• Pagina non alterabile
  • Informazioni
  • Allegati


NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 21 del 2013, riferito alla settimana che va da lunedì 20 a domenica 26 Maggio. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Cosa aspettarsi da Unity Ubuntu 13.10

Attualmente non si può ancora sapere cosa ci sarà nella versione in sviluppo di Ubuntu 13.10 (Saucy Salamander). Ma, per quel che i rumors affermano e ciò che è stato detto nel primo (dei due) UDS (Ubuntu Developer Summit), gli utenti amanti del SO firmato casa Canonical, potrebbero apprezzare:

  • aggiunta e miglioramento degli Smart Scopes Service
  • possibilità di poter effettuare pagamenti comodamente nella Dash
  • nuovo Indicatore Unity
  • una versione più aggiornata di Compiz, con un miglioramento di prestazione

Tutt'ora si sta dibattendo su quale versione di Unity si vuole introdurre nel versione in sviluppo di Ubuntu, come interfaccia grafica predefinita. L'opzione che ha raccolto maggiori consensi, è l'uso di Unity 7 con Xorg come UI predefinito, ma comunque lasciare la possibilità da parte dell'utente di poter scegliere tra Unity e Mir.

Questa decisione da parte della community, ma sopratutto da parte degli sviluppatori, direttamente interessati nell'andamento dell'azienda di Mark Shuttleworth (Canonical), potrebbe avere come fine ultimo conservare quella fetta di utenti, che Ubuntu si è faticosamente conquistata con gli anni. In questo modo si riescono ad accontentare i puristi, gli sperimentatori e i timorosi.

Una cosa è certa, si cerca di far in modo che l'utente possa trovarsi a suo agio usando un'interfaccia grafica che sia uguale sia per i PC, per i dispositivi mobili e (probabilmente) per la Ubuntu TV.

Potete vedere un video che mostra le potenzialità di Mir e Unity 8:

Fonte

Notizie dalla comunità

Tutto pronto per la DUCC-IT 2013 a Fermo

Ultimi preparativi in corso per la seconda edizione della Debian/Ubuntu Community Conference - Italia, che si terrà nella Sala dei Ritratti di Palazzo dei Priori a Fermo nella giornatà di sabato 1 giugno, e presso il vicino Caffè Letterario nella mattinata di domenica 2 giugno.

L'evento, una riunione congiunta delle due comunità italiane di Debian e di Ubuntu è diviso in due sessioni: una dedicata alle discussioni interne della comunità (nelle due mattinate di sabato e domenica), e una dedicata al grande pubblico (nel pomeriggio di sabato), che vedrà la partecipazione di illustri relatori come Renzo Davoli, Maurizio Napolitano e Italo Vignoli.

Tutte le informazioni per partecipare alla manifestazione e alle attività collaterali previste dal FermoLUG, motore organizzativo dell'intera manifestazione, si possono trovare sul sito web della DUCC-IT.

Altre notizie

Dal mondo

DebConf 13: Call for Papers

Un grande giorno per gli appassionati di Debian e del Software Libero in generale. Debian ha appena aperto la Call for Papers, dove chiunque può inviare un documento, una presentazione o ancora un tutorial da esporre alla DebConf di quest'anno.
Questi ultimi non devono obbligatoriamente limitarsi a semplici tutorial, si possono anche presentare performance, dibattiti o qualsiasi altra cosa riguardante Debian!
Il materiale presentato sarà accettato unicamente entro il 1 giugno 2013, 23:59 (ora UTC). Quando possibile, le riunioni saranno trasmesse in live su Internet. Ciascuna sessione durerà 45 minuti, compreso il tempo necessario per le domande e sarà applicata una pausa di 15 minuti tra ogni evento e il successivo. Anche quest'anno verranno organizzate della conferenze a tema: si potrà presentare un contenuto che possa adattarsi alle sezioni: "Debian Science","Debian Infrastructure" o "Community Outreach" ovvero rispettivamente "Scienza Debian", "Infrastrutture Debian" e "Impegno Sociale". Chi volesse diventare coordinatore o membro dello staff dell'evento, si può inscrivere nell'apposita lista. La riunione si terrà a Vaumarcus, Svizzera. La data non è ancora fissata, ma è quasi sicuro che si terrà in agosto. Tutti gli eventi si terranno in inglese.
E' possibile contattare:

Fonte

Football Manager 2014 verrà rilasciato anche per Linux!

Fino a qualche anno fa si sconsigliava l'adozioni di sistemi GNU/Linux (quale Ubuntu) a utenti che tra i loro propositi avevano quello di giocare, data l'assenza di giochi seri per il nostro sistema operativo. Questa situazione sta cambiando: già l'anno scorso l'arrivo di Steam ha portato a un netto miglioramento dei giochi disponibili, ma ora, con l'annuncio da parte di Miles Jacobson (Il direttore di Sports Interactive, l'azienda che sviluppa Football Manager) con un tweet della versione per Linux di Football Manager 2014 i giochi iniziano a farsi seri!

Football Manager, si ricordi, è uno dei principali titoli manageriali sportivi del mondo, nel quale vestirete i panni di un manager di una squadra di calcio (di qualsiasi paese, comprese quelle italiane) e dovrete quindi gestire tutti gli aspetti della vostra squadra.

Con un successivo tweet Jacobson ha anche confermato che la ditta produttrice di Football Manager si impega a migliorare notevolmente i driver video per Linux, e che altre case del settore annunceranno titoli di prima qualità per la nostra piattaforma! Insomma, l'investimento di Valve (l'azienda che sta dietro a Steam) prosegue a ritmi sfrenati, e il principio che "se giochi non puoi usare Linux" non vale più!

Fonte

Dallo stivale

LibreUmbria tra le 10 migliori storie di qualità a ForumPA

Giovedì 30 maggio alle ore 14 presso il Palazzo dei Congressi a Roma, nell’ambito di ForumPA, LibreUmbria sarà premiata come una delle 10 migliori storie di qualità associate a progetti, idee e iniziative, che hanno contribuito a migliorare la complessa e strutturata macchina dei servizi pubblici.

Ricordiamo che LibreUmbria, è un progetto senza scopo di lucro per avviare, facilitare e supportare la migrazione di molti uffici della P.A. alla suite per ufficio LibreOffice. Tutta la documentazione a riguardo la si può trovare nel loro blog.

Nel sito ufficiale si legge:

"LibreUmbria ha partecipato alla call raccontando la propria storia, il successo della prima esperienza pilota attivata presso la Provincia di Perugia, descrivendo l’approccio innovativo usato per la comunicazione del progetto, la formazione dei dipendenti, la trasparenza della documentazione prodotta pubblicata con licenza creative commons.

LibreUmbria si presenta a ForumPA come storia di migrazione possibile a software open source.

LibreUmbria vuole essere un esempio di come è possibile in Pubblica Amministrazione portare innovazione di processo che non solo fa risparmiare risorse ma migliora la costruzione dei documenti e del flusso di dati.

LibreUmbria vuole essere la rappresentazione dello slogan di #umbriadigitale:”Fare bene, condividere, comunicare”

Complimenti vivissimi per questo favoloso progetto.

Fonte

Dalla blogosfera

Carla di ubuntu-it intervistata da Nicholas Skaggs per "People behind quality"

Carla Sella, appartenente alla comunità italiana di Ubuntu, è stata intervistata per la sua importante attività all'interno del gruppo test.

Carla racconta di come la caratteristica che ama di più di Linux sia la possibilità di imparare "giocando" liberamente col software.
Da quando un amico le ha parlato di Ubuntu questa distribuzione è diventata la sua preferita, e la installa su qualunque dispositivo si trovi ad usare! Carla spiega che di Ubuntu le piace soprattutto il modo in cui Canonical e la comunità collaborano per renderlo un sistema operativo per tutti, facile da usare ma comunque aperto e personalizzabile per gli utenti più esperti.

Alla domanda "perché hai scelto di collaborare con il team di controllo qualità", Carla risponde che questo le da modo di imparare un sacco su Ubuntu e Linux, e di provare tutte le nuove caratteristiche prima che vengano rilasciate ufficialmente. Inoltre aiutare gli sviluppatori a risolvere bug fa sentire davvero parte del mondo di Ubuntu. E la parte più bella sono le persone interessanti da tutto il mondo con cui si entra a contatto, persone che l'hanno sempre accolta amichevolmente è da cui ha imparato moltissimo.

L'esperienza di Carla è un meraviglioso esempio di quanto sia appassionante entrare a far parte del mondo di Ubuntu. Se anche tu vuoi venire a scoprire questo mondo, visita la pagina di orientamento del nostro sito per capire come puoi contribuire!

Fonte

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 105413, -458 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 83, +4 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 51489, -426 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter