Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

The backed up content of this page is deprecated and will rank lower in search results!

Clear message

STOP! Perché questa guida si trova sotto la pagina Cestino?. Una guida può essere cestinata dal Gruppo Documentazione se contiene istruzioni compatibili solo con rilasci non più supportati di Ubuntu oppure perché non si ha certezza che lo siano per i rilasci attualmente supportati. Queste pagine richiedono un aggiornamento e una verifica delle istruzioni contenute. Se vuoi riesumare una di queste guide contatta il Gruppo Documentazione nella board sul forum.


Introduzione

La presente guida descrive la procedura di installazione dei driver per il modem SmartLink, molto diffuso sulle schede madri dei portatili.

Verifica dell'hardware

Eseguire in un terminale il seguente comando:

lspci

Dovrebbe comparire, tra le altre righe, una uguale alla seguente:

0000:00:1f.6 Modem: Intel Corp. 82801DB (ICH4) AC'97 Modem Controller (rev 03)

Per installare il driver è necessario avere abilitato il componente multiverse dei repository ufficiali.

Assicurarsi di avere l'ultima versione disponibile del kernel, quindi installare i seguenti pacchetti:

  • linux-ARCH (dove ARCH può essere 686, 686-smp, k7 o k7-smp)

  • build-essential

  • linux-headers-2.6-ARCH

  • fakeroot

Installare anche i sorgenti del driver SmartLink:

  1. sl-modem-daemon

  2. sl-modem-source

Compilare il driver

Eseguire i passi seguenti all'interno di un terminale:

  1. estrarre tutti i file contenuti nell'archivio all'interno della directory corrente:

    tar -xjf /usr/src/sl-modem.tar.bz2
  2. spostarsi all'interno di questa directory per modificare i moduli affinché funzionino con Ubuntu:

    cd modules/sl-modem/debian
  3. Aprire il file control.modules.in presente in questa directory. All'interno del file si trova la riga «Depends: kernel-image-_KVERS_», cambiare questa riga in «Depends: linux-image-_KVERS_»

  4. cd ..
  5. creare il driver sul kernel corrente:

    fakeroot debian/rules kdist KVERS=`uname -r` KSRC=/usr/src/linux-headers-`uname -r`
  6. cd ..
  7. sudo dpkg -i sl-modem-modules-*.deb

    ogni tanto questo comando si blocca, quando succede cancellarlo con Ctrl+C e riprovare.

Risoluzione dei problemi

Se il driver funziona, un file chiamato /dev/ttySL0 sarà presente. Se non funziona, eseguire:

sudo /etc/init.d/sl-modem-daemon restart

potrebbe essere anche utile lanciare il comando:

modprobe slamr

potrebbe essere necessario un riavvio del sistema.

Note

  1. Questo driver è fornito da Ubuntu all'interno del repository multiverse e diversamente da quelli presenti nel repository restricted, questo non viene modificato dal team di sviluppo di Ubuntu. Per tale ragione, ottenere il suo corretto funzionamento può rivelarsi non banale.

  2. Ogni volta che si aggiorna il kernel del sistema, è necessario parallelamente ricompilare i driver del modem, come riportato in Compilare il driver.

Installazione su Ubuntu Feisty Fawn 7.04

Su Ubuntu Feisty Fawn 7.04 procedere nel modo seguente. Installare il pacchetto sl-modem-daemon dai repository di Feisty:

sudo apt-get install sl-modem-daemon

e se non lo si è già fatto in precedenza : {{{ sudo apt-get install build-essential linux-headers-uname -r }}} Scaricare i pacchetti da compilare ungrab-winmodem e slmodem-2.9.11-20070803 (o più recenti). Questi pacchetti sono stati aggiornati e contengono gli ID hardware di numerosi modem assimilabili agli SmartLink tra cui i Motorola Soft Modem SM56 con ID hardware 1057:3052 e 1057:5600.

Decomprimere i due archivi in due distinte cartelle sul Desktop. Entrare nella cartella in cui si è scompattato il primo archivio ungrab-winmodem-20070505 e modificare il file ungrab-winmodem.c sostituendo la riga:

#include <linux/config.h>

con:

#include <linux/tipc_config.h>

Procedere alla compilazione e all'installazione sul kernel corrente con i consueti:

make
sudo make install

Entrare nella cartella in cui si è decompresso il secondo archivio slmodem-2.9.11-20070803 e compilare pure lì con i consueti:

make
sudo make install

Caricare i moduli nel kernel:

sudo modprobe ungrab_winmodem
sudo modprobe slamr

Per caricare i due moduli all'avvio è necessario inserire i loro nomi (ungrab_winmodem e slamr) nel file /etc/modules . Avviare il demone slmodemd con il suo script di avvio:

sudo /etc/init.d/sl-modem-daemon restart

Ora il modem dovrebbe essere riconosciuto dal sistema e individuato da programmi come Wvdial, Gnome-PPP, KPPP mediante i quali si può procedere alla configurazione della connessione. Può giovare il riavvio del sistema a patto di aver inserito i due moduli all'avvio.

Ulteriori risorse


CategoryDaCancellare BR Indice

Introduzione

La presente guida descrive la procedura di installazione dei driver per il modem SmartLink, molto diffuso sulle schede madri dei portatili.

Verifica dell'hardware

Eseguire in un terminale il seguente comando:

lspci

Dovrebbe comparire, tra le altre righe, una uguale alla seguente:

0000:00:1f.6 Modem: Intel Corp. 82801DB (ICH4) AC'97 Modem Controller (rev 03)

Per installare il driver è necessario avere abilitato il [:Repository/Componenti:componente] multiverse dei [:Repository:repository] ufficiali.

Assicurarsi di avere l'ultima versione disponibile del kernel, quindi [:AmministrazioneSistema/InstallareProgrammi:installare] i seguenti pacchetti:

  • linux-ARCH (dove ARCH può essere 686, 686-smp, k7 o k7-smp)

  • build-essential

  • linux-headers-2.6-ARCH

  • fakeroot

Installare anche i sorgenti del driver SmartLink:

  1. sl-modem-daemon

  2. sl-modem-source

Anchor(dricompil)

Compilare il driver

Eseguire i passi seguenti all'interno di un terminale:

  1. estrarre tutti i file contenuti nell'archivio all'interno della directory corrente:

    tar -xjf /usr/src/sl-modem.tar.bz2
  2. spostarsi all'interno di questa directory per modificare i moduli affinché funzionino con Ubuntu:

    cd modules/sl-modem/debian
  3. Aprire il file control.modules.in presente in questa directory. All'interno del file si trova la riga «Depends: kernel-image-_KVERS_», cambiare questa riga in «Depends: linux-image-_KVERS_»

  4. cd ..
  5. creare il driver sul kernel corrente:

    fakeroot debian/rules kdist KVERS=`uname -r` KSRC=/usr/src/linux-headers-`uname -r`
  6. cd ..
  7. sudo dpkg -i sl-modem-modules-*.deb

    ogni tanto questo comando si blocca, quando succede cancellarlo con Ctrl+C e riprovare.

Risoluzione dei problemi

Se il driver funziona, un file chiamato /dev/ttySL0 sarà presente. Se non funziona, eseguire:

sudo /etc/init.d/sl-modem-daemon restart

potrebbe essere anche utile lanciare il comando:

modprobe slamr

potrebbe essere necessario un riavvio del sistema.

Note

  1. Questo driver è fornito da Ubuntu all'interno del repository multiverse e diversamente da quelli presenti nel repository restricted, questo non viene modificato dal team di sviluppo di Ubuntu. Per tale ragione, ottenere il suo corretto funzionamento può rivelarsi non banale.

  2. Ogni volta che si aggiorna il kernel del sistema, è necessario parallelamente ricompilare i driver del modem, come riportato in [#dricompil Compilare il driver].

Installazione su Ubuntu Feisty Fawn 7.04

Su Ubuntu Feisty Fawn 7.04 procedere nel modo seguente. Installare il pacchetto sl-modem-daemon dai repository di Feisty:

sudo apt-get install sl-modem-daemon

e se non lo si è già fatto in precedenza : {{{ sudo apt-get install build-essential linux-headers-uname -r }}} Scaricare i pacchetti da compilare [http://linmodems.technion.ac.il/packages/smartlink/ungrab-winmodem-20070505.tar.gz ungrab-winmodem] e [http://www.esnips.com/doc/96d6dea2-fe44-4239-b231-0b134171053e/slmodem-2.9.11-20070803 slmodem-2.9.11-20070803] (o più recenti). Questi pacchetti sono stati aggiornati e contengono gli ID hardware di numerosi modem assimilabili agli SmartLink tra cui i Motorola Soft Modem SM56 con ID hardware 1057:3052 e 1057:5600.

Decomprimere i due archivi in due distinte cartelle sul Desktop. Entrare nella cartella in cui si è scompattato il primo archivio ungrab-winmodem-20070505 e modificare il file ungrab-winmodem.c sostituendo la riga:

#include <linux/config.h>

con:

#include <linux/tipc_config.h>

Procedere alla compilazione e all'installazione sul kernel corrente con i consueti:

make
sudo make install

Entrare nella cartella in cui si è decompresso il secondo archivio slmodem-2.9.11-20070803 e compilare pure lì con i consueti:

make
sudo make install

Caricare i moduli nel kernel:

sudo modprobe ungrab_winmodem
sudo modprobe slamr

Per caricare i due moduli all'avvio è necessario inserire i loro nomi (ungrab_winmodem e slamr) nel file /etc/modules . Avviare il demone slmodemd con il suo script di avvio:

sudo /etc/init.d/sl-modem-daemon restart

Ora il modem dovrebbe essere riconosciuto dal sistema e individuato da programmi come Wvdial, Gnome-PPP, KPPP mediante i quali si può procedere alla configurazione della connessione. Può giovare il riavvio del sistema a patto di aver inserito i due moduli all'avvio.

Ulteriori risorse

  • [wiki:Ubuntu/BinaryDriverHowto/SmartLinkModem Documento originale] (en)


CategoryDaCancellare