Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuta/o alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 10 del 2019, riferito alla settimana che va da lunedì 11 marzo a domenica 17 marzo. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Come garantire la sicurezza e la conformità per Ubuntu 14.04 LTS "Trusty Tahr"

Ubuntu 14.04 LTS (Trusty Tahr) è una versione affidabile, intuitiva e viene adottata da un gran numero di aziende per l'organizzazione delle proprie infrastrutture cloud sino ad un ambiente di lavoro desktop. La versione 14.04 è stata rilasciata ben cinque anni fa - per la precisione ad aprile 2014 - e Canonical in questi giorni ha annunciato che il prossimo mese raggiungerà l'End Of Life, ed entrerà in una nuova fase: la Extended Security Maintenance (ESM). Ricordiamo che l' ESM garantisce che i sistemi e soprattutto il kernel Linux rimangano aggiornati rispetto alle vulnerabilità tramite Ubuntu Advantage. Questo fornisce la continuazione degli aggiornamenti di sicurezza per le distribuzioni 12.04 LTS (Precise Pangolin) e 14.04 LTS (Trusty Tahr) che gli utenti di Ubuntu hanno sempre ricevuto tramite un archivio privato e sicuro.
Joe McManus, responsabile della sicurezza di Ubuntu, terrà un seminario dove spiegherà tutto ciò che è necessario sapere su questa nuova fase di supporto, condividendo e informando come ottenere sistemi sicuri e conformi con ESM. I punti salienti del seminario saranno:

  • Significato della transizione all'Extended Security Maintenance per Ubuntu 14.04 LTS;
  • Guida all'aggiornamento dei sistemi 14.04 LTS a 16.04 LTS o 18.04 LTS

Nel mentre Canonical invita tutti gli utenti e le varie organizzazioni che utilizzano il sistema operativo Ubuntu a passare a una versione successiva - Ubuntu 16.04 'Xenial Xerus' o Ubuntu 18.04 LTS 'Bionic Beaver' - per poter accedere alle più recenti funzionalità o ad acquistare una licenza ESM.

Fonte: blog.ubuntu.com


Notizie dalla comunità internazionale

Le migliori Snap per KDE di Febbraio 2019

Gli sviluppatori KDE hanno fatto un lavoro incredibile per creare un SDK che semplifica la creazione di snap per le applicazioni KDE. Questo lavoro permette a tutti gli utenti di godere delle ultime applicazione aggiornate per KDE, indipendentemente dalla distribuzione e dall'ambiente desktop. Ecco le migliori app KDE di febbraio 2019:

  1. Okular - Okular è un visualizzatore di documenti universale che supporta PDF, PS, Tiff, CHM, DjVu, Immagini, DVI, XPS, ODT, Fiction Book, Fumetti, Plucker, EPub, Fax. Barra laterale con contenuti, miniature, recensioni, segnalibri e annotazioni.

  2. Krdc - Il client KDE Remote Desktop Connection può visualizzare e controllare una sessione desktop in esecuzione su un altro sistema. Può connettersi ai server terminal di Windows utilizzando RDP e molte altre piattaforme che utilizzano VNC/RFB.

  3. Krita - Krita è perfetto per lo sketch e la pittura e presenta una soluzione end-to-end per la creazione di file di pittura digitale da zero da parte dei master. Divertiti a dipingere con i motori di pennello avanzati, i filtri sorprendenti e molte utili funzionalità che rendono Krita enormemente produttivo.

  4. Palapeli - Palapeli è un gioco di jigsaw puzzle a giocatore singolo. A differenza di altri giochi del genere, non ci si limita ad allineare i pezzi su griglie immaginarie. I pezzi sono liberamente mobili.

  5. KTurtle - Kturtle è un ambiente di programmazione educativo per imparare come programmare. Fornisce tutti gli strumenti di programmazione dalla sua interfaccia utente. Il linguaggio di programmazione utilizzato è TurtleScript, che è liberamente basato su Logo. KTurtle presenta un'intuitiva evidenziazione della sintassi, semplici messaggi di errore, canvas integrato per creare disegni, una guida integrata, slow motion e step execution.

