPA/WEP supportata*

    • «Password di rete»: inserire la password di rete*

    • «Configurazione»: selezionare «Indirizzo IP statico»

    • «Indirizzo IP»: 192.168.1.xxx (dove xxx è un numero compreso tra 1 e 254)

    • «Maschera di rete»: 255.255.255.0

I parametri contrassegnati dall'asterisco sono forniti insieme al router wi-fi. E' necessario configurare solo l'interfaccia usata per la connessione. Si ricorda inoltre che interfacce diverse, anche se relative alla stessa macchina, devono avere ip differenti al fine di evitare conflitti.

Router

Per il set up del router si rimanda al sito del fornitore dell'hardware.


Si sconsiglia di aprire tutte le porte verso un solo indirizzo ip al fine di evitare che gli altri terminali collegati al router non possano più accedere alla rete esterna.

Problemi noti

Questi sono alcuni dei problemi noti riscontrati durante la configurazione del router.

Sistemi derivati

Per quanto riguarda la configurazione del router nei sistemi derivati come Kubuntu e Xubuntu è stato notato che in alcuni casi la connessione manuale non era possibile e che la connessione automatica richiedeva il riavvio del sistema.

Permessi negati

I comandi necessari per la connessione manuale a volte danno problemi di scrittura nonostante l'uso dei permessi di amministrazione. Si consiglia quindi di fare come segue:

Dare il comando

sudo su

in modo da autenticarsi come utente di root e poi dare i comandi

echo 0 > /proc/sys/net/ipv4/tcp_window_scaling
echo 0 > /proc/sys/net/ipv4/tcp_ecn

In ogni caso è consigliabile, al fine di rendere la navigazione più agevole ed evitare ulteriori problemi, seguire la procedura di connessione automatica.

Configurazione tramite PPPoE

Nel caso sia stata eseguita la procedura di configurazione tramite pppoeconf è necessario rieseguire la configurazione per evitare che tale servizio venga eseguito automaticmanete all'avvio del sistema. Procedere come segue:

Dare il comando

sudo pppoeconf

Se a questo punto vi verrà chiesto se intendete proseguire sovrascrivendo la precedente configurazione e rispondete "si". Un menù testuale vi guiderà nel resto della procedura.

Scegliete sempre l'opzione predefinita fin quando vi verrà chiesto

Your PPPD is configured now. Would you like to start the connection at boot time?

a cui dovete rispondere di "no". Stessa cosa per la domanda successiva

 Now, you can make a DSL connection with "pon dsl-provider" and terminate it with "poff". Would you like to start the connection now? 

a cui rispondete nuovamente "no". Il problema a questo punto dovrebbe essere risolto.


CategoryHomepage