Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuta/o alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 3 del 2018, riferito alla settimana che va da lunedì 22 gennaio a domenica 28 gennaio. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Ubuntu 18.04 LTS non verrà rilasciato con l'ultima versione disponibile del file manager Nautilus

Gli sviluppatori di Ubuntu hanno deciso di rilasciare Ubuntu 18.04 LTS con Nautilus 3.26 installato, in modo tale che gli utenti possano continuare a utilizzare la funzionalità delle icone sul desktop. Dopo che GNOME ha rimosso l'opzione per inserire le icone sul desktop già da qualche tempo, è ufficiale che anche la prossima versione mainstream del file manager Nautilus, l'applicazione che gestisce la rappresentazione grafica dei file e lo spazio del desktop, non supporterà più questa funzione, per questo motivo Ubuntu 18.04 LTS non verrà fornito con l'ultima versione del file manager come inizialmente previsto.

Sono state prese in considerazione diverse opzioni, come il file manager Nemo o come l'utilizzo di una estensione apposita per disegnare le icone sul desktop, ma la più ragionevole, anche considerando il fattore stabilità per un rilascio LTS, è sembrata quella di rimanere sulla versione stabile 3.26 di Nautilus. Inoltre, Ubuntu 18.04 LTS sarà un cambiamento abbastanza grande per gli utenti LTS provenienti dalla 16.04. Nuovo desktop, nuovo server di visualizzazione, nuovo gestore di accesso, nuove applicazioni. Per quanto irrilevanti, le icone del desktop sono nel grande schema delle cose, mantenerle significa una "differenza" in meno per gli utenti con cui doversi confrontare.

Infine, questa decisione riguarda solo il file manager. Si prevede che il resto di Ubuntu 18.04 LTS utilizzi GNOME 3.28 e tutti gli aggiornamenti a esso correlati. Naturalmente, solo perché Ubuntu viene fornito con Nautilus 3.26 non significa che non sia possibile o non sarà possibile eseguire l'aggiornamento a Nautilus 3.28 se si desidera, i relativi file sono disponibili come Flatpak e quindi agevolmente installabili.

Fonte: omgubuntu.co.uk


Notizie dalla comunità internazionale

Da Canonical un eBook per il Cloud

Canonical sta rilasciando un eBook gratuito, progettato per aiutare i dirigenti delle telecomunicazioni a comprendere la miglior prassi del settore mentre ci si muove verso la cloudification della loro infrastruttura di rete. Scarica questo eBook per imparare:

  • Perché i fornitori di servizi di telecomunicazione devono riposizionarsi oltre il loro core business tradizionale;
  • Quali sei fattori chiave sono responsabili dello sconvolgimento dell'industria delle telecomunicazioni;
  • Come identificare gli elementi costitutivi del passaggio alla cloudification delle telecomunicazioni;

  • Come Canonical sta aiutando Deutsche Telekom, Spectrum (ex Time Warner Cable) e BSkyB ad aumentare i ricavi, ridurre i costi operativi e migliorare l'efficienza operativa.

Fonte: pages.ubuntu.com

Full Circle Magazine Issue #129 in inglese

È stato pubblicato sul sito internazionale di Full Circle Magazine, il numero 129 in Inglese.

In questo numero troviamo:

  • Comanda e Conquista
  • How-To: PyMOL, Introduzione a FreeCAD, e Great Cow Basic [Nuovo!]
  • Grafica: Inkscape
  • Ogni giorno Linux [Nuovo!]
  • Ricercare con Linux
  • La mia Storia e l'Opinione
  • Recensione: App e servizi online

... e molto altro ancora.

È possibile scaricare la rivista da questa pagina.


Notizie dal Mondo

Meltdown, Spectre e Ubuntu: che cosa è necessario sapere

Con il passare del tempo è diventato sempre più chiaro il funzionamento delle vulnerabilità Meltdown e Spectre: sono infatti state rilasciate numerose pubblicazioni dai vari fornitori di software, e anche Canonical ha pubblicato avvisi e aggiornamenti sulle patch, l'ultima delle quali include un primo round di mitigazioni di Spectre. Le vulnerabilità dipende dalla CPU, e le mitigazioni trovano un importante compromesso tra prestazioni e sicurezza.

Queste due vulnerabilità permettono ai programmi in esecuzione su un computer di accedere a tutti i dati in memoria, inclusi quelli riservati e protetti a cui non dovrebbero aver accesso. Questo deriva dal fatto che un programma dannoso può abusare di una funzionalità della CPU pensata per rendere il computer più veloce, portandola ad esporre (seppur lentamente nel caso di Spectre) tutti i dati contenuti nella memoria RAM.

Sebbene un utente malintenzionato non possa utilizzare direttamente Meltdown o Spectre per leggere i file contenuti nei dischi o modificare dati, il problema è che password, chiavi ecc. sono solitamente memorizzate in modo non criptato in memoria. Quindi il malintenzionato, una volta rubati i dati, può utilizzarli per modificare il sistema o ottenere informazioni riservate. Sono stati già pubblicati programmi di esempio che mostrano come sfruttare queste vulnerabilità, dimostrando quanto è stato scoperto dai ricercatori in maniera teorica:

  • Lettura delle password digitate nei Browser Web, lettura delle immagini visualizzate su una pagina Web da un’applicazione malevola separata in esecuzione sulla stessa macchina;
  • Negli ambienti virtualizzati, è possibile per una macchina virtuale leggere la memoria del server fisico che la ospita, e di conseguenza delle altre macchine virtuali ospitate

Questi problemi riguardano praticamente tutti i computer venduti negli ultimi decenni, quindi per trarre beneficio delle mitigazioni fornite è necessario che:

  • Il sistema operativo e il codice dell’applicazione interessato devono essere corretti;
  • Per una protezione completa contro Spectre, il microcodice della CPU o il firmware del sistema dovranno essere aggiornati;

  • Le protezioni del sistema operativo devono essere attive.

Ubuntu fornisce aggiornamenti di sicurezza gratuiti per tutti gli utenti e gli aggiornamenti installeranno in modo automatico tutto il codice necessario. Purtroppo però, le protezioni disponibili hanno un impatto significativo sulle prestazioni alcune tipologie di uso dei computer.

Fonte: insights.ubuntu.com


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 135953, +110 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 428, +2 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 68410, +45 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dal GruppoSviluppo della comunità italiana nell'ultima settimana:

Mattia Rizzolo

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua casella di posta, cambiare le impostazioni di ricezione o annullare la tua iscrizione alla newsletter, consulta questa pagina.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter CategoryComunitaPromozione