Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

STOP! Perché questa guida si trova sotto la pagina Cestino?. Una guida può essere cestinata dal Gruppo Documentazione se contiene istruzioni compatibili solo con rilasci non più supportati di Ubuntu oppure perché non si ha certezza che lo siano per i rilasci attualmente supportati. Queste pagine richiedono un aggiornamento e una verifica delle istruzioni contenute. Se vuoi riesumare una di queste guide contatta il Gruppo Documentazione nella board sul forum.

Articolo incompleto: Questo articolo è incompleto e necessita una revisione dei contenuti.


{*} Scheda tecnica


Marca:

ASUS

Modello:

UL80VT 1

Memoria RAM:

4 GiB

Processore:

Intel® Core™2 Duo Processor SU7300 : 1.3 GHz

Scheda video:

NVIDIA® GeForce® G 210M Intel® GMA X4500MHD

Distribuzione utilizzata:

Ubuntu 11.04 «Natty Narwhal»

Informazioni

Topic nel Forum




In questa pagina è riportato il resoconto dell'installazione di Ubuntu 11.04 «Natty Narwhal» sul portatile ASUS UL80VT 1.

Inoltre verranno riportate le informazioni generali sul riconoscimento dell'hardware e i possibili metodi di installazione.

Installazione

Non sono stati rilevati problemi nella fase di installazione. Per avere maggiori informazioni sulle procedure standard da eseguire consultare la sezione Installazione del wiki. Il notebook è in grado di gestire installazioni 32bit o 64bit. Visto il quantitativo abbondante di memoria RAM disponibile e l'architettura a 64bit del processore si consiglia l'installazione di Ubuntu 11.04 64-bit.

Rilevamento dell'hardware

Dispositivi connessi

Per verificare il corretto rilevamento dell'hardware del portatile, digitare in un Terminale il seguente comando:

lspci

Il comando precedente restituirà una schermata simile alla seguente:

00:00.0 Host bridge: Intel Corporation Mobile 4 Series Chipset Memory Controller Hub (rev 07)
00:01.0 PCI bridge: Intel Corporation Mobile 4 Series Chipset PCI Express Graphics Port (rev ff)
00:02.0 VGA compatible controller: Intel Corporation Mobile 4 Series Chipset Integrated Graphics Controller (rev 07)
00:1a.0 USB Controller: Intel Corporation 82801I (ICH9 Family) USB UHCI Controller #4 (rev 03)
00:1a.1 USB Controller: Intel Corporation 82801I (ICH9 Family) USB UHCI Controller #5 (rev 03)
00:1a.2 USB Controller: Intel Corporation 82801I (ICH9 Family) USB UHCI Controller #6 (rev 03)
00:1a.7 USB Controller: Intel Corporation 82801I (ICH9 Family) USB2 EHCI Controller #2 (rev 03)
00:1b.0 Audio device: Intel Corporation 82801I (ICH9 Family) HD Audio Controller (rev 03)
00:1c.0 PCI bridge: Intel Corporation 82801I (ICH9 Family) PCI Express Port 1 (rev 03)
00:1c.1 PCI bridge: Intel Corporation 82801I (ICH9 Family) PCI Express Port 2 (rev 03)
00:1c.5 PCI bridge: Intel Corporation 82801I (ICH9 Family) PCI Express Port 6 (rev 03)
00:1d.0 USB Controller: Intel Corporation 82801I (ICH9 Family) USB UHCI Controller #1 (rev 03)
00:1d.1 USB Controller: Intel Corporation 82801I (ICH9 Family) USB UHCI Controller #2 (rev 03)
00:1d.2 USB Controller: Intel Corporation 82801I (ICH9 Family) USB UHCI Controller #3 (rev 03)
00:1d.7 USB Controller: Intel Corporation 82801I (ICH9 Family) USB2 EHCI Controller #1 (rev 03)
00:1e.0 PCI bridge: Intel Corporation 82801 Mobile PCI Bridge (rev 93)
00:1f.0 ISA bridge: Intel Corporation ICH9M-E LPC Interface Controller (rev 03)
00:1f.2 SATA controller: Intel Corporation ICH9M/M-E SATA AHCI Controller (rev 03)
01:00.0 VGA compatible controller: nVidia Corporation GT218 [GeForce G210M] (rev ff)
01:00.1 Audio device: nVidia Corporation High Definition Audio Controller (rev ff)
03:00.0 Network controller: Atheros Communications Inc. AR9285 Wireless Network Adapter (PCI-Express) (rev 01)
04:00.0 Ethernet controller: Atheros Communications AR8131 Gigabit Ethernet (rev c0)

