Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


ISTRUZIONI FONDAMENTALI

FOR..NEXT

FOR variabile = valore1 TO valore2 [ STEP valore3 ] vostro codice NEXT

Ripete un ciclo incrementando o decrementando un valore

Esempio 1 - Ciclo crescente semplice

DIM variabile AS Integer
   FOR variabile = 0 TO 10
      Message.Info("Numero " & Str$(variabile))
   NEXT 

Spiegazione

Per ogni valore da 0 a 10 che può assumere variabile, mostra il messaggio "Numero" ed il valore di variabile. In questo caso saranno mostrati tutti i messaggi con i seguenti numeri: 0-1-2-3-4-5-6-7-8-9-10.

Esempio 2 - Ciclo crescente con passo

DIM variabile AS Integer
   FOR variabile = 0 TO 10 STEP 2
      Message.Info("Numero " & Str$(variabile))
   NEXT 

Spiegazione

Per ogni valore da 0 a 10 con passo (STEP) 2 che può assumere variabile, mostra il messaggio "Numero" ed il valore di variabile. In questo caso saranno mostrati i messaggi con questi numeri: 0-2-4-6-8-10.

Ovviamente è possibile eseguire dei cicli decrescenti

Esempio 3 - Ciclo decrescente con passo

DIM variabile AS Integer
   FOR variabile = 10 TO 0 STEP -2
      Message.Info("Numero " & Str$(variabile))
   NEXT 

Spiegazione

Per ogni valore da 10 a 0 con passo (STEP) -2 che può assumere variabile, mostra il messaggio "Numero" ed il valore di variabile. In questo caso saranno mostrati i messaggi con questi numeri: 10-8-6-4-2-0. Siccome per definizione di linguaggio un ciclo FOR..NEXT è crescente (1-2-3-ecc.) in caso venga omesso il comando STEP -2 non sarà mostrato alcun messaggio in quanto il nostro codice viene soddisfatto immediatamente.

Chi ha già esperienza di programmazione in Visual Basic avrà notato che dopo l'istruzione NEXT non è stato specificato a quale variabile si fa' riferimento: VB=NEXT variabile <> Gambas=NEXT. In realtà questo è superfluo per il semplice motivo che un ciclo FOR...NEXT è fine a se stesso e di tipo concentrico: Ogni istruzione FOR deve concludersi con una istruzione NEXT.

Esempio 4 - Cicli nidificati

DIM variabile AS Integer
DIM variabile1 AS Integer
DIM variabile2 AS Integer
   FOR variabile = 0 TO 10
      FOR variabile1 = 0 TO 10
         FOR variabile2 = 0 TO 10
            Message.Info("Numero " & Str$(variabile) & Str$(variabile1) & Str$(variabile2))
         NEXT 
      NEXT
   NEXT

Spiegazione

Al primo avvio variabile assume il valore 0, variabile1 assume il valore 0 e variabile2 assume il valore 0. Il primo valore che viene incrementato è quello riferito a variabile2, quando questa arriva a 10 il sistema passa il controllo a variabile1 e così via fino a che variabile assume valore 10, variabile1 valore 10 e variabile2 valore 10. Possiamo quindi notare che all'interno di un codice FOR...NEXT composto da vari cicli nidificati la priorità di esecuzione è sempre riferita all'ultimo ciclo scritto.

Esempio 5 - Uscita anticipata

DIM variabile AS Integer
   FOR variabile = 0 TO 10
         IF variabile = 5 then 
            Message.Info("Esco dal ciclo.")
   EXIT
         ENDIF
      Message.Info("Numero " & Str$(variabile))
   NEXT

Spiegazione

Il programma mostrerà i messaggi per ogni valore di variabile da 0 a 4; quando variabile raggiunge il valore 5 il sistema uscirà (EXIT) dal ciclo e non mostrerà più alcun messaggio.


CategoryHomepage