Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

Richiesta revisione stilistica: Questo articolo non rispetta le regole stilistiche descritte nella pagina RegoleStilistiche.

Il comando ignore viene solitamente utilizzato in ambito IRC quando, essendo abituali frequentatori di un canale non moderato e a causa dell'assenza di operatori che possano garantire un controllo nel canale, si renda necessario attuare una forma di difesa nei confronti di troll e provocatori vari che affollano comunemente le stanze di una chat, dei quali si vogliano ignorare i messaggi. Soluzione che di fatto scoraggia quest'ultimi dal postare messaggi indesiderati e li priva a priori della loro fonte di divertimento.

Sarebbe preferibile non «abusare» della funzione 'ignore', e adoperarla solo se veramente necessario.

Per prima cosa serve registrare un nick sul server al quale si vuole accedere, in modo da poter essere riconosciuti e preservare la propria identità innanzitutto. Ad ogni accesso al server sarà quindi necessario identificarsi. Per far sì che l'identificazione avvenga in automatico ogni volta che si vuole accedere senza dover ripetere sempre il comando di identificazione occorrerà agire sulla configurazione del server che si può modificare attraverso le impostazioni del client.

Se per esempio si utilizza XChat sarà sufficiente entrare in Lista Reti, selezionare il nome del server desiderato e scegliere Modifica->Password del Server inserendo nel campo vuoto la password scelta al momento della registrazione del nick.

Una volta eseguite queste operazioni preliminari, si può procedere a digitare il comando necessario per ignorare in effetti un utente indesiderato. Una volta entrati nel canale ed individuata la presenza della persona in questione, posizionarsi nel campo log e servirsi della seguente sintassi:

/ignore <maschera> <tipi..> [<opzioni..>]

Le parentesi quadre stanno a significare che l'uso di tali opzioni è facoltativo.

Per far si che il comando funzioni, si deve specificare al posto di <maschera> il nome della maschera corrispondente all'host dell'utente che si vuole ignorare. Per recuperare questo dato posizionarsi nel campo log e digitare:

/whois <nick>

dove al posto di <nick> si dovrà digitare il nick dell'utente in questione.
A questo punto nella finestra principale del server appariranno alcune informazioni sull'utente. Di queste copiare soltanto la prima riga che dovrebbe essere del tipo:

nick!ident@host

anche se spesso può capitare che la parte relativa a nick! non sia presente all'interno della maschera.
Quando questa stringa verrà copiata all'interno del comando ignore ricordarsi di eliminare un eventuale riferimento «mailto:» dalla maschera.

Per essere sicuri che l'ignore abbia effetto in quasi tutte le situazioni, si consiglia di sostituire la parte relativa a:

nick!

con

*!

anche se non presente.

Per quanto riguarda l'uso dei tipi ci si riferisce al tipo di dati da ignorare, le opzioni invece si possono omettere. Possono essere utili a riguardo queste due tabelle riassuntive:

Tipi

PRIV

consente di ignorare i messaggi privati in query

NOTI

ignora eventuali avvisi

CHAN

permette di ignorare i normali messaggi in canale

CTCP

ignora i messaggi CTCP

DCC

ignora i messaggi DCC

INVI

si riferisce alla possibilità di ignorare gli inviti in canale

ALL

include tutti i tipi di dato riportati sopra in una sola volta

Opzioni

NOSAVE

non conserva gli effetti dell'ignore anche per i successivi accessi al server

QUIET

non visualizza i messaggi relativi a comandi ignore nella finestra corrente

È possibile l'uso di due o più parametri contemporaneamente nel comando. Inoltre si può sempre cancellare un utente dalla lista 'ignore' attraverso l'utilizzo del comando «unignore», similmente a quanto fatto prima.

Se per esempio si volesse ignorare solo i messaggi privati e gli avvisi provenienti da un utente si dovrebbe digitare una cosa del genere:

/ignore *!tizio@host_qualunque.org PRIV NOTI


CategoryHomepage