È possibile fin da subito identificare la presenza dei due schede grafiche. Il comando

lspci | grep VGA

restituisce le informazioni sulle periferiche video che equipaggiano il notebook. Nel caso specifico:

00:02.0 VGA compatible controller: Intel Corporation Mobile 4 Series Chipset Integrated Graphics Controller (rev 07)
01:00.0 VGA compatible controller: nVidia Corporation GT218 [GeForce G210M] (rev ff)

Processore

Per visualizzare i dettagli sul processore, aprire in lettura il file /proc/cpuinfo, digitando in una finestra di terminale il seguente comando:

cat /proc/cpuinfo

Il risultato sarà simile al seguente:

processor       : 0
vendor_id       : GenuineIntel
cpu family      : 6
model           : 23
model name      : Genuine Intel(R) CPU           U7300  @ 1.30GHz
stepping        : 10
cpu MHz         : 800.000
cache size      : 3072 KB
physical id     : 0
siblings        : 2
core id         : 0
cpu cores       : 2
apicid          : 0
initial apicid  : 0
fdiv_bug        : no
hlt_bug         : no
f00f_bug        : no
coma_bug        : no
fpu             : yes
fpu_exception   : yes
cpuid level     : 13
wp              : yes
flags           : fpu vme de pse tsc msr pae mce cx8 apic mtrr pge mca cmov pat pse36 clflush dts acpi mmx fxsr sse sse2 ss ht tm pbe nx lm constant_tsc arch_perfmon pebs bts aperfmperf pni dtes64 monitor ds_cpl vmx est tm2 ssse3 cx16 xtpr pdcm sse4_1 xsave lahf_lm dts tpr_shadow vnmi flexpriority
bogomips        : 3466.99
clflush size    : 64
cache_alignment : 64
address sizes   : 36 bits physical, 48 bits virtual
power management:

processor       : 1
vendor_id       : GenuineIntel
cpu family      : 6
model           : 23
model name      : Genuine Intel(R) CPU           U7300  @ 1.30GHz
stepping        : 10
cpu MHz         : 800.000
cache size      : 3072 KB
physical id     : 0
siblings        : 2
core id         : 1
cpu cores       : 2
apicid          : 1
initial apicid  : 1
fdiv_bug        : no
hlt_bug         : no
f00f_bug        : no
coma_bug        : no
fpu             : yes
fpu_exception   : yes
cpuid level     : 13
wp              : yes
flags           : fpu vme de pse tsc msr pae mce cx8 apic mtrr pge mca cmov pat pse36 clflush dts acpi mmx fxsr sse sse2 ss ht tm pbe nx lm constant_tsc arch_perfmon pebs bts aperfmperf pni dtes64 monitor ds_cpl vmx est tm2 ssse3 cx16 xtpr pdcm sse4_1 xsave lahf_lm dts tpr_shadow vnmi flexpriority
bogomips        : 3466.63
clflush size    : 64
cache_alignment : 64
address sizes   : 36 bits physical, 48 bits virtual
power management:

I valori differiscono a seconda dei modelli di processori, qui si fa riferimento alla CPU Intel® Core™2 Duo Processor SU7300 : 1.3 GHz.

Configurazione dei componenti

Scheda video

Il presente notebook è equipaggiato con la tecnologia NVIDIA® Optimus™. Purtroppo la casa produttrice non ha rilasciato drivers in grado di gestire questa innovativa tecnologia in ambiente GNU/Linux.

Il risultato di questa mancanza è il contemporaneo funzionamento di entrambe le schede che, soprattutto nell'utilizzo a batteria, causano un rapido scaricamento della stessa.

Per ovviare alla cosa sono stati sviluppati e testati, nel corso del tempo, vari modi di utilizzo. Si lascia al lettore la possibilità di scegliere il funzionamento a lui più congeniale.

