Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuta/o alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 35 del 2017, riferito alla settimana che va da lunedì 30 ottobre a domenica 5 novembre. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

10 cose da fare dopo aver installato Ubuntu 17.10

Dopo aver installato l'ultima versione di Ubuntu sul proprio computer portatile o desktop ci sono una serie di cose che è utile fare. Non servono tutte quelle nella lista, solo quelle di cui si sente il bisogno:

1. Vedere le Novità di Ubuntu 17.10

Il modo più semplice per farlo è quello di guardare questo video

2. Controllare gli aggiornamenti

È opportuno farlo sempre prima di installare qualunque nuova applicazione.

3. Installare Driver grafici

Per ottenere le migliori prestazioni, si dovrebbero attivare i driver proprietari.

4. Installare GNOME Tweak Tool (rende la vita più facile)

Installare GNOME Tweaks permette di sbloccare le opzioni di personalizzazione. Ad esempio: cambiare il look di Ubuntu, regolare i caratteri predefiniti, spostare a sinistra o a destra i pulsanti della finestra, gestire le estensioni di GNOME, e molto altro.

5. Installare un tema migliore GTK

Ubuntu ha una grafica piacevole, ma se si vuole modificarla vi sono varie alternative a disposizione.

6. Installare Codec e Extra di terze parti

Necessario per poter utilizzare i file multimediali ed altro.

7. Abilitare Night Light

Per stancare meno gli occhi con la luce artificiale si può desiderare un filtro per la luce blu sul desktop di Ubuntu.

8. Installare Apps da Software Ubuntu

Ubuntu viene fornito con una serie di software già installato, tra Firefox, Thunderbird e LibreOffice. Ma è possibile installarne molte altre dall’Ubuntu Software, tra cui Chromium, Telegram, Corebird, GIMP, Kdenlive, Steam, VLC.

9. Scaricare e installare il tuo Altri preferita Linux Apps

In effetti , alcune delle migliori applicazioni Linux sono disponibili solo al di fuori dei repository di Ubuntu, ma non si deve rinunciare ad usarle. È possibile installare comunque Google Chrome, Spotify,Skype e Dropbox ed altre applicazioni.

10. Esplorare le estensioni di GNOME

GNOME Shell è incredibilmente personalizzabile tramite le estensioni; tutto ciò che serve è un browser, l'estensione appropriata Firefox (o Chrome), e l'aiutante del sistema (utilità di cui verrà richiesta l’installazione quando si visita il sito web di GNOME Extensions).

Fonte: omgubuntu.co.uk


Notizie dalla comunità internazionale

Mir si sposta da Launchpad a GitHub per ricevere più contributi esterni

Gli sviluppatori di Canonical hanno deciso di spostare il repository con il codice di Mir dall'attuale piattaforma di Launchpad a quella di GitHub. Oltre ai recenti sforzi per rendere più facile eseguire Mir su altre distribuzioni Linux, la mossa di spostare tutto il progetto su GitHub è un chiaro tentativo di incoraggiare un numero maggiore di contribuzioni da parte di programmatori esterni al mondo Ubuntu.

L'intento degli sviluppatori di Mir è quello di utilizzare Git, vista la sua enorme diffusione, in alternativa a Bazaar nella speranza di semplificare le possibilità di contribuire al progetto da parte di nuovi contributori e di conseguenza anche la gestione dei bug verrà completamente trasferita su GitHub. Sembra inoltre scontato il passaggio a travis.ci.org come piattaforma di testing, essendo essa già completamente integrata con GitHub. D'ora in avanti per contribuire a Mir a qualsiasi livello, dal report di bug alla programmazione del codice, sarà dunque necessario utilizzare la piattaforma di GitHub per il repository e Git come sistema di controllo di versione.

Fonte: community.ubuntu.com


Notizie dal Mondo

Canonical ha aderito al Comitato Consultivo della GNOME Foundation

Dalla versione 17.10, il desktop predefinito di Ubuntu è diventato GNOME Shell e l'interesse di Canonical per la direzione del progetto GNOME è cresciuto esponenzialmente. Il modo migliore per farsi coinvolgere maggiormente nel futuro di GNOME è quello di diventare parte integrante del progetto e, pertanto, Canonical è lieta di annunciare di essere diventata a pieno titolo membro del consiglio consultivo di GNOME.

Le responsabilità del consiglio consultivo di GNOME si possono così riassumere: incontrare il consiglio di amministrazione di GNOME Foundation per spiegare le proprie necessità, saperne di più sulle esigenze degli utenti GNOME e fornire un feedback sulla direzione generale del progetto GNOME. Condividere risultati di anni di ricerca, riscontri degli utenti e test, nonché una vasta e diversificata base di utenti, sono inoltre il modo migliore di collaborare e di trarre il massimo beneficio, per l'intero ecosistema GNOME, dalla iscrizione di Canonical.

La comunità GNOME è stata molto accogliente nei confronti di Ubuntu e già si possono vedere i frutti del loro lavoro nella versione 17.10. La modalità Night Light, il rilevamento dei Captive Portal, il nuovo centro di controllo e tutta una serie di nuove funzionalità sono ora disponibili per gli utenti di Ubuntu Desktop grazie all'adozione di GNOME come ambiente desktop predefinito.

Fonte: insights.ubuntu.com


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 134622, +538 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 420, +2 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 67589, +251 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dal GruppoSviluppo della comunità italiana nell'ultima settimana:

Mattia Rizzolo

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua casella di posta, cambiare le impostazioni di ricezione o annullare la tua iscrizione alla newsletter, consulta questa pagina.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter CategoryComunitaPromozione