  6. KTouch - KTouch è un allenatore di macchine da scrivere. Fornisce il testo per allenarti e si adatta a diversi livelli a seconda di quanto sei bravo. Visualizza la tastiera e indica quale tasto premere dopo e quale è il dito corretto da usare. Impari a digitare con tutte le dita, passo dopo passo, senza dover guardare la tastiera per trovare le tue chiavi. KTouch viene fornito con decine di corsi diversi in molte lingue e un comodo editore di corsi.

  7. KPat - KPat (aka KPatience) è un rilassante gioco di classificazione delle carte. Per vincere la partita un giocatore deve organizzare un mazzo di carte in un certo ordine tra di loro.

  8. KBruch - KBruch è un piccolo programma per esercitarsi a calcolare con frazioni e percentuali. A questo scopo vengono forniti diversi esercizi e puoi utilizzare la modalità di apprendimento per praticare le frazioni.

  9. Falkon - Falkon è un nuovo browser molto veloce, leggero e disponibile su tutte le principali piattaforme. Questo progetto è stato originariamente avviato solo a scopo didattico. Ma fin dall'inizio, Falkon è diventato un browser ricco di funzionalità.

  10. Konversation - Konversation è un client IRC che ti consente di accedere rapidamente ai canali della rete Freenode, dove troverai il supporto per la maggior parte delle distribuzioni. Le sue impostazioni predefinite sono tali da non richiedere alcuna configurazione se non quella di dirgli il nome del tuo canale di distribuzione, per iniziare.

  11. Skrooge - Skrooge è un gestore di finanze personali alimentato da KDE, con l'obiettivo di essere semplice e intuitivo. Skrooge ti consente di tenere traccia delle tue spese e entrate, classificarle e creare rapporti su di loro.

  12. KAlgebra - KAlgebra è una calcolatrice algebrica con supporto per grafica 3D e linguaggio di markup MathML.

Per maggiori informazioni su come creare snapshot KDE visita la seguente pagina.

Fonte: blog.ubuntu.com


Notizie dal Mondo

La nuova versione di Skype Web non supporta Linux e Mozilla Firefox

Microsoft, pochi giorni fà ha rilasciato la nuova versione Skype per Web permettendo a tutti gli utenti di chattare con i propri contatti senza la necessità di installare un client desktop. Però, l'aggiornamento presenta alcune importanti - e speriamo, inaspettate - limitazioni tra cui:

  • per potersi connettere a Skype via Web è necessario che sia in esecuzione il sistema operativo Windows 10 o macOS 10.12 o versioni successive, il che significa che Linux non è ufficialmente supportato;

  • I browser compatibili sono Google Chrome e Microsoft Edge, quindi non sarà possibile utilizzare Mozilla Firefox per chattare nel browser.

Ovviamente, sono già presenti alcuni metodi per aggirare queste limitazioni, come per esempio l'utilizzo del browser Chromium, con l'aspetto negativo, che tutti gli utenti che utilizzano Firefox saranno limitati dal poter beneficiare di tutti i miglioramenti rilasciati da Microsoft per i propri servizi. D'altra parte, oltre queste limitazioni sono presenti anche alcune nuove funzionalità introdotte in Skype via Web, tra cui videochiamate HD, registrazione delle chiamate, un pannello delle notifiche e una galleria multimediale di chat. Inoltre, Microsoft ha dichiarato:

"Oggi stiamo rilasciando l'MSI aggiornato distribuibile per Skype (versione 8) per desktop Windows, che sostituisce l'esistente MSI distribuibile di Skype (versione 7) per desktop Windows. Se sei un amministratore di sistema, scarica semplicemente il nuovo file MSI per iniziare a distribuire l'ultima versione di Skype all'interno della tua organizzazione."

Se vuoi provare Skype via Web, basta visitare la pagina web.skype.com.

