Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo che leggete 1l numero 11 del 2013, riferito alla settimana che va da lunedì 11 a domenica 17 Marzo. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Ubuntu GNOME diventa una derivata ufficiale

In una recente chat, è emersa una interessante novità: Ubuntu GNOME Remix sarà dotata dell'ufficialità di una derivata targata Ubuntu. Si chiamerà Ubuntu GNOME e vedrà la luce nel mese di Aprile. Sarà caratterizzata dalla presenza di GNOME 3.6, con la possibilità di installare successivamente la versione GNOME 3.8. Ricordiamo che GNOME (GNU Network Object Model Environment), è una particolare interfaccia grafica, che permette ad un utente l'interazione con oggetti grafici.

Per chi fosse interessato, è possibile scaricare qui, le immagini ISO. Quest'ultime saranno costantemente aggiornate, fino al rilascio finale della versione 13.04 Raring. Per chi volesse provare la Daily Build, occorreranno almeno 384MiB di RAM.

Infine, per chi desiderasse collaborare fattivamente con il progetto Ubuntu GNOME , è possibile andare in questa pagina.

Fonte

Rilascata la beta 1 di "Raring Ringtail"

Lo scorso Giovedì 14 marzo, è stata rilasciata ufficialmente la Beta 1 di "Raring Ringtail", disponibile per Edubuntu, Kubuntu, Lubuntu, UbuntuKylin, Ubuntu Cloud, Ubuntu Studio and Xubuntu. Non è infatti stata rilasciata alcuna Beta per Ubuntu stesso, a seguito dei recenti cambiamenti nel suo ciclo di sviluppo.

Nella mail di Stéphane Graber, membro dell'Ubuntu Release Team, che annuncia l'avvenuto rilascio della Beta, è spiegato il perché della scelta: già dalla fine del ciclo di sviluppo di Ubuntu 12.10 era stato deciso di ridurre il numero di "milestones", i rilasci intermedi che avvengono durante il ciclo di sviluppo, come appunto le versioni Beta e Alpha, nei rilasci di Ubuntu e Ubuntu Server, per concentrare tutti i test sulle versioni daily, disponibili come suggerisce il nome giornalmente. La prima (e ultima) milestone riguardante Ubuntu in particolare è prevista per il 28 Marzo, data in cui verrà rilascata la "Final Beta Release".

Il diverso ciclo di sviluppo non ha però intaccato le altre derivate ufficiali, dove nella maggior parte dei casi sono presenti svariati aggiornamenti ai software.

Nella Beta 1 di Kubuntu 13.04, infatti, troviamo i seguenti aggiornamenti:

  • KDE Plasma e Applicazioni 4.10.1, con miglioramenti nella reattività, nella correzione del colore in Gwenview e con l'aggiunta delle notificazioni "Qt Quick" e di un nuovo blocca schermo;
  • Muon Suite IRC 2 RC che introduce il supporto ai Plasma widget, installabili via Software Center o Muon Discover;
  • Rekonq 2.2.1 il browser web predefinito, aggiunge la correzione automatica degli errori di scrittura;
  • Homerun, un'alternativa a schermo intero al menù delle applicazioni Kickoff;
  • Gestione schermo, con diversi miglioramenti che facilitano l'installazione o la rimozione di nuovi monitor;
  • Oxygen Sans Font, un nuovo font predefinito creato dagli artisti KDE;
  • Krita, l'applicazione di disegno, si è aggiornata con un tema dark e con miglioramenti nella velocità di calcolo delle librerie "Vc";
  • L'installer vanta di un nuovo look più professionale.

Inoltre Kubuntu, equipaggiato con il nuovo Kernel Linux 3.8, supporterà il Secure Boot.

La beta 1 di Xubuntu, la derivata ufficiale con XFCE come ambiente desktop, invece, reintroduce Gnumeric e GIMP di default, aggiorna Parole alla versione 0.5.0 e il tema Greybird e infine corregge l'errore delle partizioni duplicate in Thunar.

Molte novità per UbuntuKylin, la neonata derivata di Ubuntu in lingua cinese, dove sono stati apportati svariati aggiornamenti per migliorare la localizzazione degli elementi nella lingua orientale.

Altri cambiamenti "minori" (come il semplice aggiornamento del Kernel) sono stati apportati a tutte le altre derivate.

Per ulteriori informazioni, l'e-mail di Stéphane Graber è disponibile qui.

Fonte

Selezionati gli sfondi predefiniti di Ubuntu 13.04

Ubuntu viene sempre rilasciato con lo sfondo ufficiale e una decina di sfondi realizzati dalla comunità. Prima di ogni rilascio viene aperto un sondaggio per candidare il proprio sfondo alla selezione.

Dopo un'accurata selezione anche per questo rilascio l'apposito team ha pubblicato la lista dei 12 sfondi (tutti provenienti dalla comunità), che verranno inclusi in Ubuntu 13.04 Raring Ringtail, oltre allo sfondo predefinito realizzato da Canonical.

La scelta è avvenuta tra 535 foto inviate dagli utenti a partire dal 23 gennaio scorso.

Entro pochi giorni verranno inserite nel rilascio in fase di sviluppo. Per chi volesse scaricare gli sfondi, sono disponibili in questa pagina.

Fonte

Altre notizie

Dalla blogosfera

Prova su strada di Ubuntu Touch (breve test su Galaxy Nexus)

Il nostro amico Stefano, aka "Il Pestifero", ha scritto in esclusiva per noi una dettagliata recensione sulla sua prova di Ubuntu Touch, il nuovo sistema per smartphone basato su Ubuntu, sul suo Galaxy Nexus. Mettendo in campo il proprio telefonino, Stefano ha provato tutte le funzioni di Ubuntu Touch, ancora in fase di sviluppo. In questa fase infatti Ubuntu Touch è utilizzabile solo dagli sviluppatori, in quanto molte delle funzioni sono incomplete, oppure non funzionano proprio.

Anche se con queste limitazioni, Stefano - dopo aver fatto una copia di sicurezza di tutti i suoi dati! - è riuscito ad installare Ubuntu Touch molto facilmente (sulla sua recensione è scritto dettagliatamente come fare). Per farlo è stato sufficiente un computer con Ubuntu 12.04 (o successiva) e un telefonino della serie "Nexus".

Una volta installato, Stefano ha provato tutte le (poche) app disponibili, anche queste con uno sviluppo nelle prime fasi, ma alcune utilizzabili nelle funzioni di base. Basti pensare che lo smartphone riesce a fare e ricevere telefonate! :-)

In conclusione: Ubuntu Touch ha tutte le premesse per diventare un sistema innovativo e facilmente utilizzabile, basterà attendere poche settimane per avere la prima versione effettivamente acessibile a chiunque. Leggete la recensione di Stefano per tutti i dettagli di quanto di buono visto finora.

Fonte

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 104424, +263 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 70, -2 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 51341, +70 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter