• Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 38 del 2012, riferito alla settimana che va da lunedì 12 a domenica 18 Novembre. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie dalla comunità

Novità nella Newsletter Italiana

Salve appassionati lettori, è tempo di cambiamenti nella Newsletter Italiana. Volete rimanere sempre aggiornati sulle novità che riguardano il mondo di Ubuntu e non volete aspettare ogni settimana l'uscita della newsletter?

Da oggi nasce "News", un blog aggiornato costantemente 7 giorni su 7 sulle notizie che riguardano Linux e in particolare Ubuntu. Un nuovo sistema, che rende la lettura della Newsletter più divertente e interattiva per i lettori. Ora sotto ad ogni post c'è la possibilità di commentare, condividere o twettare l'articolo, dando vita a vere e proprie discussioni grazie alla piattaforma DISQUS, con la quale sarà più semplice conoscere e scambiare la propria opinione con altri lettori.

Per chi invece preferisce l'edizione classica, la newsletter settimanale continuerà a esistere, sia sul wiki, sia via e-mail, riportando le news pubblicate durante la settimana sul blog, arricchite con le nostre coinvolgenti rubriche.

Il nostro blog è disponibile al seguente indirizzo.

Buona lettura, la Redazione

Dal Planet ubuntu-it

Dario Cavedon: Ubuntu-it meeting a Bologna, appuntamento per sabato 17 novembre

Dario ci presenta l'Ubuntu-it Meeting di Bologna, svoltosi il 17 novembre scorso a Bologna.

Fonte

Paolo Garbin: II riunione costitutiva del PN LUG

Paolo ci presenta l'"Open Source Day", di sabato 24 novembre a Udine, una giornata dedicata al software Open Source, che offre tre percorsi diversi tarati sulla conoscenza del Software Libero.

Fonte

Paolo Garbin: Open source day 2012 presso l’università di Udine

Paolo ci parla della riunione costitutiva del PN LUG, il LinuX User Group di Pordenone, che vedrà presto la luce come Associazione.

Fonte

Altre notizie

Dal mondo

Rilasciato Skype 4.1 per Linux

Questa settimana è stata rilasciata una nuova versione del client Skype per Linux, che porta con se alcuni miglioramenti, nell'architettura dei pacchetti e nelle modalità di login.

Dopo molto tempo di stasi, infatti, Skype per Linux era stata rivitalizzato, con la recente versione 4.0 che quasi avvicinava il client linuxiano ai rispettivi client per gli altri sistemi operativi.

Questa versione porta una nuova e unica architettura, sia per i sistemi 32bit, che per quelli 64bit; questo vuol dire che qualunque sia l'architettura del vostro PC, potrete installare Skype da un singolo pacchetto. Tuttavia, sembra che per un bug (verificatosi solo in pochi pc) l'icona di Skype nella versione 64bit nella barra degli strumenti non apparire. Se ne siete affetti, vi basterà installare il pacchetto "sni-qt".

Altre migliorie, invece, riguardano la schermata di login, con il caratteristico blu di skype come sfondo, che ora permette di entrare attraverso un account già esistente Microsoft (ovvero quello per entrare in Messenger® o in Windows Live®).

Per scaricare Skype 4.1 visitate la pagina relativa sul sito ufficiale.

Per la gioia degli utenti, quindi, sembra che Microsoft, al contrario delle aspettative, continui a sviluppare un client libero per il pinguino, che però, purtroppo, non è ancora allo stesso livello delle versioni per Windows e Mac.

Free Software Award 2012

Come tradizione, anche quest'anno si è tenuto il "Free Software Award", il premio annuale della Free Software Foundation che dal 1998 premia le migliori personalità attive nell'ambito del Software Libero. In passato il premio era stato assegnato, tra gli altri a Larry Wall, inventore del linguaggio Perl, Lawrence Lessig, fondatore delle licenze libere Creative Commons, Theo De Raadt, fondatore di OpenBSD e OpenSSH. Quest'anno il premio è andato a due dei più attivi difensori del mondo Linux e del software libero in generale. Entrambi dei paesi nordici, sono Otto Kekäläinen (Finlandia) e Ole Tange (Danimarca).

Il primo si occupa principalmente di diffondere Linux nel suo paese e in quelli limitrofi, soprattutto nel settore pubblico, svolgendo conferenze e campagne 'promozionali'. E come se non fosse abbastanza è a capo del progetto http://www.valo-cd.net/, e ha pubblicato svariati software per Windows nativi per Linux.

Ole Tange è direttore dell'IT-Politisk Forening, una ONG che ha lo scopo di sensibilizzare la Pubblica Amministrazione Danese nell'utilizzo del software open source. È stato uno sviluppatore per molto tempo, e ora collabora al progetto GNU Parallel. Inoltre si è impegnato contro la privatizzazione del software, creando campagne come il Patented Workshop.

Karsten Gerloff, Presidente della Free Software Foundation Europe, sostiene che "Olto è un insieme di talenti raro e prezioso, poiché possiede un'ottima conoscenza della tecnologia, ed è appassionato del software libero". Jonas Öberg, direttore esecutivo dell'associazione del Free Software & Free Culture, dichiara che "l'impegno e l'entusiasmo di Ole deve ed è un'ispirazione per tutti gli altri che sostengono l'open source".

Fonte

Fonte

Finlandia: un motore di ricerca open source per le biblioteche e servizi bibliotecari finlandesi

La settimana scorsa la città di Helsinki e la Biblioteca Nazionale Finlandese hanno reso disponibile il loro nuovo motore di ricerca per le biblioteche e i servizi bibliotecari: il nuovo motore è stato sviluppato da una ditta finlandese di grande esperienza nella produzione di software libero, la Seravo, ed è stato rilasciato con licenza AGPL. Un software per i servizi bibliotecari completo ed innovativo che cerca di sfruttare ed integrare al meglio i codici liberi disponili, come per esempio la componente Node.js o la componente Java ElasticSearch che è il cuore del programma di ricerca e che promette di effettuare ricerche veloci ed efficienti. I collegamenti geografici sono affidati e visualizzati grazie a mappe disponibili tramite Openstreetmap.

Quando si parla di Open Source è facile pensare ai vantaggi economici, in termini di costi, che si potrebbero avere dal suo utilizzo, specialmente se pensiamo che questo programma per le biblioteche è stato pensato e creato in modo da poter implementare facilmente altre lingue. Ancora di più se pensiamo al nostro paese dove le biblioteche e il mantenimento del patrimonio librario sono tenuti in larga considerazione, ma spesso affidati a software di gestione diversi da regione a regione, dai costi differenti e dalla scarsa interoperabilità. Ma i vantaggi economici dell'Open Source non sono solo in termini di costi: le parole di, Otto Kekäläinen, Amministratore Delegato di Seravo, danno un suggerimento in più:" Il nostro software per le biblioteche non è legato a nessuna multinazionale dell'informatica; essendo creato come Open Source ogni azienda informatica può utilizzarlo, modificarlo e fornire supporto". Da un lato quindi una opportunità di risparmio per le Pubbliche Amministrazioni e dall'altro una opportunità di guadagno anche per le piccole aziende informatiche che potrebbero proporsi per il supporto.

Fonte

Dalla blogosfera

Giochi per Ubuntu con Unity 4.0

La Unity Technologies ha rilasciato una versione non ancora definitiva per Linux, del suo motore grafico Unity 4.0. Si tratta di un importante strumento di messa a punto di contenuti (da non confondersi con l’omonima interfaccia per l'ambiente desktop), dedicato ai videogiochi o ad altri prodotti interattivi, quali le visualizzazioni architettoniche, l'apprendimento on-line, le animazioni tridimensionali e altro ancora.

Tra le nuove caratteristiche introdotte in questa versione, spiccano il sistema di animazione Mecanim e il supporto per Flash. Unity sta indubbiamente prendendo sempre più piede tra gli sviluppatori, anche sulla spinta della realizzazione di impegnativi progetti come Wasteland 2, Eternity e Square Enix.

Con questo rinnovato motore di grafica, gli sviluppatori di Unity ora avranno la possibilità di far funzionare al meglio le loro creazioni, anche all'interno del Sistema Operativo di Ubuntu. Tra i giochi realizzati con Unity e resi disponibile attraverso l'Ubuntu Software Center, al momento spiccano Cubemen e Rochard. Da rilevare infine che Unity 4.0 è un software commerciale e quindi a pagamento, ma è sempre possibile utilizzarlo gratuitamente per 30 giorni in versione di prova, scaricandolo da questa pagina.

Fonte

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 102223, +108 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 82, +3 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 50775, +54 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessio Treglia

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter