Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Introduzione

Ubuntu è afflitto dal bug #59695 , che non consente la corretta gestione del posizionamento della testina del disco rigido in alcuni portatili, il bug è irrisolto ma si possono prendere alcuni accorgimenti per evitare un'eccessiva usura del disco.

Verificare il bug

Assicurarsi che il portatile sia alimentato a corrente continua, non a batteria..

  1. Per verificare il malfunzionamento installare il pacchetto smartmontools.

  2. Aprire una finestra di terminale e digitare il seguente comando:

    sudo smartctl -a /dev/sda | grep Load_Cycle_Count && sleep 300 && sudo smartctl -a /dev/sda | grep Load_Cycle_Count
    Sostituendo la dicitura «/dev/sda1» con il parametro adatto alla propria configurazione.
  3. Verrà mostrato un output simile al seguente:

    193 Load_Cycle_Count        0x0032   200   200   000    Old_age   Always       -       789
    193 Load_Cycle_Count        0x0032   200   200   000    Old_age   Always       -       789
    Se l'ultimo valore è aumentato (anche di una sola unità) il disco rigido è affetto dal bug.

Metodo 1

Per permettere al sistema operativo di prendere il controllo del posizionamento delle testine, si devono seguire i seguenti passi in base alla propria versione in uso:

Ubuntu 8.10 Intrepid Ibex

Aprire con un editor di testo con i privilegi di amministrazione il file /etc/default/acpi-support e apportare le seguenti modifiche:

ENABLE_LAPTOP_MODE=true

Ubuntu 8.04 Hardy Heron

  1. Aprire con un editor di testo con i privilegi di amministrazione il file /etc/laptop-mode/laptop-mode.conf e apportare le seguenti modifiche:

    CONTROL_HD_POWERMGMT=1
  2. Aprire con un editor di testo con i privilegi di amministrazione il file /etc/default/acpi-support e apportare le seguenti modifiche:

    ENABLE_LAPTOP_MODE=true
  3. Creare una copia di sicurezza del file /etc/acpi/power.sh digitando all'interno di una finestra di terminale il seguente comando:

    sudo cp /etc/acpi/power.sh /etc/acpi/power.sh.bak
  4. Aprire con un editor di testo con i privilegi di amministrazione il file /etc/acpi/power.sh e modificarne l'intero contenuto con il seguente testo:

    . /etc/default/acpi-support
    . /usr/share/acpi-support/power-funcs
    
    function laptop_mode_enable {
        $LAPTOP_MODE auto
    }
    
    function laptop_mode_disable {
        $LAPTOP_MODE auto
    }
    
    getState;
    
    checkStateChanged;
    
    shopt -s nullglob
    
    for x in /proc/acpi/ac_adapter/*; do
        grep -q off-line $x/state
    
        if [ $? = 0 ] && [ x$1 != xstop ]; then     
            for SCRIPT in /etc/acpi/battery.d/*.sh; do
                . $SCRIPT
            done
            if [ x$ENABLE_LAPTOP_MODE = xtrue ]; then
                (sleep 5 && laptop_mode_enable)&
            fi
        else
            for SCRIPT in /etc/acpi/ac.d/*.sh; do
                . $SCRIPT
            done
            if [ x$ENABLE_LAPTOP_MODE = xtrue ]; then
                (sleep 5 && laptop_mode_disable)&
            fi
        fi
    done
  5. Creare un il file /etc/pm/power.d/laptop-tools per sovrastare il vero /usr/lib/pm-utils/power.d/laptop-tools:

    sudo touch /etc/pm/power.d/laptop-tools

Modifiche aggiuntive

Nel caso che a batteria del portatile continui a parcheggiare frequentemente la testina è possibile apportare ulteriori modifiche.

  1. Aprire con un editor di testo con i privilegi di amministrazione il file /etc/laptop-mode/laptop-mode.conf e modificare la riga nel seguente modo:

    BATT_HD_POWERMGMT=254
    in modo da impostare la frequenza di posizionamento minore anche per l'alimentazione a batteria e riavviare il portatile per applicare le modifiche.

Nella testina continui a parcheggiarsi con frequenza modificare i valori LM_AC_HD_IDLE_TIMEOUT_SECONDS e LM_BATT_HD_IDLE_TIMEOUT_SECONDS a 120 o qualsiasi valore in secondi superiore a 20.

In caso di insuccesso si può cambiare il valore di BATT_HD_POWERMGMT a 255 che equivale alla completa disattivazione del risparmio energetico per il disco.

Metodo 2

I due metodi sono diversi fra loro, si consiglia sempre di applicare uno solo dei due metodi alla volta.

  1. Creare una copia di sicurezza del file /etc/hdparm.conf digitando all'interno di una finestra ti terminale il seguente comando:

    sudo cp /etc/hdparm.conf /etc/hdparm.conf.bak
  2. Aprire con un editor di testo con i privilegi di amministrazione il file /etc/hdparm.conf e modificare l'intero contenuto con questo:

    /dev/sda {
        apm = 254
    }
    Sostituire la dicitura «/dev/sda» con l'indirizzo del disco.
  3. Creare poi un nuovo file con un editor di testo con i privilegi di amministrazione /etc/pm/sleep.d/99fixpark e incollare al suo interno:

    case "$1" in
            resume|thaw)
                    hdparm -B 254 /dev/sda >/dev/null 2>&1
                    ;;
            *)
                    ;;
    esac
    Sostituire la dicitura «/dev/sda» con il parametro adatto alla propria configurazione.

Ulteriori risorse


CategoryHomepage