Non è ben chiaro il motivo, probabilmente un bug nel BIOS, fatto sta che modificando nel bios stesso le impostazioni del protocollo SATA si perviene allo spegnimento completo della scheda INTEL.
È necessario precisare che, impostando il modo di funzionamento SATA su
compatible si ha lieve calo di prestazioni.
Questo bug viene utilizzato nella Soluzione 2 per ridurre in consumo della batteria.

Soluzione 1: Driver proprietari + SATA Mode → Enhanced

  • (./) Unity (./) Tasti luminosità (./) Effetti 3D e giochi {X} Consumo Batteria

La soluzione permette di usufruire delle potenzialità 3D messe a disposizione dal driver NVIDIA a scapito della durata della batteria che sarà consumata molto velocemente.

Si intallano i DriverProprietari seguendo la guida e si procede al riavvio del computer. Una volta completato il riavvio aprire un Terminale e digitare

lspci | grep VGA

che restituirà come output

00:02.0 VGA compatible controller: Intel Corporation Mobile 4 Series Chipset Integrated Graphics Controller (rev 07)
01:00.0 VGA compatible controller: nVidia Corporation GT218 [GeForce G210M] (rev a2)

Come è possibile vedere entrambe le schede sono ancora attive e funzionanti.

Il consumo di batteria è verificabile attraverso il comando

cat /proc/acpi/battery/BAT0/state

che restituisce la potenza assorbita dal notebook, nel caso specifico

present rate:            21322 mW

Soluzione 2: Driver proprietari + SATA Mode → Compatible

  • (./) Unity /!\ Tasti luminosità (./) Effetti 3D e giochi /!\ Consumo Batteria

La soluzione permette di usufruire delle potenzialità 3D messe a disposizione dal driver NVIDIA e di spegnere completamente la scheda INTEL ottenendo una maggiore durata della batteria.
Si ha un lieve calo delle prestazioni che, comunque, si attesta al di sotto del livello di percezione dell'utente

Si intallano i DriverProprietari seguendo la guida e si procede al riavvio del computer. Si accede al BIOS della scheda madre premendo F2 durante le primissime fasi di avvio del notebook. Si segue, all'interno della finestra BIOS, il percorso ADVANCED → IDE Configuration → SATA Operation Mode e si modifica il valore in Compatible. È necessario salvare la configurazione e riavviare premendo F10.

Al riavvio noteremo che il comando

lspci | grep VGA

ci restituisce la presenza di una sola scheda attiva

01:00.0 VGA compatible controller: nVidia Corporation GT218 [GeForce G210M] (rev a2)

Il consumo di batteria si attesta sul valore di

present rate:            16158 mW

Utilizzando questa soluzione i tasti rapidi della luminosità assumono un comportamento anomalo permettendo di variare la stesso solo di un paio di step.

Soluzione 3: Driver open + SATA Mode → Enhanced

  • (./) Unity (./) Tasti luminosità {X} Effetti 3D e giochi /!\ Consumo Batteria

La soluzione utilizza i driver NVIDIA OpenSource che non dispongono di accelerazione 3D.
Il consumo di batteria è superiore al metodo proposto nella Soluzione 2.

Questa è, sostanzialmente, la situazione in cui ci si ritrova appena terminata l'installazione di Ubuntu 11.04. Le schede sono entrambe attive ed il consumo di batteria di attesta su valori di

present rate:            18030 mW

Soluzione 4: Spegnimento permanente della scheda NVIDIA

  • (./) Unity (./) Tasti luminosità {X} Effetti 3D e giochi (./) Consumo Batteria

È questa la soluzione consigliata per gli utenti che non sono interessati ai videogames ma vogliono una durata della batteria più lunga possibile. La scheda NVIDIA viene spenta e si lavora utilizzando solo la GPU INTEL.
Questo metodo si basa sull'utilizzo del modulo acpi_call messo a punto nell'ambito del progetto Linux Hybrid Graphics.

Per procedere all'utilizzo di questo metodo è necessario installare il pacchetto git digitando in un terminale

sudo apt-get install git

Creiamo una cartella dove andremo a scaricare l'occorrente per compilare il modulo. È necessario eseguire, in successione, i seguenti comandi:

mkdir ~/.UL80VT

mkdir ~/.UL80VT/acpi_call

git clone http://github.com/mkottman/acpi_call.git ~/.UL80VT/acpi_call

cd ~/.UL80VT/acpi_call

A questo punto è possibile effettuare la compilazione del modulo con il comando

make

Se tutto è andato a buon fine, si otterrà dal terminale una risposta simile a quella riportata di seguito

make -C /lib/modules/2.6.38-8-generic/build M=/home/test/.UL80VT/acpi_call modules
make[1]: ingresso nella directory "/usr/src/linux-headers-2.6.38-8-generic"
  CC [M]  /home/test/.UL80VT/acpi_call/acpi_call.o
  Building modules, stage 2.
  MODPOST 1 modules
  CC      /home/test/.UL80VT/acpi_call/acpi_call.mod.o
  LD [M]  /home/test/.UL80VT/acpi_call/acpi_call.ko
make[1]: uscita dalla directory "/usr/src/linux-headers-2.6.38-8-generic"

È ora necessario caricare il modulo nel kernel con il comando

sudo insmod acpi_call.ko

e testarne il funzionamento lanciando lo script

./test_off.sh

se il test è andato a bun fine l'output del terminale sarà simile a

Trying \_SB.PCI0.P0P1.VGA._OFF: works!

Dopo alcuni secondi si udirà la ventolina del case diminuire la propria velocità di rotazione.
Tale fenomeno è del tutto normale e dovuto allo spegnimento della scheda NVIDIA che, non assorbendo corrente, smetterà di produrre calore.

I benefici derivanti dallo spegnimento della scheda NVIDIA sono evidenti se si analizza il consumo di batteria.

cat /proc/acpi/battery/BAT0/state

present rate:            8848 mW


Utilizzando questo metodo è possibile spegnere la scheda NVIDIA lanciando semplicemente lo script ~/.UL80VT/acpi_call/test_off.sh dopo aver effettuato il caricamento del modulo acpi_call.ko. Tale operazione deve essere effettuata ad ogni avvio e ad ogni resume dallo standby. Se si preferisce automatizzare il tutto è possibile seguire il passo successivo della guida.

Automazione del procedimento

Per rendere automatico il caricamento del modulo acpi_call.ko e lo spegnimento della scheda NVIDIA ad ogni avvio è necessario aprire con privilegi di amministratore il file /etc/rc.local.

sudo gedit /etc/rc.local

A questo punto incollare nel file quanto segue, assicurandosi che venga posizionato prima di exit 0

insmod ~/.UL80VT/acpi_call/acpi_call.ko
echo "\_SB.PCI0.P0P1.VGA._OFF" > /proc/acpi/call

Salvare e chiudere il file.

Per automatizzare lo spegnimento della scheda Nvidia al risveglio dallo Standby è necessario creare un nuovo script nel percorso /etc/pm/sleep.d/, in particolare si apre un Terminale e si digita

sudo gedit /etc/pm/sleep.d/100_acpi-call

A questo punto p sufficiente incollare nel file appena creato quanto segue

   1 #!/bin/sh
   2 
   3 # Spegnere la scheda NVIDIA al wake-up
   4 
   5 if lsmod | grep -q acpi_call; then
   6         echo "\_SB.PCI0.P0P1.VGA._OFF" > /proc/acpi/call
   7         else
   8                 insmod ~/.UL80VT/acpi_call/acpi_call.ko
   9                 echo "\_SB.PCI0.P0P1.VGA._OFF" > /proc/acpi/call
  10 fi

e dare al file i permessi di esecuzione con

sudo chmod +x /etc/pm/sleep.d/100_acpi-call

Scheda audio

  • {OK} Riconosciuta automaticamente

Interfacce di rete

  • {OK} L'interfaccia LAN eth0 e l'interfaccia WiFi wlan0 sono riconosciute automaticamente

Touchpad

  • {OK} Riconosciuta automaticamente

Il touchpad di questo notebook è estremamente scomodo da utilizzare a causa della sua intrinseca tecnologia costruttiva. Ciononostante il funzionamento è pressoché completo.

Per attivare lo scroll a due dita è necessario entrare nelle impostazioni del mouse. Seguire il percorso Tasto di spegnimento → Impostazioni di Sistema → Mouse e nella scheda Touchpad spuntare la casella che riporta la dicitura Scorrimento a due dita

Webcam

  • {OK} Riconosciuta automaticamente, anche con Skype

Microfono integrato

  • {OK} Riconosciuto automaticamente, anche con Skype

Lettore di shede

  • {OK} Riconosciuto automaticamente

Bluetooth

  • {OK} Riconosciuto automaticamente

Tasti rapidi

  • (./) FN+F1 → Tasto di Standby Riconosciuto automaticamente

    (./) FN+F2 → Abilitare/Disabilitare WiFi Riconosciuto automaticamente

    (./) FN+F7 → Spegnimento schermo Riconosciuto automaticamente

    (./) FN+F8 → Uscita VGA Riconosciuto automaticamente 2

    • La sequenza di impostazioni dell'uscita è la seguente:
      • Display esteso;
      • Display condiviso;
      • Solo display del notebook;
      • Solo display esterno.

    (./) FN+F10 → Mute Riconosciuto automaticamente

    (./) FN+F11 → Volume - Riconosciuto automaticamente

    (./) FN+F10 → Volume + Riconosciuto automaticamente

    {X} FN+C → Sconosciuto Non riconosciuto

    {X} FN+V → Scatta foto Non riconosciuto

    {X} FN+UP → Stop Non riconosciuto

    {X} FN+DOWN → Play, Pause Non riconosciuto

    {X} FN+RIGHT → Traccia precedente Non riconosciuto

    {X} FN+LEFT → Traccia successiva Non riconosciuto

    /!\ FN+F5, FN+F6 → Luminosità Non riconosciuto 3 Workaround

    /!\ FN+F9 → Disabilitare touchpad Non riconosciuto Workaround

Workadound luminosità

Gli HotKey della luminosità non funzionano OutOfTheBox, probabilmente a causa della presenza di una doppia scheda video. È tuttavia possibile ottenere un funzionamente parziale seguendo la procedura qui riportata.

  • Creare un file chiamato brightness nel percorso /usr/bin/, per fare ciò è sufficiente digitare in un Terminale

sudo gedit /usr/bin/brightness
  • Il file appena aperto sarà vuoto. Incollare, al suo interno, quanto segue:

   1 #!/bin/bash
   2 brightness=$((0x`setpci -s 00:02.0 F4.B`))
   3 case "$1" in
   4 "up")
   5 brightness=$((0x`setpci -s 00:02.0 F4.B`+4));
   6 ;;
   7 "down")
   8 brightness=$((0x`setpci -s 00:02.0 F4.B`-4));
   9 ;;
  10 esac
  11 if [ $brightness -lt 0 ] ; then
  12    brightness=1;
  13 fi
  14 if [ $brightness -gt $((0xff)) ] ; then
  15   brightness=$((0xff));
  16 fi
  17 setpci -s 00:02.0 F4.B=`printf '%x' $brightness`

È possibile modificare gli step di incremento/decremento della luminosità agendo sugli interi +4 e -4 contenuti nelle stringhe brightness=$((0xsetpci -s 00:02.0 F4.B+4)); e brightness=$((0xsetpci -s 00:02.0 F4.B-4));.
Il valore da sostituire al ±4 deve essere un numero intero pari (2, 4, 6, 8, etc). Se si inserisce un valore maggiore di 4 si diminuisce il numero degli step necessari per passare dalla condizione di luminosità minima alla condizione massima. Se si usa un valore minore si ottiene invece l'effetto contrario

  • Dare al file appena creato i Permessi di esecuzione con il comando:

sudo chmod +x /usr/bin/brightness
  • Creare una copia di backup dei file /etc/acpi/asus-brn-up.sh e /etc/acpi/asus-brn-down.sh con i comandi

sudo cp /etc/acpi/asus-brn-up.sh /etc/acpi/asus-brn-up.sh.backup

sudo cp /etc/acpi/asus-brn-down.sh /etc/acpi/asus-brn-down.sh.backup
  • Aprire il file /etc/acpi/asus-brn-up.sh ed inserire in fondo al file, in una nuova riga, la stringa

brightness up
  • in modo tale che il contenuto del file risulti simile a quanto qui indicato

