Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

Ubuntu Leadership Code of Conduct

The Ubuntu describes the standard for all conduct in the Ubuntu community. Leaders however, are expected to be held to a higher standard. This document provides a set of guidelines and explains to all members the high standards of conduct to which leaders in the Ubuntu community should be held.

There are many, many people who hold leadership positions in Ubuntu - from the leaders of translation teams for specific languages, to the folks who hold positions on our Technical Board and Community Council. Our community depends on the drive and inspiration of many people who start LoCo teams, or project teams focused on a particular end goal. We expect anybody who takes on a leadership role to meet this higher standard of conduct.

Leadership By Example

We expect leadership by example. In Ubuntu, leadership is not an award, right, or title; it is a privilege. A leader will only retain his or her position as long as he or she acts as a leader. This means that leaders act with civility, respect, and trust in the ways described in the Code of Conduct. It also means that their contributions are sustained, significant, and reliable for the period that they lead. Leaders in Ubuntu are not autocrats. Leaders in Ubuntu can not and will not stay leaders only because they got there first. Their role stems from shared recognition and respect from their team.

Respecting Ubuntu Processes and Principles

The Code of Conduct does not only apply to leaders. It applies more to leaders. Leaders show more patience, more respect, and more civility than other members of the Ubuntu community. As leaders, they represent their team and, ultimately, the whole Ubuntu project. Leaders do their best to reflect the values that Ubuntu stands for and the behaviors that Ubuntu holds as paramount. Additionally, they take care to act in accordance with Ubuntu governance principles and structures and work within the Ubuntu system to change them.

Delegation

A virtuoso is judged by his or her actions. A leader is judged by the actions of his or her team. A leader in Ubuntu knows when to ask for help and when to step back. Good leaders know when not to make a decision but to delegate it to their team. The best leaders balance hard work in the community. Of course, leadership does not mean that leaders delegate unpleasant work to others. Instead, leaders balance hard work on their own -- leadership by example -- with delegation to others and hard work on their own. A leader's foremost goal is ensuring that his or her team members and team succeed.

Credit

A good leader does not seek the limelight but aims to congratulate his or her team for the work they do. While leaders are frequently more visible than their team, leaders in Ubuntu use their visibility to highlight the great work of their team members and others.

Conflicts of Interest

Leaders notice when they are conflicted, and they delegate decisions to others on their team or to other teams or governing councils. When in doubt, leaders publicly ask for a second opinion. They realize that perceived conflicts of interest are as important as real conflicts of interest and are cognizant of perceptions; they understand that their actions are as tainted by perceived conflicts as by real ones.

Keeping the Personal Personal

No team is an extension of its leader's personality and leaders' personal feelings and desires will diverge from the interest of their teams. When acting in their capacity of leaders, leaders should not ignore their own beliefs, feelings, and principles but must hold the interests of their team and the Ubuntu community above their own convictions. Leaders make difficult choices but are careful to act in the best interests of their communities. They work with established processes in the community and delegate decisions to others who can.

Stepping Down

The Ubuntu Code of Conduct discusses the importance of gracefully stepping down from a position. This is particularly important for leaders who are responsible for decisions or specific processes - for example, if your participation is needed to reach quorum in a team council. If someone in a leadership role does not have time to fulfill the role temporarily, he or she should warn the team in advance. If an absence becomes extended, the leader should step down from the position until he or she has more time to follow through. Similarly, leaders should step down gracefully -- as described in the Code of Conduct. Those who take on a leadership position in Ubuntu are making a commitment to step down gracefully and to ensure that others on the team can easily continue where they leave off.

Note that this is less important in cases where the leadership role does not "block" decisions while the person is absent. For example, if you are one of a team of fifty list moderators, then an extended absence does not mean you should necessarily step down, because decisions will not be blocked by you not being there. Conversely, if your leadership seat is essential for decisions, then extended absences should be very carefully managed, and you should consider stepping down or at least nominating a stand-in while you will be away.

Traduzione

Codice di condotta dei leader di Ubuntu

Il Codice di Condotta descrive uno standard di comportamento da mantenere all'interno della comunità di Ubuntu. Dai leader, tuttavia, ci si aspetta sia mantenuto uno standard più elevato. Questo documento fornisce un insieme di linee guida ed espone a tutti i membri della comunità gli alti standard di condotta attesi dai leader della comunità di Ubuntu.

All'interno della comunità sono presenti molte persone che ricoprono ruoli di leader: dai leader dei gruppi di traduzione di una specifica lingua a tutte le persone che detengono una posizione all'interno della Technical Board e nel Community Council. La nostra comunità dipende dalla guida e dall'ispirazione di molte persone che avviano un comunità locale o progetti focalizzati su un particolare obiettivo. Ci aspettiamo che chiunque ricopra un ruolo di leader all'interno della comunità rispetti e rispecchi questi elevati standard.

Guidare con l'esempio

Ci aspettiamo che i leader guidino attraverso l'esempio. Nella comunità di Ubuntu la leadership non è un premio, un diritto o un titolo: è un privilegio. Un leader manterrà la propria posizione fintantoché si comporterà da leader. Ciò significa che i leader si comportano con civiltà, rispetto e fiducia nelle modalità descritte dal Codice di Condotta. Significa inoltre che i loro contributi sono maggiormente considerevoli e affidabili per tutto il periodo in cui ricoprono un ruolo di leader. I leader non sono degli autocrati. Un leader non rimarrà e non potrà rimanere tale solamente perché vi è arrivato prima di altri; il loro ruolo nasce da un riconoscimento condiviso e dal rispetto del proprio team.

Rispettare i processi e i principi di Ubuntu

Il codice di condotta non si applica solamente ai leader. Si applica in misura maggiore ai leader. I leader dimostrano maggiore pazienza, rispetto e civiltà degli altri membri della comunità di Ubuntu. Come leader, rappresentano il proprio team e tutto il progetto Ubuntu. I leader fanno del loro meglio per rispecchiare i valori sui cui si basa Ubuntu e i comportamenti che Ubuntu considera più importanti. Inoltre, agiscono in accordo con le strutture e i principi di governo di Ubuntu, lavorando all'interno del sistema per migliorarli.

Delegare

Un virtuoso è giudicato dalle proprie azioni. Un leader è giudicato dalle azioni del proprio team. Un leader sa quando chiedere aiuto e quando lasciare il proprio posto. Un buon leader sa quando non deve prendere una decisione, ma delegarla al proprio team. I migliori leader riescono a bilanciare i lavori più duri all'interno della comunità, senza però delegare i lavori sgradevoli ad altri. Un leader riesce a quindi a compiere dei lavori più duri, delegandone altri al proprio team. L'obiettivo più importante di un leader è assicurarsi che il proprio team abbia successo.

Riconoscere

Un buon leader non cerca di essere al centro dell'attenzione, ma cerca di congratularsi con il proprio team per il lavoro svolto. Benché i leader solitamente siano più in luce rispetto al loro team, i leader in Ubuntu utilizzano questa visibilità per mettere in evidenza il lavoro svolto dai membri del proprio team e da altri.

Conflitti di interesse

I leader riconoscono quando sono in conflitto e delegano le decisioni ad altre persone all'interno del proprio team, ad altri team o altri organi di gestione della comunità. Quando sono in dubbio, chiedono pubblicamente una seconda opinione. Riconoscono che i conflitti d'interesse percepiti sono importanti quanto quelli reali e sono consapevoli delle percezioni di questi da parte della comunità; comprendono che le loro azioni possono essere rovinate tanto dai conflitti percepiti, quanto da quelli reali.

Mantenere il personale personale

Nessun team è estensione della personalità del proprio leader; desideri e sentimenti personali divergeranno dagli interessi del team. Quando ricoprono il proprio ruolo di leader, essi non devono ignorare i loro credo, i loro sentimenti e principi, ma devono comunque mantenere gli interessi del team e della comunità di Ubuntu al di sopra delle proprie convinzioni. I leader prendono decisioni difficili, ma sono attenti nell'agire nel miglior interesse delle loro comunità. Lavorano all'interno della comunità nel rispetto dei processi stabiliti e delegano le decisioni alle persone competenti.

Lasciare il proprio ruolo

Il Codice di Condotta di Ubuntu descrive l'importanza di lasciare il proprio ruolo responsabilmente. Questo aspetto è particolarmente importante per i leader responsabili di decisioni o di particolari processi (per esempio se la propria partecipazione è necessaria per raggiungere il quorum nel consiglio di un team). Se una persona che ricopre un ruolo di leader non ha temporaneamente sufficiente tempo per ricoprire tale ruolo, dovrebbe avvisare anticipatamente il proprio team. Se l'assenza si dovesse prolungare, il leader dovrebbe lasciare il proprio ruolo fino a quando non avrà nuovamente sufficiente tempo a disposizione. Similmente, i leader dovrebbero lasciare il proprio ruolo responsabilmente come descritto dal Codice di Condotta. Tutti coloro che ricoprono posizioni di leader all'interno della comunità di Ubuntu si impegnano, nell'eventualità, a lasciare il proprio ruolo responsabilmente e si impegnano ad assicurare che altri all'interno del team possano continuare il lavoro.


CategoryHomepage