• Pagina non alterabile
  • Informazioni
  • Allegati


Introduzione

In questa sono contenute delle istruzioni su come utilizzare una modalità grafica con Linux senza utilizzare X.

Abilitazione dei driver

Per prima cosa è necessario rendere utilizzabili i driver per il framebuffer. Aprire il file /etc/modprobe.d/blacklist-framebuffer con un editor di testo con i privilegi di amministrazione e cercare la seguente riga:

blacklist vesafb

Modificarla come nel seguente esempio:

#blacklist vesafb

Salvare il file così modificato, ed uscire dall'editor. Aprire il file etc/initramfs-tools/modules con un editor di testo con i privilegi di amministrazione, per esempio ed aggiungere in fondo le seguenti due righe:

fbcon
vesafb

Salvare il file così modificato e uscire dall'editor.

Se si desidera abilitare i driver specifici per la propria scheda video, seguire il medesimo procedimento, utilizzando i driver per il framebuffer della propria scheda video al posto di vesafb; tale opzione è comunque sconsigliata, poichè i driver video specifici sono generalmente meno stabili di quelli generici.

È necessario ora aggiornare lo script di avvio di sistema, affinché le modifiche vengano applicate all'avvio; aprire una finestra di terminale e digitare il seguente comando:

sudo update-initramfs -u -k all

Riavviare il sistema.

Abilitazione del framebuffer

Il framebuffer consente di utilizzare una maggiore risoluzione dei terminali non grafici. Affinchè questa risoluzione sia impostata correttamente è necessario modificare i parametri di avvio del sistema, contenuti nel file /boot/grub/menu.lst, inserendo in esso una stringa simile a «vga=XXX», sostituendo alla dicitura «XXX» il codice adatto alla propria configurazione:

Risoluzione

320×200

640×400

640×480

800×500

800×600

896×672

1024×640

1024×768

1152×720

1280×1024

1440×900

1600×1200

Profondità

16 colori

770

772

774

256 colori

768

769

879

771

815

874

773

869

775

864

796

15 bit (5:5:5)

781

801

784

880

787

816

875

790

870

793

865

797

16 bit (5:6:5)

782

802

785

881

788

817

876

791

871

794

866

798

24 bit (8:8:8)

783

803

786

882

789

818

877

792

872

795

867

799

32 bit (8:8:8)

804

809

883

814

819

878

824

873

829

868

834

È opportuno scegliere una risoluzione inferiore a quella massima del proprio schermo. Anche per quanto riguarda il numero di colori è consigliato non utilizzare quello massimo.

Per modificare i parametri di avvio del sistema, è necessario aprire con un editor di testo con i privilegi di amministrazione il file `/boot/grub/menu.lst' e cercare la sezione simile alla seguente:

title           Ubuntu 8.04.1, kernel 2.6.24-19-generic
root            (hd0,1)
kernel          /boot/vmlinuz-2.6.24-19-generic root=UUID=173b7dcf-b906-4a98-a530-d7c871b6b414 ro quiet splash
initrd          /boot/initrd.img-2.6.24-19-generic
quiet

Aggiungere in fondo alla riga del kernel il parametro desiderato; quello che segue è un esempio:

title           Ubuntu 8.04.1, kernel 2.6.24-19-generic
root            (hd0,1)
kernel          /boot/vmlinuz-2.6.24-19-generic root=UUID=173b7dcf-b906-4a98-a530-d7c871b6b414 ro quiet splash vga=792
initrd          /boot/initrd.img-2.6.24-19-generic
quiet

Infine, salvare il file e uscire.

Al successivo riavvio del sistema, il framebuffer sarà attivo e funzionante.

Qualora la combinazione di risoluzione e profondità desiderata non sia presente nella tabella in questa pagina, è possibile in alternativa aggiungere la dicitura «vga=ask».

In questo modo al riavvio verrà mostrata una tabella più completa e la possibilità di scegliere il numero identificativo, in esadecimale, della vostra combinazione. Una volta trovato l'identificativo giusto, è possibile aggiungerlo staticamente, sostituendo a «vga=ask» «vga=XXX», dove «XXX» è la notazione decimale del nuovo identificativo trovato.

Ad esempio, per una combinazione con risoluzione 1400x1050 a 16 bit, si trova l'identificativo esadecimale 348, che espresso in decimale è 840, quindi a «vga=ask» si deve sostituire «vga=840».

Applicazioni utili

Dividere lo schermo

Installare il pacchetto screen.

screen apre una console simile a bash con delle funzionalità aggiuntive, quelle che seguono sono le possibili opzioni:

Opzione

Risultato

Ctrl+a, «S»

Per tagliare in 2 lo schermo in senso orizzontale

Ctrl+a, «Tab»

Sposta il focus tra un'area e l'altra.

Ctrl+a, «n»

Seleziona l'ultimo terminale disponibile nell'area in uso.

Ctrl+a, Ctrl+c

Apre un terminale nell'area in uso.

Ctrl+a, «x»

Blocca lo schermo.

Ctrl+a, «X»

Distrugge l'area selezionata.

Visualizzare immagini

Installare il pacchetto fbi presente nel componente universe dei repository ufficiali.

Per avviare fbi è sufficiente digitare il seguente comando:

fbi nome_immagine

Sostituire la dicitura «nome_immagine» con il nome del file che si desidera visualizzare.

Visualizzare documenti PDF

Installare il pacchetto ghostscript.

Per avviare ghostscript è sufficiente digitare il seguente comando:

ghostscript nome_documento

Sostituire la dicitura «nome_documento» con il nome del file che si desidera visualizzare.

Ascoltare MP3

Installare il pacchetto mp3blaster presente nel componente universe dei repository ufficiali.

Per avviare l'applicazione è sufficiente digitare il seguente comando:

mp3blaster

Verrà avviata l'interfaccia di mp3blaster, con un suo mixer interno, e in alto a sinistra le opzioni per caricare, gestire e sentire la propria collezione di MP3.

Vedere filmati

Per installare mplayer, consultare la relativa guida.

Per avviare l'applicazione è sufficiente digitare il seguente comando:

mplayer -vo fbdev2 -ao alsa nome_video

Sostituire la dicitura «nome_video» con il nome del file video che si desidera visualizzare.

Installare il pacchetto links2 presente nel componente universe dei repository ufficiali.

Per avviare il programma è sufficiente digitare il seguente comando:

links2 -driver directfb -g

In alternativa, aprire il file ~./.bash_profile con un editor di testo e aggiungere la seguente riga in fondo:

alias links="links2 -driver directfb -g"

Al successivo accesso, per avviare links sarà sufficiente digitare il seguente comando:

links

Messaggistica IRC

Installare il pacchetto irssi.

Per avviare irssi è sufficiente digitare il seguente comando, sostituendo la dicitura «server» con l'indirizzo del server al quale si desidera connettersi:

irssi -c = server

Installare il pacchetto centerim presente nel componente universe dei repository ufficiali.

Per avviare il programma è sufficiente digitare il seguente comando:

centerim

Risoluzione dei problemi

In alcuni casi il framebuffer può bloccarsi mostrando dei colori distorti o altro. Per risolvere il problema basta effettuare l'accesso come root in un'altra console e digitare il seguente comando:

pstree -p

Una volta trovato il processo che non funziona, per fermarlo è sufficiente digitare il seguente comando:

kill numero_processo

Sostituire la dicitura «numero_processo» con il numero del processo che si desidera terminare.

Alcuni processi possono lanciare altri processi, per esempio fbgs avvia anche fbi.

Ulteriori risorse


CategoryGrafica CategoryHardware