Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuta/o alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 18 del 2019, riferito alla settimana che va da lunedì 6 maggio a domenica 12 maggio. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Mark Shuttleworth vede aumentare la richiesta per desktop Ubuntu aziendali

Di recente, Mark Shuttleworth, fondatore della distribuzione Ubuntu Linux e della sua società madre Canonical, in una conversazione tenutasi presso l'Open Infrastructure Summit, ha dichiarato con grande stupore che:

"Abbiamo visto molte aziende iscriversi per il supporto desktop Linux, perché vogliono che nella loro infrastruttura sia presente il desktop Ubuntu, soprattutto nella AI. Inizieremo adesso a supportare commercialmente il desktop in un modo che non ci è mai stato chiesto prima."

Inoltre Mark continua, affermando che:"uno dei lati positivi avvenuto nell'ultimo periodo è stato il cambiamento dell'interfaccia grafica, dove si è visto come GNOME 3 ha conquistato gran parte degli utenti mentre Unity faceva lentamente il suo declino. Da questo momento, gli sviluppatori di Ubuntu insieme a quelli di GNOME hanno lavorato a stretto contatto, portando - tutt'ora - avanti una sana collaborazione e un buon rapporto di lavoro".

Per chi non lo sapesse infatti, i maggiori profitti di Canonical provengono dai sistemi cloud, dall'Internet of Things (IoT) che vede quasi due terzi del cloud pubblico con al suo interno il sistema operativo Ubuntu.

Fonte: zdnet.com

Canonical annuncia Ubuntu Advantage for Infrastructure

Maggio si sta rivelando un mese di svolta, per tanti nuovi progetti introdotti, compreso quello di Canonical che in questi giorni ha annunciato Ubuntu Advantage for Infrastructure, una soluzione di sicurezza aziendale, conformità e supporto che copre l'intera gamma di funzionalità dell'infrastruttura open source fino a 10 anni. Lo stesso Mark Shuttleworth, CEO di Canonical, ha dichiarato:

"Un'ondata di clienti che hanno aggiunto Ubuntu alla loro lista di sistemi operativi ufficialmente supportati ci ha dato il volume per semplificare la nostra sicurezza dell'infrastruttura e l'offerta di supporto, e ridurre ulteriormente il costo medio per macchina".

L'approccio tradizionale che sta adottando Canonical è quello di abbassare i costi e di amplificare l'efficienza nelle operazioni aziendali usufruendo dei sistemi Linux su larga scala. Infatti, aggregando i sistemi Linux, Kubernetes, Docker, OpenStack, KVM, Ceph e SWIFT, l'aggiornamento della sicurezza e le offerte di supporto incluse in un unico pacchetto permettono alle aziende di evolvere la propria infrastruttura aziendale senza introdurre nuovi costi, del tutto in contrasto con le offerte di Red Hat e VMware che richiedono licenze aggiuntive per host o per VM per funzionalità quali OpenStack e Kubernetes. I tre cardini su cui si appoggia il progetto sono:

  • Aggiornamenti e manutenzione della sicurezza a lungo termine - Per i clienti che non necessitano di supporto tecnico, il livello Essential di Ubuntu Advantage for Infrastructure fornisce un flusso di patch e correzioni di sicurezza del kernel per servizi di sistema e librerie, tra cui OpenStack e Kubernetes , Ceph e SWIFT, insieme a FIPS e un ampia gamma della gestione dell'infrastruttura e funzionalità operative quali Prometheus, Grafana, Telegraf, Graylog, Filebeat, Elastic Search, MAAS e l'offerta di gestione dei sistemi Landscape di Canonical;

  • Supporto tecnico, assicurazione legale e ingegneria di break-fix - I livelli Standard e Advanced di Ubuntu Advantage Infrastructure includono il supporto tecnico per l'infrastruttura aperta, lo sviluppo di correzioni a lungo termine a specifici difetti e l'assicurazione legale;

  • Infrastruttura completamente gestita - Integrare il cloud pubblico ha insegnato alle aziende il valore di concentrarsi sulle loro applicazioni piuttosto che sulla loro infrastruttura e ha aumentato la domanda di cloud privato completamente gestito.

Fonte: blog.ubuntu.com

Disponibile l'immagine desktop di Ubuntu 19.04 "Disco Dingo" per Microsoft Hyper-V

L'esecuzione di Ubuntu in una macchina virtuale continua a essere un modo popolare per utilizzare il tanto famoso sistema operativo di Canonical. Una delle novità annunciate nel 2018 (si veda l'articolo 2018.032), è stata la relativa disponibilità di immagini desktop di Ubuntu 18.04 LTS, ottimizzate per la galleria Microsoft Hyper-V che offre una serie di vantaggi tra cui:

  • Integrazione degli appunti migliorata;
  • Ridimensionamento dinamico del desktop;
  • Cartelle condivise per un facile trasferimento di file ospite/ospite;
  • Esperienza del mouse migliorata, che si sposta senza interruzioni tra i desktop host e guest.

