• Pagina non alterabile
  • Informazioni
  • Allegati

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuta/o alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 39 del 2016, riferito alla settimana che va da lunedì 7 novembre a domenica 13 novembre. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Ubuntu Online Summit: 15-16 November 2016

Con una mail di Daniel Holbach di Canonical è stata comunicata la data del prossimo "Ubuntu Online Summit" (ODS), il ritrovo semestrale della Comunità Ubuntu internazionale.
L’evento che si svolgerà i prossimi 15 e 16 novembre 2016 è fatto per celebrare l'uscita di Ubuntu 16.10 con tutte le sue grandi novità, e per parlare dei prossimi progetti per Ubuntu 17.04.
Il programma dell’evento è disponibile su summit.ubuntu.com.

Fonte: lists.ubuntu.com

In arrivo il primo UbuCon europeo

Il 19 e il 20 novembre si svolgerà ad Essen in Germania il primo UbuCon Europeo, la conferenza dedicata alla comunità europea di Ubuntu! In questa occasione Jane Silber, CEO di Canonical, terrà il discorso di apertura seguito da numerosi eventi come presentazioni riguardanti l'Internet of Things con Ubuntu, laboratori su Ubuntu "Touch" e sulla creazione di pacchetti snap, bash Ubuntu su Windows e molto altro. È possibile consultare il programma completo in questa pagina. Saranno presenti anche molti membri storici della comunità internazionale di Ubuntu come Elizabeth K. Joseph, Laura Czajkowski, Nathan Haines e molti altri. Alla sera inoltre alcuni eventi sociali daranno l'opportunità di incontrare i membri della comunità e di visitare alcune delle più belle attrazioni di Essen.

Per registrarsi all'evento è possibile consultare questa pagina.

Fonte: insights.ubuntu.com

Ubuntu Budgie è ora una derivata ufficiale Ubuntu

A seguito di una votazione avvenuta l'8 novembre, la Ubuntu Technical Board ha concesso lo status di derivata ufficiale a Ubuntu Budgie. Il desktop Budgie si avvale delle moderne tecnologie di GNOME, ma non è un fork di GNOME. È sviluppato principalmente grazie al progetto Solus, che utilizza l'ambiente desktop Budgie in Solus OS, una specifica distribuzione Linux.

Tutte le derivate ufficiali di Ubuntu, a prescindere dal loro ambiente desktop, hanno accesso alle stesse applicazioni, librerie e pacchetti degli archivi di Ubuntu. I futuri download di Ubuntu Budgie potranno quindi essere ospitati sui server ufficiali di Ubuntu piuttosto che su siti esterni e il team di Ubuntu Budgie potrà anche accedere alla enorme infrastruttura di Canonical per la creazione automatizzata, i test e la distribuzione delle proprie immagini quotidiane. La comunità di Ubuntu Budgie sarà in grado di utilizzare le risorse ufficiali di Ubuntu, come il forum di Ubuntu, il wiki di Ubuntu e Launchpad.

Il primo rilascio ufficiale di Ubuntu Budgie è previsto per la versione 17.04 e il team, composto da sviluppatori e appassionati di open-source da tutto il mondo, è in fibrillazione per l'enorme lavoro da fare per arrivare ad avere una derivata ufficiale esente da bug e problemi.

"Tutta la squadra è decisamente eccitata e sta lavorando a pieno ritmo. Non vediamo l'ora di collaborare con la Ubuntu Developer Membership Board per la verifica e il controllo di tutti gli aspetti tecnici. Lavorare insieme ci permetterà di aderire agli standard della comunità, che le altre derivate stanno già seguendo", ha dichiarato David Mohammed, il responsabile del progetto Ubuntu Budgie.

Fonte: budgie-remix.org
Fonte: www.omgubuntu.co.uk


Notizie dal Mondo

Disponibile la versione finale 13.0.0 delle librerie grafiche Mesa 3D per le distribuzioni GNU/Linux

La nuova major release delle librerie grafiche MESA 3D, oltre a portare miglioramenti sotto il profilo prestazionale, garantisce la compatibilità con OpenGL 4.4 e 4.5, nonché un rinnovato driver Radeon Vulkan (RADV) per le GPU Radeon AMD supportate dal driver del kernel AMDGPU. Per l'utilizzo di applicazioni OpenGL o per avere il miglior supporto possibile per il comparto grafico AMD, Intel o Nvidia, le nuove librerie grafiche MESA 3D garantiscono stabilità e un buon numero di nuove funzionalità, compreso il supporto OpenGL ES per processori Intel Skylake e Haswell. L'interfaccia Mesa EGL ha ricevuto anche il supporto ufficiale per EGL_MESA_platform_surfaceless, insieme a vari miglioramenti per Android, X11/DRI3 e backend Wayland. Inoltre, il supporto per la codifica H.264 è adesso disponibile per l'API Video Acceleration (VAAPI) e il supporto di decodifica H.265 per OMX.

Con questa versione delle librerie grafiche MESA 3D sono variati i requisiti per le dipendenze e strumenti di terze parti sono diventati necessari per alcuni componenti, si consiglia perciò di controllare le note di rilascio per maggiori dettagli.

Fonte: news.softpedia.com
Fonte: mesa3d.org

LibreOffice 5.2.3 fresh disponibile per il download

La Document Foundation ha annunciato il rilascio di LibreOffice 5.2.3 fresh, il terzo rilascio "minore" della nuova famiglia 5.2 contenente le ultimissime funzionalità introdotte dagli sviluppatori. Questa versione è indirizzata agli entusiasti di tecnologia, agli utilizzatori più curiosi e ai power user. Tutte le informazioni sulle novità di questa nuova versione possono essere trovate ai collegamenti seguenti:

LibreOffice 5.2.3 è scaricabile dalla pagina di download del sito.

Fonte: blog.documentfoundation.org

SoundNode. Una desktop app opensource di SoundCloud per Ubuntu

Soundnode è una versione desktop di Soundcloud, il sito web che permette ai musicisti di collaborare, promuovere e distribuire la loro musica. Grazie a questa nuova applicazione open-source è possibile ascoltare i brani dal proprio account, sfogliare le playlist e condividere canzoni con gli amici. Non è possibile caricare nuovi brani o postare dei commenti. Non è ancora l'esperienza completa Soundcloud che si ottiene via web, ma se si è alla ricerca di una applicazione che permetta di ascoltare la musica di Soundcloud, Soundnode fa esattamente questo. È inoltre possibile utilizzare la tastiera per controllare o mettere in pausa i brani.

Soundnode è costruito come web app tramite Angular.js, ma utilizzandola si ha l'impressione di trovarsi in una applicazione nativa grazie alle scorciatoie da tastiera, all'interfaccia utente molto pulita e alla presenza di tutte le maggiori funzionalità di Soundcloud. Purtroppo, in Ubuntu, manca ancora l'integrazione nel menu dei suoni secondo gli standard della distribuzione, come già accade per la applicazione di Spotify.

Soundnode è completamente open-source, perciò è possibile contribuire a migliorarlo e ad aggiungervi funzionalità.

Fonte: soundnodeapp.com


Rubriche

Succede su Chiedi

Ibernare Kubuntu 16.04

Salve a tutti. Di recente sono passato da Linux Mint Kde a Kubuntu 16.04. Su Linux Mint avevo l'opportunità di ibernare il mio computer, tuttavia in Kubuntu non trovo questa possibiltà. Come posso attivarla?
Problema risolto come indicato in questa pagina.

Il sito di Domande & Risposte ha sempre bisogno di una mano. Se hai voglia di contribuire, vieni a trovarci: chiedi.ubuntu-it.org


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 127255, +157 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 398, +4 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 62924, +95 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dal GruppoSviluppo della comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessio Treglia

Luca Falavigna

Mattia Rizzolo

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua casella di posta, cambiare le impostazioni di ricezione o annullare la tua iscrizione alla newsletter, consulta questa pagina.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter CategoryComunitaPromozione