Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuta/o alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 30 del 2017, riferito alla settimana che va da lunedì 25 settembre a domenica 1 ottobre. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Rilasciata la Final Beta di Ubuntu 17.10 (Artful Aardvark)

Il team di Ubuntu ha annunciato il rilascio della versione beta finale del sistema operativo Ubuntu 17.10 in versione Desktop, Server e Cloud. Ubuntu 17.10, nome in codice 'Artful Aardvark' , continua l'orgogliosa tradizione di integrare le ultime e più interessanti tecnologie open source all'interno di una distribuzione Linux di alta qualità e facile da usare. Il team di sviluppo ha lavorato davvero molto per questo ciclo, introducendo nuove funzionalità, correggendo bug e rendendo possibile il passaggio all'ambiente desktop GNOME nei tempi prestabiliti.

Questo rilascio della versione beta include non solo immagini di Ubuntu Desktop, Server e Cloud, ma anche le distribuzioni derivate Kubuntu, Lubuntu, Xubuntu, UbuntuKylin, Ubuntu MATE, Ubuntu Studio e la nuova arrivata Ubuntu Budgie. Le immagini beta sono note per essere ragionevolmente esenti da bug importanti nell'installer e nel sistema, ma si tratta sempre di versioni pre-rilascio che non dovrebbero essere utilizzate da nessuno cui serva un sistema completamente stabile. Questa versione beta rappresenta un'istantanea molto recente di Ubuntu 17.10 e dovrebbe presentare tutte le caratteristiche destinate alla versione finale del sistema operativo prevista in rilascio il 19 ottobre 2017.

Per chiunque volesse testare questa Final Beta di Ubuntu 17.10, ricordiamo che si tratta di una versione in sviluppo attivo, di cui se ne sconsiglia l'utilizzo in ambienti di produzione, e raccomandiamo di familiarizzare con le problematiche attualmente note ed elencate nella pagina delle note di rilascio.

Fonte: ubuntu-announce

Ubuntu non sarà disponibile in versione a 32 bit a partire dal prossimo rilascio

Ubuntu 17.10 sarà disponibile esclusivamente nella versione a 64 bit, Canonical infatti, con questa nuova release, ha deciso di non offrire la disponibilità e il supporto della versione a 32 bit. Come spiegato da Dimitri John Ledkov di Canonical, da tempo le attività di test sono molto ridotte su hardware a 32 bit e la decisione è stata la naturale conseguenza per arrivare a concentrare le attività e le risorse degli sviluppatori di Ubuntu su altri aspetti del sistema operativo.

Questa decisione presa da Canonical non significa che le nuove versioni desktop di Ubuntu non gireranno su sistemi a 32 bit, ma soltanto che gli utenti non saranno in grado di scaricare immagini ISO già preparate. Canonical continuerà a fornire la possibilità di effettuare installazioni sulla vecchia architettura tramite netinstall o comunque di aggiornare i sistemi a 32 bit già esistenti. Rimarrà attivo anche il supporto ai 32 bit nelle mini ISO, le immagini minimali che permettono di installare Ubuntu partendo da una configurazione minima.

Da definire, infine, il futuro delle versioni a 32 bit nelle derivate di Ubuntu più leggere come Lubuntu, Mate e Xubuntu, che, essendo pensate per sistemi datati e computer meno performanti, risultano particolarmente valide nelle loro varianti per architetture a 32 bit. La nuova direzione intrapresa da Canonical è un segno dei tempi, già da alcuni anni i 64 bit sono la norma per la maggior parte dei sistemi in commercio, e il sito ufficiale ha già rimosso il link per il download del Live CD in versione a 32 bit.

Fonte: computing.co.uk


Notizie dalla comunità internazionale

Firefox, Thunderbird e VLC sono le più popolari applicazioni per gli utenti di Ubuntu

Alla conferenza UbuCon Europe di quest'anno Dustin Kirkland di Canonical ha rivelato i risultati dell'indagine di Ubuntu sulle applicazioni che gli utenti vogliono come impostazioni predefinite di Ubuntu.

Si tratta di Mozilla Firefox come browser web predefinito, Mozilla Thunderbird come client di posta elettronica predefinito, VLC come video predefinito e riproduttore musicale , LibreOffice come suite di Office predefinita, Gedit come editor di testo predefinito e Nautilus come file manager predefinito.

Inoltre, gli utenti di Ubuntu desiderano inoltre vedere applicazioni popolari come l'emulatore terminale GNOME Terminal, il lettore PDF Evince, l'editor di immagini GIMP, il client di messaggistica multi-protocollo Pidgin, il calendario GNOME, il visualizzatore di immagini Shotwell, ed altro ancora.

Fonte: news.softpedia.com

Full Circle Magazine Issue #125 in inglese

È stato pubblicato sul sito internazionale di Full Circle Magazine, il numero 125 in Inglese.

In questo numero troviamo:

  • Comanda e Conquista
  • How-To: LuminanceHDR, Introduzione a FreeCAD, e tmux
  • Grafica: Inkscape
  • Ricerca con Linux
  • L'Opinione: Ubuntu Budgie
  • KODI Room: KODI Setup Pt.2
  • Recensione: Trello

... e molto altro ancora.

È possibile scaricare la rivista da questa pagina.


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 133074, +95 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 416, −1 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 66879, +15 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dal GruppoSviluppo della comunità italiana nell'ultima settimana:

Mattia Rizzolo

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua casella di posta, cambiare le impostazioni di ricezione o annullare la tua iscrizione alla newsletter, consulta questa pagina.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter CategoryComunitaPromozione