   1 #!/bin/sh
   2 test -f /usr/share/acpi-support/key-constants || exit 0
   3 
   4 . /usr/share/acpi-support/key-constants
   5 
   6 DeviceConfig
   7 
   8 if [ "$model" != "701" ] ; then
   9         # On an Eee PC (ASUSTeK model 701) the keys in the range handled by this
  10         # script have entirely different meanings. They are handled in separate
  11         # scripts.
  12         acpi_fakekey $KEY_BRIGHTNESSUP
  13 fi
  14 brightness up
  • Aprire il file /etc/acpi/asus-brn-down.sh ed inserire in fondo al file, in una nuova riga, la stringa seguente. Il contenuto del file dovrà essere simile al caso precedente.

brightness down

L'effettivo livello di luminosità dello schermo potrebbe non essere sincronizzato con la barra di notifica della luminosità che appare alla pressione della combinazione FN+F5 o FN+F6.

Potrebbe sussistere, in alcuni casi, un certo ritardo tra la pressione dei tasti e l'effettivo cambiamento della luminosità a schermo

Workadound touchpad

Anche in questo caso è possibile ripristinare il corretto funzionamento del tasto rapido seguendo quanto riportato.

  • Creare una copia di backup dei file /etc/acpi/asus-touchpad.sh e /usr/share/acpi-support/power-funcs con i comandi:

sudo cp /etc/acpi/asus-touchpad.sh /etc/acpi/asus-touchpad.sh.backup

sudo cp /usr/share/acpi-support/power-funcs /usr/share/acpi-support/power-funcs.backup
  • Aprire, con privilegi di amministratore, il file /etc/acpi/asus-touchpad.sh, cancellarne il contenuto e incollare:

   1 #!/bin/sh
   2 [ -f /usr/share/acpi-support/state-funcs ] || exit 0 
   3 
   4 . /usr/share/acpi-support/power-funcs
   5 
   6 getXconsole
   7 
   8 DEVICE_ID=`xinput -list | grep -i touchpad | grep id= | sed 's/.*id=\([0-9]*\).*/\1/' `
   9 
  10 if xinput -list-props $DEVICE_ID | grep "Device Enabled" | grep "1$" > /dev/null
  11 then
  12     xinput set-int-prop $DEVICE_ID "Device Enabled" 8 0
  13 else
  14     xinput set-int-prop $DEVICE_ID "Device Enabled" 8 1
  15 fi
  • Aprire, con privilegi di amministratore, il file /usr/share/acpi-support/power-funcs e cercare la porzione di codice riportata

if [ x"$user" != x"" ]; then
  userhome=`getent passwd $user | cut -d: -f6`
    export XAUTHORITY=$userhome/.Xauthority
  else
    export XAUTHORITY=""
fi
  • Cancellare la porzione di codice precedente e sostituirla con

export XAUTHORITY=`ps a | grep -v grep | grep X | sed -n 's/.*-auth \(.*\)/\1/p' | cut -f 1 -d ' '`

LEDs

Il Led della connessione WiFi non si spegne quando viene premuto l'HotKey FN+F2. Per ovviare al problema si può seguire la seguente procedura:

  • Fare una copia di backup del file originale per poterlo consultare nuovamente in caso di problemi

sudo cp /usr/share/acpi-support/state-funcs /usr/share/acpi-support/state-funcs.backup

  • Aprire, con privilegi di Amministratore file /usr/share/acpi-support/state-funcs

sudo gedit /usr/share/acpi-support/state-funcs 
  • Cercare, all'interno del file, la funzione setLEDThinkpadSuspending() e sostituire le due righe all'interno delle parentesi graffe con le seguenti

action=`test "$1" -ne 0 && echo 1 || echo 0`
test -w /sys/devices/platform/asus_laptop/wlan && echo -n “$action” > /sys/devices/platform/asus_laptop/wlan
  • Salvare.

Se ora si preme la combinazione FN+F2 si noterà che il led del WiFi funziona correttamente.

Ulteriori risorse

Note

  1. Questa guida dovrebbe essere completamente funzionante anche sui modelli ASUS UL30VT e ASUS UL50VT

  2. A causa di un Bug in Unity l'utilizzo del monitor esterno in modalità Monitor esteso risulta problematico in quanto viene visualizzata una barra nera che impedisce di vedere la parte alta del desktop.
    Tale problema non si presenta quando si utilizza l'interfaccia classica di Ubuntu.

  3. È possibile sostituire gedit con il proprio EditorDiTesto preferito.


CategoryDaCancellare