Fonte: news.softpedia.com

L'ambiente desktop GNOME 3.34 uscirà l'11 Settembre 2019

Il progetto GNOME, attraverso Andre Klapper, ha annunciato che il programma di rilascio del prossimo ambiente desktop GNOME 3.34 è stato finalizzato ed è ora disponibile per il pubblico generale. Con la versione finale dell'ambiente desktop GNOME 3.32 che bussa alle nostre porte, è giunto il momento di dare un'occhiata al programma di rilascio della prossima importante release dell'ambiente desktop grafico open-source utilizzato da numerosi sistemi operativi basati su Linux, tra cui Ubuntu. Le due beta dell'ambiente desktop GNOME 3.34 verranno rilasciate pochi giorni prima della conferenza GUADEC 2019, che si terrà dal 23 al 28 Agosto a Salonicco, in Grecia. Dopo questo, la Release Candidate del desktop GNOME 3.34 verrà rilasciata il 4 settembre.

Il GUADEC arriverà molto in ritardo quest'anno e Andre Klapper ha spiegato di aver voluto evitare attività concernenti i rilasci durante il suo periodo di svolgimento. "Di conseguenza, il rilascio di GNOME 3.34.0 sarà l'11 settembre, ovvero una settimana più tardi rispetto alla data solitamente preferita". La versione finale dell'ambiente desktop GNOME 3.34 'Salonicco' dunque uscirà l'11 settembre 2019 e, come di consueto, per questa serie verranno programmati due release point, GNOME 3.34.1 e GNOME 3.34.2. Il primo, GNOME 3.34.1, sarà disponibile il 9 ottobre 2019, giusto in tempo per l'adozione di massa dell'ambiente desktop GNOME 3.34.

Fonte: news.softpedia.com

The Linux Foundation annuncia l'alleanza con CHIPS alliance per chip open source

Linux Foundation ha annunciato la CHIPS Alliance. Tra i primi sostenitori ci sono SiFive, Esperanto Technologies, Google e Western Digital. Questo gruppo mira ad alimentare l'innovazione dei chip open source e sostenere la crescente popolarità e il supporto per un'architettura RISC-V libera e aperta promuovendo l'innovazione collaborativa all'interno dei mercati di CPU e SoC.

I primi due progetti iniziali per aiutare la comunità a iniziare sono l'Universal Generator Verification Methodology (UVM) - Ambiente generatore di stream basato su RISC-V Cores e WD's SweRV Core. Il sito web di CHIPS Alliance afferma che aggiungerà progetti nel tempo.

Questa alleanza seguirà le pratiche prevalenti negli altri progetti della Fondazione: comprenderà la formazione di un consiglio, un comitato tecnico e una comunità di contributori. Si può visitare il loro sito Web per ottenere ulteriori informazioni e iscriversi alla loro mailing list per eventuali aggiornamenti futuri.

Fonte: fossbytes.com/

Google risolve con un aggiornamento per Chroome 72 una vulnerabilità zero-day

La nota azienda di Mountain View - Google - ha recentemente rilasciato per Windows, Linux e macOS un nuovo aggiornamento per Chrome 72.0.3626.121 è ha ufficialmente annunciato lo scorso venerdì di aver risolto una vulnerabilità zero-day. La vulnerabilità in questione (CVE-2019-5786) è stata scoperta dalla Threat Analysis Group di Google, che ha prontamente segnalato il bug. La causa è riconducibile a FileReader, un'API che consente alle app Web di accedere ai file memorizzati localmente e permetterebbe a un utente malintenzionato di effettuare un attacco introducendo codice malevolo o per mezzo di payload.
Justin Schuh, che guida il team di esperti di sicurezza e desktop di Google Chrome, consiglia di scaricare l'ultima versione di Google Chrome per Linux, Windows e macOS e di effettuare immediatamente l'aggiornamento.

Fonte: news.softpedia.com


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 134768, +66 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 388, −2 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 66196, +86 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dal GruppoSviluppo della comunità italiana nell'ultima settimana:

Devid Antonio Filoni

Mattia Rizzolo

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:


Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua casella di posta, cambiare le impostazioni di ricezione o annullare la tua iscrizione alla newsletter, consulta questa pagina.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter CategoryComunitaPromozione