Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Introduzione

Questa pagina è stata ideata per raccogliere e organizzare le informazioni utili a configurare il mouse Logitech MX510:

  • abilitare tutti i pulsanti;
  • associare i pulsanti a eventi o combinazioni di tasti;
  • impostare la migliore risoluzione.

La presente guida è stata provata con Ubuntu Gutsy Gibbon 7.10.

Il metodo riportato come "principale" è quello che, per la mia esperienza, ha funzionato meglio. Più avanti nella pagina, vengono riportati metodi alternativi o riferimenti ad altre guide.

Se questa guida dovesse risultare troppo lunga e/o complessa, si tenga conto che:

  • il mouse in questione funziona sufficientemente bene con la configurazione default di Ubuntu (movimento, tasti sinistro/medio/destro, rotellina);
  • l'impostazione della risoluzione è un'operazione indipendente dalla gestione dei pulsanti;
  • alcune applicazioni (ad esempio, Firefox) riconoscono i pulsanti avanti/indietro senza bisogno di associarli a eventi.

Le informazioni riportate dovrebbero potersi applicare anche agli altri mouse USB della serie MX di Logitech (si veda la sezione Ulteriori Risorse in fondo a questa pagina).

Informazioni sul dispositivo

lsusb

Il comando

$ lsusb

restituisce, tra le eventuali altre, una riga come questa:

Bus 002 Device 002: ID 046d:c01d Logitech, Inc. 

/proc/bus/input/devices

$ cat /proc/bus/input/devices

I: Bus=0003 Vendor=046d Product=c01d Version=0110
N: Name="Logitech USB-PS/2 Optical Mouse"
P: Phys=usb-0000:00:02.1-1/input0
S: Sysfs=/class/input/input2
U: Uniq=
H: Handlers=mouse1 event2 
B: EV=7
B: KEY=ff0000 0 0 0 0
B: REL=103

Questo output viene utilizzato più avanti nel corso della guida.

lomoco

Il comando1

$ sudo lomoco --inquire

restituisce lo stato attuale delle caratteristiche del dispositivo (si veda più avanti):

002.002: 046d:c01d MX510 Optical Mouse (M-BS81A) Caps: RES SMS 
        Resolution (RES): 800 cpi
        SmartScroll (SMS): off
        USB Mouse Polling Interval:  10ms

Funzionalità (capabilities)

  • RES: possibilità di cambiare risoluzione. Valori: 400 (default) e 800 dpi.
  • SMS (Smart Scroll): i due tasti Cruise Control inviano gli stessi eventi della rotellina. Valori: off (default) e on.

Eventi associati ai pulsanti

Questi sono gli eventi registrati grazie a xev.

Pulsante

SMS off

SMS on

Sinistro

1

1

Centrale (rotellina)

2

2

Destro

3

3

Rotellina Su

4

4

Rotellina Giù

5

5

Thumb Giù

6

6

Thumb Su

7

7

Quick Switch

8

8

Cruise Control Su

9

9 + 4

Cruise Control Giù

10

10 + 5

Metodo principale

Abilitazione dei pulsanti con evdev

Prerequisiti

E' necessario avere installato il pacchetto di evdev, generalmente già presente nella distribuzione. Se così non fosse, installiamolo con:

sudo apt-get install xserver-xorg-input-evdev

Dalle informazioni sul dispositivo, annotiamoci il valore della chiave "Name" ottenuto dal file /proc/bus/input/devices, come descritto precedentemente. Nell'esempio riportato, il valore da utilizzare è "Logitech USB-PS/2 Optical Mouse". Tale valore verrà utilizzato nel file xorg.conf.

Configurazione di X.org

Per modificare la configurazione di X.org, è necessario editare il file /etc/X11/xorg.conf (preferibilmente dopo averne fatto una copia di backup), con gedit o altro programma di scrittura:

sudo gedit /etc/X11/xorg.conf

Rintracciamo la sezione di configurazione del mouse e rimpiazzamola con la seguente:

Section "InputDevice"
        Identifier      "Configured Mouse"
        Driver          "evdev"
        Option          "CorePointer"
        Option          "Name"  "Logitech USB-PS/2 Optical Mouse" # questo è il valore segnato al passo precedente
EndSection

A questo punto salviamo il file e chiudiamo gedit.

Riavvio di X.org

Chiudiamo tutti i programmi, e usiamo il comando "Termina sessione". Ubuntu Gutsy Gibbon riavvia automaticamente il server grafico al termine della sessione; per le versioni precedenti è obbligatorio premere Ctrl+Alt+Backspace alla finestra di login.

Se X non dovesse ripartire, è necessario ripristinare la copia di sicurezza di xorg.conf salvata precedentemente.

Test

Avviando un terminale e, al prompt, lanciando xev, sarà possibile controllare quali eventi vengono registrati da X.org alla pressione di ogni pulsante (teniamo il puntatore nella finestrella di test e leggiamo i messaggi che appaiono nel terminale).

Gestione degli eventi associati ai pulsanti con imwheel

L'obiettivo di questa sezione è far riconoscere i pulsanti del mouse a IMWheel (secondo la tabella riportata qui sotto), associando il nome del pulsante usanto nel file di configurazione di IMWheel agli opportuni pulsanti del mouse.