Ad oggi, si informa che tra queste si aggiunge una nuova immagine, la 19.04, che contribuirà a rendere la vita un po' più facile a tutte le persone che lavorano con Ubuntu su Windows. Infatti, non è mai stato così semplice creare una macchina virtuale, dove basta aprire il Gestore Hyper-V, selezionare la voce "Creazione rapida" e scegliere la distribuzione che si vuole usare. Tutto ciò nasce dall'esigenza di portare nel desktop delle persone le ultime versioni LTS e quindi garantire gli ultimi aggiornamenti di sistema.

Fonte: blog.ubuntu.com


Notizie dal Mondo

GNOME 3.32 arriva la seconda e ultima Point Release!

Il progetto GNOME annuncia la disponibilità della seconda e ultima release di GNOME 3.32 "Taipei" per tutti i sistemi operativi basati su Linux. Dopo neanche un mese dall'uscita della prima point release (già discussa nell'articolo 2019.015), GNOME 3.32.2 si fa spazio aggiungendo ancora una volta, correzioni di bug e sicurezza, miglioramenti e aggiornamenti vari per le applicazioni. Essendo questa una versione di stabilità, è consigliato a tutti gli utenti che utilizzano l'ambiente desktop GNOME 3.32 di aggiornare la propria interfaccia grafica il prima possibile, il che può avvenire in diversi modi: o tramite l'utilizzo degli snapshot del progetto BuildStream oppure mediante pacchetti sorgente. Nel mentre gli sviluppatori GNOME sono già a lavoro per la prossima e tanto attesa versione GNOME 3.34 "Salonicco", che dovrebbe portare con sé grandi miglioramenti dal punto di vista delle prestazioni e della affidabilità. Il rilascio - per ora - è stabilito per l'11 Settembre.

Fonte: news.softpedia.com

Linux App Summit 2019: ricerca della location!

Le comunità GNOME e KDE sono entusiaste di informare - nel loro comune interesse - il co-hosting del Linux App Summit (LAS) di quest'anno e attualmente sono alla ricerca di una location per un evento ospitato da settembre a dicembre 2019. A titolo informativo, per chi non lo sapesse, il Linux App Summit - precedentemente chiamato Libre Application Summit e ospitato da GNOME - è un evento, durante il quale si vuole coinvolgere il maggior numero di partecipanti per la creazione di nuove partnership per lo sviluppo di applicazioni dedicate ad ambienti Linux. Il co-hosting della conferenza con KDE, GNOME auspica di creare un grande spazio di collaborazione e di lavorare uniti per un obiettivo comune: espandere l'ecosistema delle applicazioni Linux. Quindi, se anche tu sei interessato ad ospitare LAS 2019, ti invitiamo ad inviare un'e-mail al seguente indirizzo, entro il 15 maggio con l'ubicazione potenziale e ciò permetterà e consentirà al comitato organizzatore di stabilire un contatto nel procedere con l'organizzazione dell'evento. Per ulteriori informazioni si prega di consultare la pagina ufficiale del Linux App Summit.

Fonte: gnome.org

LibreOffice 6.1 raggiunge L'End Of Life

The Document Foundation ha annunciato che la serie LibreOffice 6.1 ha ottenuto il sesto e ultimo aggiornamento - 6.1.6 - ed è ora disponibile per il download per tutte le piattaforme Linux, Windows e Mac. Questo aggiornamento include un totale di 57 correzioni di bug per vari componenti di LibreOffice. Lo stesso Italo Vignoli in un recente comunicato stampa asserisce che:

"Questa è una versione più matura del software che include alcuni mesi di correzioni back-ported. Le organizzazioni che cercano un'applicazione di classe enterprise supportata da SLA (Service Level Agreement) e supporto di servizio dovrebbero fornire una versione LTS (Long Term Supported) di LibreOffice da parte dei membri del consiglio consultivo di TDF."

La suite per l'ufficio LibreOffice 6.1 si avvicina lentamente alla data di fine supporto prevista per fine mese, più precisamente il 29 Maggio, dopo di che The Document Foundation non fornirà più aggiornamenti di manutenzione e patch di sicurezza. Pertanto, raccomandiamo a tutti gli utenti che usufruiscono di LibreOffice 6.1 di eseguire l'aggiornamento a LibreOffice 6.2. Qualora - nel più sfavorevole dei casi - non si riuscisse ad eseguire l'aggiornamento alla versione 6.2, si consiglia sempre di eseguire l'upgrade all'ultima point release 6.1.6, che porta con sé tanti miglioramenti riguardanti la stabilità, l'affidabilità e sicurezza dell'applicazione.

Fonte: news.softpedia.com


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 135032, +130 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 386, +2 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 66440, +71 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dal GruppoSviluppo della comunità italiana nell'ultima settimana:

Mattia Rizzolo

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero ha partecipato alla redazione degli articoli:

Ha inoltre collaborato all'edizione:


Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua casella di posta, cambiare le impostazioni di ricezione o annullare la tua iscrizione alla newsletter, consulta questa pagina.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter CategoryComunitaPromozione