Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Introduzione

Questa guida illustra il procedimento per montare su Ubuntu una condivisione Windows.

SMB è il protocollo di rete standard creato da Microsoft con cui i computer condividono le proprie risorse in rete. Esiste però anche una implementazione Open Source del procollo smb, chiamata Samba.

Preparativi

Installazione dei pacchetti necessari

Installare il pacchetto smbfs.

Creazione del punto di mount

Il punto di mount è la cartella in cui è possibile trovare il contenuto dei file condivisi e può essere una qualsiasi cartella vuota.

Creare la cartella /media/win digitando in una finestra di terminale il seguente comando:

sudo mkdir /media/win

Mount manuale

Montare la condivisione su Ubuntu 8.04 «Hardy Heron

Effettuare il mount manualmente per verificarne il funzionamento. Nel seguente esempio il computer al quale si accede è chiamato «server» e la cartella condivisa è chiamata «condivisione».

Digitare in una finestra di terminale il seguente comando:

sudo mount -t smbfs //indirizzoIP/condivisione /media/win -o username=utente_windows,password=password_windows,dir_mode=0777,file_mode=0777,iocharset=utf8

Sostituire con i valori opportuni il percorso della condivisione e i parametri «utente_windows» e «password_windows». Se il computer in condivisione non usa un nome utente e una password per l'autenticazione, aggiungere il parametro «guest».

Parametro

Funzione

dir_mode=0777

Rende la directory accessibile agli utenti normali

file_mode=0777

Rende i file accessibili agli utenti normali

iocharset=utf8

Rende possibile la conversione dei caratteri unicode di Windows in caratteri unicode standard

Montare la condivisione su Ubuntu 7.10 «Gutsy Gibbon»

La procedura è equivalente a quella elencata precedentemente, cambiano solamente alcuni parametri del comando mount:

  • Il parametro «dir_mode» va sostituito con il parametro «dmask»
  • Il parametro «file_mode» va sostituito rispettivamente con il parametro «fmask» per smbfs e «umask» per cifs

Mount automatico

Creare un file per i dati di accesso

Modificare con un editor di testo e con i privilegi di amministrazione il file /root/smbpw nel quale verranno inserite le password.

All'interno del file aggiungere quindi le seguenti righe:

username=utente_windows
password=password_windows

Modificare fstab

Ubuntu 8.04 «Hardy Heron

Modificare con un editor di testo e con i privilegi di amministrazione il file /etc/fstab.

Inserire la seguente riga all'interno del file:

//indirizzoIP/condivisione /media/win smbfs credentials=/root/smbpw,dir_mode=0777,file_mode=0777,iocharset=utf8 0 0

Nel caso in cui non è stata aggiunta nessuna password, omettere il parametro «credentials=/root/smbpw».

Ubuntu 7.10 «Gutsy Gibbon»

Modificare con un editor di testo e con i privilegi di amministrazione il file /etc/fstab.

Per smbfs inserire la seguente riga all'interno del file:

//server/condivisione /media/win smbfs credentials=/root/smbpw,dmask=777,fmask=777,iocharset=utf8 0 0

Per cifs inserire la seguente riga all'interno del file:

//server/condivisione /media/win cifs credentials=/root/smbpw,umask=000,iocharset=utf8 0 0

Risoluzione dei problemi

Server not responding

Può accadere che lo spegnimento della macchina risulti lento e che compaia a schermo il seguente questo messaggio:

CIFS VFS: Server not responding

È necessario applicare la patch reperibile presso questo indirizzo.

Salvare la patch nella propria Home e scompattare il file. Digitare quindi in una finestra di terminale i seguenti comandi:

chmod +x mountcifs
sudo cp mountcifs /etc/init.d/ 
cd /etc/rc0.d
sudo ln -s /etc/init.d/mountcifs K02mountcifs
cd /etc/rc6.d
sudo ln -s /etc/init.d/mountcifs K02mountcifs

Ulteriori risorse


CategoryHomepage