Nome in imwheelrc

Pulsante del mouse

Evento

Up

--

0

Down

--

0

Left

Cruise Control Su

9

Right

Cruise Control Giù

10

Thumb1

Thumb Su

7

Thumb2

Thumb Giù

6

Lasciando non associati i pulsanti Rotellina Su/Giù, si lascia che siano le applicazioni a gestirli (obbligatorio in Gimp, ad esempio).

Nonostante la pagina man imwheel descriva anche i tasti ExtBt7 e ExtBt8, non sono riuscito a far riconoscere a IMWheel più di nove tasti (i 3 di base, più i 6 passati dall'opzione -b). In questa guida ho scelto di lasciare non gestito il tasto Quick Switch (evento 8).

Prerequisiti

E' necessario avere IMWheel presente nel sistema. Se non fosse già installato, installiamolo:

sudo apt-get install imwheel

Attivare IMWheel automaticamente all'accensione del computer

Per far sì che IMWheel venga avviato all'accensione del computer:

sudo gedit /etc/X11/imwheel/startup.conf

Facciamo sì che IMWHEEL_START sia impostato ad 1 (in modo che imwheel venga avviato automaticamente)

IMWHEEL_START=1

e che le opzioni siano quelle adatte al nostro mouse

IMWHEEL_PARAMS='-b "0 0 9 10 7 6"'

L'opzione -b di IMWheel è quella che determina l'associazione dei pulsanti ai nomi di configurazione.

Per testare la configurazione, è necessario riavviare il proprio PC.

Personalizzare la configurazione

IMWheel viene fornito già con una configurazione di base, in /etc/X11/imwheel/imwheelrc.

Ovviamente è possibile modificare o espandere tale configurazione, editando quel file (in tal caso le modifiche varranno a livello dell'intero sistema) o modificando .imwheelrc (che riguarda solo il proprio utente). Si rimanda alla documentazione di IMWheel per una descrizione dettagliata del file di configurazione.

Riprendendola dalla guida per il mouse LogitechMX518, fornisco un esempio utile per associare i tasti del pollice ai comandi avanti e indietro in vari programmi:

"^eog" 
None, Thumb1, Control_L|Page_Up
None, Thumb2, Control_L|Page_Down

"^gthumb.*"
None, Thumb1, Page_Up
None, Thumb2, Page_Down

".*"
None, Thumb1, Alt_L|Right
None, Thumb2, Alt_L|Left

"(null)"
None, Thumb1, Alt_L|Right
None, Thumb2, Alt_L|Left

Gestione della risoluzione con lomoco e udev

In questa sezione, configuriamo il sistema per impostare la risoluzione del mouse e lo stato dello Smart Scroll, automaticamente ad ogni avvio del PC e ad ogni inserimento del mouse nella presa USB.

Prerequisiti

Installiamo i pacchetti necessari: udev ("rule-based device node and kernel event manager", generalmente già installato) e lomoco ("Logitech Mouse Control for USB mice").

sudo apt-get install lomoco udev

Configurazione di udev

Non è stato necessario modificare la configurazione di udev.

Configurazione di lomoco

sudo gedit /etc/default/lomoco

Individuiamo le linee in cui si impostano i valori per la risoluzione e lo Smart Scroll, e modifichiamole come segue:

LOGITECH_MOUSE_RESOLUTION=800

LOGITECH_MOUSE_DISABLE_CC=yes

Metodi alternativi

Abilitazione dei pulsanti con mouse

Gestione degli eventi associati ai pulsanti con xvkbd e xbindkeys

Ulteriori risorse


Test di configurazione (opzionale)

Prima di attivare IMWheel all'avvio del computer, controlliamo che gli eventi vengano riconosciuti correttamente.

Creiamo il file .imwheelrc nella nostra home directory

gedit ~/.imwheelrc

e scriviamoci la seguente configurazione, che associa i tasti del mouse alle lettere dell'alfabeto

".*"
None, Up, A
None, Down, B
None, Left, C
None, Right, D
None, Thumb1, E
None, Thumb2, F

Salviamo e chiudiamo gedit.

Inizio test

Apriamo gedit con un file nuovo vuoto. Da ora in poi, usiamo i tasti del mouse oltre i 3 principali esclusivamente in questa finestra.

Avviamo IMWheel così:

imwheel -b "4 5 9 10 7 6"

E, nell'ultima finestra di gedit aperta, controlliamo che ai tasti premuti corrispondano le lettere dell'alfabeto che ci aspettiamo.

Per terminare i test:

killall imwheel

Chiudiamo gedit senza salvare. Adesso possiamo tornare a utilizzare normalmente i tasti del mouse.

Se volessimo riprovare questo test con parametri diversi, ritorniamo al punto marcato come Inizio test e lanciamo imwheel con opzioni differenti.

Possiamo togliere di mezzo la configurazione temporanea di imwheel:

mv ~/.imwheelrc ~/.imwheelrc-test


CategoryHomepage

  1. E' necessario installare il pacchetto lomoco (1)