• Pagina non alterabile
  • Informazioni
  • Allegati


NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 19 del 2013, riferito alla settimana che va da lunedì 6 a domenica 12 Maggio. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Fine del supporto per Ubuntu 8.04, 10.04 desktop e 11.10

Come da previsto, il team di sviluppo di Ubuntu ha terminato il supporto ufficiale ad alcune vecchie versioni di Ubuntu a partire dal 9 maggio 2013, in particolare Ubuntu 8.04 LTS server, Ubuntu 10.04 LTS desktop e Ubuntu 11.10.
Con il termine del supporto a queste versioni si chiude definitivamente l'era di "GNOME 2.x", la storica interfaccia grafica di Ubuntu precedente ad Unity, oramai non più sviluppata anche se sempre amata da parte di alcuni utenti. Tanto amata che una sua "riedizione" sarà presente su GNOME 3.8, e disponibile quindi su Ubuntu 13.10 "Saucy Salamander", il cui rilascio è atteso per Ottobre 2013.

Ricordiamo che il termine del supporto non implica il "blocco del sistema operativo": è possibile continuare ad usarlo, ma non saranno rilasciati aggiornamenti di sicurezza.
È comunque possibile e raccommandato avanzare ad una versione più recente, in particolare Ubuntu 12.04 LTS (supportata ancora per altri 4 anni) oppure l'ultima nata Ubuntu 13.04.

Fonte Fonte Fonte

Nuovo portale per la comunità internazionale

nav_combined-1

Il progetto del design team di Canonical

Qualche settimana fa i progettisti web di Canonical hanno fatto una rivisitazione del sito ufficiale di Ubuntu. Parte di questo restyle consisteva nel modificare l'intestazione, per renderla più piccola e funzionale. Da parte di tutta la comunità si è sollevato un coro di protesta per la rimozione del link alla pagina "Community", che da sempre ha accompagnato Ubuntu nel suo percorso, e che evidenzia un'altra mossa di "svincolamento" da parte di Canonical.

In realtà ieri il design team di Canonical ha pubblicato quello che è il suo progetto, una intestazione comune a tutti i portali della comunità (come già è per ubuntu-it), e l'idea di un sito interamente dedicato alla community, già sviluppato e attualmente in fase di revisione dei contenuti.

Con questa iniziativa speriamo che si calmino un po' le acque smosse quest'anno, con gli annunci shock di Ubuntu Touch, degli UDS virtuali (incontri tra gli sviluppatori che prima si incontravano fisicamente) e con, appunto, il restyle a sorpresa del sito ubuntu.com

Fonte Fonte

Notizie dalla comunità

Pubblicato il programma della DUCC-IT 2013

Gli organizzatori della Debian/Ubuntu Community Conference 2013 hanno pubblicato il programma della importante manifestazione che nei prossimi 1 e 2 giugno vedrà riunite a Fermo, grazie alla collaborazione e all'ospitalità del FermoLUG, le due comunità di Ubuntu-it e Debian Italia insieme ad altri importanti esponenti del Software Libero italiano.

La DUCC-IT è organizzata su due sessioni. La più importante, quella di sabato pomeriggio, è orientata al grande pubblico, con talk dedicati a far conoscere e promuovere le comunità di Ubuntu-it e di Debian Italia e delle altre realtà che saranno presenti al convegno. Tra gli ospiti confermati figurano: Renzo Davoli, fondatore di ASSOLI e storico attivista del Software Libero; Italo Vignoli, membro della board di The Document Foundation, che parlerà del progetto LibreOffice; Maurizio Napolitano, presidente di ILS, che presenterà il progetto OpenStreetMap; Ermanno Maria Egidi, in rappresentanza di Wikimedia, l'associazione che cura e promuove il progetto Wikipedia.

La sessione di sabato e domenica mattina è invece orientata alle discussioni interne della comunità, ma è comunque aperta a chiunque volesse partecipare ai lavori e capire come funzionano dall'interno Ubuntu-it e Debian Italia.

La partecipazione ad entrambe le sessioni della DUCC-IT è libera ed aperta a chiunque. Per partecipare alle cene e ai pranzi che gli organizzatori stanno allestendo per i partecipanti della DUCC-IT, è necessario prenotarsi sull'apposito Doodle entro Martedì 28 Maggio.

Fonte

Altre notizie

Dal mondo

Disponibile su Steam "Half-Life 2" per Linux

Finalmente, dopo Half-Life 1, è stato reso disponibile il "secondo capitolo" del famosissimo sparatutto del genere fantascientifico. Una grande sorpresa per gli appassionati di videogiochi che, dopo le uscite di "Team Fortress 2" e "Portal", non si sarebbero aspettati di avere Half-Life 2 prima dell'estate. Half-Life 2 è un videogioco sviluppato dalla software house "Valve Software Corporation".

Il protagonista dello stesso è un fisico teorico di nome Gordon Freeman, sopravvissuto ad un esperimento andato storto. Questo sfortunato evento ha permesso l'accesso ad alieni provenienti da un altro mondo conosciuto come Xen, il "mondo di confine". Molto accattivante è anche l'espansione "Half-Life 2 Deathmatch", che aggiunge la possibilità di giocare in multiplayer insieme ad altre interesssanti funzionalità. Il gioco è facilmente scaricabile dal sito ufficiale e dal Software Centre.

Fonte

Annunciata LibreOffice 4.0.3

Lo scorso 9 maggio 2013 a Berlino la The Document Foundation (TDF) ha annunciato LibreOffice 4.0.3, per Windows, OS X e Linux, la terza minor release della famiglia LibreOffice.

LibreOffice 4.0.3 è un altro passo importante nel processo di miglioramento della qualità e della stabilità della versione più avanzata della suite e nelle migrazioni al software libero da parte di governi e aziende.

Infatti, in questo periodo, è stata annunciata un’altra grande migrazione a LibreOffice dato che il governo della regione autonoma dell’Estremadura in Spagna ha appena cominciato il passaggio al software libero sui PC desktop e prevede di completare la maggior parte della migrazione su 40.000 PC entro la fine del 2013, stimando un risparmio di circa 30 milioni di Euro all’anno.

La nuova release è disponibile per il download da questo link.

Fonte

Dallo stivale

Pianificare la migrazione a LibreOffice per un ente

Il gruppo di lavoro LibreUmbria impegnato a supportare gli Enti pubblici dell'Umbria a migrare verso la suite LibreOffice, ha pubblicato il documento "Piano di Progetto di LibreUmbria", documento in cui si definiscono le modalità e i tempi per la migrazione.

Dal blog di LibreUmbria: "Il Piano di Progetto di LibreUmbria, che è stato sviluppato sulla base del project charter, analizza in modo puntuale le attività e le sottoattività utili al processo di migrazione da un qualunque software di office automation a LibreOffice. L’approccio al problema è volutamente generico, non calato su un singolo Ente aderente a LibreUmbria"

Il gruppo ha scelto di pubblicare volutamente il Piano Di Progetto e tutti gli allegati, sotto licenza Creative Common con l’obiettivo di favorire il riuso non solo ad altre Pubbliche Amministrazioni ma a tutti quei soggetti che intendono affrontare in modo sereno, ragionato e senza grosse criticità la migrazione a software libero.

Fonte

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 106058, -156 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 76, +4 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 52032, -17 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessio Treglia

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter